Bollitore elettrico, come pulirlo in modo efficace e naturale?

Il bollitore elettrico deve essere regolarmente pulito per mantenerlo efficiente e igienizzato. Ecco alcuni metodi naturali semplici ed efficaci.
Di Irene Bicchielli 24 ottobre 2021
Bollitore elettrico

Il bollitore elettrico è un piccolo elettrodomestico molto utile perché permette di far bollire l’acqua in pochi istanti: è il compagno ideale di chi ama sorseggiare tè e tisane, che specialmente in inverno sono un momento molto rilassante e piacevole. Senza contare che potete usarlo anche per scaldare l’acqua per cuocere la pasta velocemente, quando andate di fretta!

Tuttavia, come tutti gli elettrodomestici, anche il bollitore deve essere mantenuto sempre pulito: in questo modo non solo rimarrà sempre efficiente, ma sarà anche igienizzato. Senza contare che il calcare che si accumula sul fondo e sulla pareti del bollitore, può compromettere il funzionamento dell’apparecchio e soprattutto il sapore delle bevande, rendendole anche poco gradevoli.

Insomma, ci sono molti buoni motivi per cui bisognerebbe pulire il bollitore con regolarità. In questo articolo scopriremo come farlo rispondendo ad alcune domande.

Come pulire il bollitore al primo uso?

Se avete appena acquistato un bollitore elettrico, prima di usarlo è opportuno fare bollire l’acqua per due o tre volte a vuoto. L’acqua da sola è sufficiente per una pulizia precedente al primo utilizzo.

Come si può pulire un bollitore elettrico?

Bollitore con calcare

Il bollitore elettrico andrebbe pulito regolarmente, proprio per evitare l’accumulo di calcare sul fondo e sulle pareti, soprattutto se lo utilizzate tutti i giorni. Pulire il bollitore è un’operazione molto semplice, quindi non conviene aspettare che le incrostazioni diventino ostinate, meglio invece ricordarsi di pulirlo almeno una volta alla settimana per mantenerlo sempre efficiente e igienizzato.

Ecco due metodi semplici ed efficaci per la manutenzione ordinaria del bollitore.

Una volta eseguite queste operazioni, fate bollire dell’acqua pulita per una o due volte prima di utilizzare nuovamente il bollitore per preparare le vostre bevande.

Come togliere il calcare dal fondo del bollitore?

Come per tutti gli elettrodomestici che lavorano con l’acqua, il nemico numero uno del bollitore è proprio il calcare! Se questo si accumula sul fondo, disperde parte dell’energia utilizzata per scaldare l’acqua causando sprechi e rende sgradevole il sapore della bevanda preparata. Per fortuna, ci sono due metodi altamente efficaci per togliere il calcare dal fondo del bollitore quando si è già formato.

Come pulire il bollitore Russell Hobbs?

I bollitori Russell Hobbs sono tra i più amati perché hanno un prezzo accessibile e sono molto efficienti, oltre a presentare un design elegante e moderno: ne esistono di ogni dimensione e tecnologia, senza fili e ad ebollizione rapida, per chi va sempre di fretta! Per mantenerli sempre puliti ed evitare le incrostazioni di calcare potete usare uno dei metodi descritti sopra: il limone o l’aceto bianco una volta alla settimana sono metodi efficaci che non danneggeranno il vostro bollitore Russell Hobbs.

Come pulire il bollitore Smeg?

Se avete acquistato un bollitore Smeg o state pensando di farlo, sicuramente sapete che si tratta di un oggetto di grande pregio, sia dal punto di vista del design che della funzionalità che della tecnologia. Nel manuale di istruzioni del vostro bollitore troverete indicazioni specifiche su come procedere alla pulizia: Smeg consiglia di rimuovere regolarmente il calcare per prolungare la durata dell’apparecchio, mantenere le migliori prestazioni e favorire il risparmio energetico. Il bollitore Smeg può essere decalcificato con un prodotto anticalcare specifico oppure dell’aceto bianco: in entrambi i casi, fate bollire due volte l’acqua per eliminare ogni residuo prima di utilizzare il bollitore per le vostre bevande.

Irene Bicchielli
Irene Bicchielli

Nata nel 1988 a Firenze, dove vive ancora oggi, ha da sempre uno smisurato amore per le parole. Ha imparato a leggere e a scrivere prima delle scuole elementari e da allora non ha più smesso: lettrice seriale con un'originale passione per i romanzi storici, ha frequentato il liceo classico e poi si è laureata in Scienze Politiche per diventare...Leggi tutto

Scrivi un commento

Altri articoli che potrebbero interessarti