18app: come funziona il bonus cultura e cosa acquistare

18app è un'interessante opportunità per tutti coloro che compiono 18 anni nel 2021. Ecco come richiederlo e cosa si può acquistare con i 500 euro.
Di Irene Bicchielli Aggiornato il 9 agosto 2021
18app_alt

Il bonus cultura è un’ottima opportunità per tutti i giovani neo diciottenni che hanno a disposizione un budget di 500€ per acquistare libri, musica, biglietti per eventi, mostre, concerti nonché corsi di formazione e tanto altro. L’iniziativa promossa dal Ministero dell’Istruzione, lanciata qualche anno fa per i neo diciottenni, è stata confermata anche per quest’anno: è valida quindi per tutti coloro che sono nati nel 2002 e quindi hanno compiuto 18 anni nel corso del 2020. Tutti loro potranno richiedere il bonus entro e non oltre il 31 agosto 2021 direttamente sul sito 18App.

In questo articolo scopriamo come funziona esattamente, rispondendo ad alcune domande frequenti che i tanti neo diciottenni si stanno facendo su questa iniziativa.

Che cos’è 18app?

18app è il nome che è stato dato al cosiddetto Bonus Cultura, un buono di 500 euro da spendere per cinema, concerti, eventi culturali, visite a monumenti e parchi archeologici ma anche per acquistare libri, corsi e abbinamenti a quotidiani. L’iniziativa è nata nel 2016 con l’obiettivo di promuovere la cultura tra i più giovani, nello specifico per coloro che hanno appena compiuto 18 anni. Solo nello scorso anno sono stati quasi 390mila i giovanissimi che hanno richiesto il loro Bonus Cultura.

18 app come utilizzarla

Come ricevere il Bonus Cultura?

Il bonus cultura del 2021 è destinato a tutti i nati nel 2002: nello specifico, si rivolge a tutti i giovani residenti nel territorio nazionale, italiani e stranieri (in possesso, ove previsto, del permesso di soggiorno in corso di validità), che abbiano compiuto 18 anni nell’anno 2020.

Per richiedere il bonus, i giovani nati nel 2002 dovranno registrarsi sul sito dedicato all’iniziativa in pochi e semplici passaggi.

C’è tempo fino al 31 agosto 2021 per registrarsi sul portale e fare richiesta, mentre c’è tempo fino al 28 febbraio 2022 per spendere il proprio Bonus Cultura.

Come utilizzare il Bonus Cultura 2021?

Una volta completata la registrazione, sul proprio profilo verrà visualizzato il portafoglio e si potrà cominciare a spendere il bonus. Tutto verrà gestito attraverso il sito, non esistono altri metodi: si possono generare di volta in volta i buoni per l’acquisto dei beni offerti dagli esercenti che hanno deciso di aderire all’iniziativa. Per generare un buono è necessario prima informarsi sul prezzo del prodotto che si vuole acquistare, accedere all’applicazione 18app, scegliere la tipologia di esercente (fisico oppure online) e la tipologia di cosa si vuole acquistare (libro, cd, biglietti ecc.) e poi creare un buono dell’importo esatto.

A questo punto, il buono può essere salvato sullo smartphone oppure stampato per poi essere presentato all’esercente: per completare gli acquisti online, sarà sufficiente utilizzare il codice generato sul sito dell’esercente che aderisce all’iniziativa; se invece vuoi acquistare in un esercizio fisico, puoi stampare il buono e presentarlo alla cassa oppure portare con te il tuo smartphone e far leggere in cassa i dati identificativi del buono (codice alfanumerico di 8 cifre, QR code e barcode). Si tratta comunque di una procedura molto semplice e intuitiva, che si fa in pochi minuti.

Non ci sono limiti di spesa per un singolo acquisto, ma non è possibile comprare più di una unità di uno stesso bene o servizio: per esempio, non potrai comprare diverse copie dello stesso libro oppure due biglietti per uno stesso spettacolo, mostra o qualsiasi altro evento.

Cosa posso comprare con 18app?

Come abbiamo visto, il progetto vuole promuovere prodotti ed eventi di tipo culturale, che abbiano un valore formativo ed educativo per tutti i giovani neo diciottenni. Non è possibile cedere né vendere il proprio Bonus Cultura ad altri perché si tratta di un contributo strettamente personale. Inoltre, non è assolutamente possibile scambiare il bonus in cambio di denaro: chiunque vi dovesse proporre una cosa del genere, sta commettendo un reato.

E adesso vediamo nello specifico cosa è possibile acquistare.

Biglietti

Libri

Libri di ogni genere, inclusi audiolibri ed ebook ed esclusi supporti hardware di qualsiasi natura atti alla relativa riproduzione (in sostanza, non è possibile acquistare ebook reader).

Musica

Musica registrata quindi sono ammessi sia cd che dvd musicali ma anche dischi in vinile, LP e musicassette e naturalmente tutta la musica online. Anche in questo caso sono però esclusi i supporti hardware per la riproduzione della musica. Una novità interessante visto che, fino a poco tempo fa, il bonus cultura valeva solo per i concerti ma non per l’acquisto di musica registrata.

Corsi

Corsi di musica, di teatro e di lingua straniera.

Non è possibile invece acquistare device elettronici come smartphone, pc, tablet o altri supporti proprio perché si tratta di un incentivo all’acquisto di prodotti di tipo culturale.

Irene Bicchielli
Irene Bicchielli

Nata nel 1988 a Firenze, dove vive ancora oggi, ha da sempre uno smisurato amore per le parole. Ha imparato a leggere e a scrivere prima delle scuole elementari e da allora non ha più smesso: lettrice seriale con un'originale passione per i romanzi storici, ha frequentato il liceo classico e poi si è laureata in Scienze Politiche per diventare...Leggi tutto

Scrivi un commento

Altri articoli che potrebbero interessarti