Caminetti a bioetanolo: cosa sono e come funzionano

I caminetti a bioetanolo sono dei particolari caminetti dall’anima ecologica, che possono essere sistemati senza problemi in qualsiasi zona living, anche la più moderna e contemporanea. Pur essendo dei veri e propri camini, infatti, mantengono un design di tendenza e non hanno bisogno della canna fumaria con sbocco verso l’esterno perché funzionano con un carburante ecologico che gli consente di non emettere fumo, polveri sottili né cattivi odori. In questo articolo scopriamo cosa sono esattamente i caminetti a bioetanolo e come funzionano.

Caminetti a bioetanolo: cosa sono?

I caminetti a bioetanolo sono conosciuti comunemente come biocamini e rappresentano un’idea per rendere la propria zona living più accogliente senza rinunciare al design. Si tratta infatti di un vero e proprio camino, perfetto se non volete rinunciare al fascino senza tempo del fuoco che scoppietta e riscalda, ma con un aspetto moderno e contemporaneo. Ne esistono di diversi tipi e, a differenza dei caminetti tradizionali, non hanno bisogno di canna fumaria, opere murarie o installazioni particolari.

Sono un tipo di riscaldamento che possiamo definire ecologico a causa del combustibile che li alimenta: il bioetanolo è un alcol che si ottiene dalla fermentazione di sostanze vegetali come cereali, canna da zucchero, amidacei e vinacce; si tratta insomma di un combustibile organico e 100% naturale, la cui combustione non produce sostanze nocive, polveri sottili, fumo o cattivi odori ma soltanto vapore acqueo e calore.

Come funzionano i caminetti a bioetanolo?

Il funzionamento dei caminetti a bioetanolo è molto semplice. Il combustibile viene inserito all’interno di un serbatoio dove solitamente è presente una pietra porosa che svolge una doppia funzione: assorbe il bioetanolo e crea un ostacolo tra la fiamma e il serbatoio dove si trova il liquido, evitando che vengano a contatto. Il caminetto dunque funziona grazie alla combustione del bioetanolo e produce calore che si diffonde nell’ambiente circostante. Generalmente, un camino a bioetanolo standard riesce a riscaldare senza problemi una stanza di 25-30 mq quindi piuttosto grande; inoltre, a differenza dei classici camini a legna, quelli a bioetanolo non disperdono calore tramite la canna fumaria quindi tutto il calore prodotto rimane nell’ambiente dove si trova il caminetto.

Quale caminetto a bioetanolo scegliere?

Facili da installare, versatili ed ecologici, i caminetti a bioetanolo sono la scelta di sempre più persone che vogliono unire il loro rispetto per l’ambiente con un elemento di design, moderno ed elegante. Dovete sapere, però, che ne esistono diverse tipologie ed è bene avere in mente fin da subito dove dovrà posizionarsi il caminetto in modo da poter fare l’acquisto migliore a seconda dello spazio disponibile. Ecco le tre tipologie più comuni di caminetti a bioetanolo.

Caminetti a bioetanolo da parete

I caminetti a bioetanolo da parete, o da muro, sono semplicissimi da installare perché dotati di appositi tasselli che consentono di fissarli al muro, un po’ come se si attaccasse un quadro. Solo quando si parla di caminetti a bioetanolo da incasso ci si riferisce a un modello che ha bisogno di una nicchia dove essere collocato e quindi necessita di opere murarie ben precise. È capace di ricreare l’atmosfera calda e accogliente delle case di campagna di una volta.
Camino bioetanolo parete

Caminetti a bioetanolo da terra

I caminetti a bioetanolo da terra, allo stesso modo, possono essere semplicemente collocati nella stanza senza nessun bisogno di interventi particolari. Anche questa tipologia ricorda molto da vicino i classici caminetti a legna, anche perché spesso hanno una cornice che è davvero molto simile a quella che troviamo intorno ai vecchi camini in muratura. C’è poi un particolare tipo di biocamino da terra che non deve essere appoggiato alla parete ma che può essere posizionato nel centro della stanza, per un effetto scenico incredibilmente suggestivo!
camino bioetanolo da terra

Caminetti a bioetanolo da tavolo

Infine, abbiamo la tipologia meno ingombrante e meno impegnativa: i caminetti a bioetanolo da tavolo hanno generalmente dimensioni più piccole e un design accattivante, con forme geometriche originali; li troviamo in ogni tipo di materiale, dal vetro alla ceramica smaltata, dalla lamiera all’acciaio inox, per essere inseriti in qualsiasi contesto, da una zona living industrial chic ad una minimal. Si tratta più che altro di un complemento d’arredo perché la capacità di riscaldare è minore, ma può andare ad integrare il riscaldamento tradizionale e sicuramente crea un’atmosfera accogliente e piacevole.
caminetto-bioetanolo stones trovaprezzi

Altri articoli per: , , , , ,