Lifestyle 23 aprile 2020

Giornata mondiale del libro: origini e iniziative in streaming

giornata mondiale del libro e diritto autore

L’isolamento casalingo dovuto al diffondersi del Coronavirus ha portato molti di noi, adulti, adolescenti e bambini, a riscoprire il piacere della lettura. Anche i lettori sporadici, avendo tanto tempo a disposizione da passare in casa, hanno deciso di riprendere in mano un libro lasciato sul comodino da mesi oppure hanno ordinato online uno dei best seller del momento: insomma, il decreto #iorestoacasa ha avuto per lo meno l’effetto positivo di ridare valore alla lettura e alla letteratura, trascurate da molti in tempi normali.

In questo scenario la Giornata Mondiale del Libro assume ancora più valore e si propone come momento per celebrare il potere delle parole. E se non ci saranno mostre, dibattiti e convegni, non mancano le iniziative online in streaming per festeggiare i libri e il loro magico potere.

Ecco come nasce la Giornata Mondiale del Libro, quali appuntamenti prevede quest’anno e qualche consiglio sui titoli da leggere in questo particolare momento storico.

Come nasce la Giornata del Libro

La data del 23 aprile non è casuale. In questo giorno, in Catalogna si festeggia il patrono San Giorgio e, dal 1931, la tradizione vuole che i librai regalino una rosa per ogni libro comprato dai clienti: l’evento era noto come Giornata del libro e delle rose. L’Unesco, riagganciandosi proprio a questa romantica usanza, nel 1996 ha istituito ufficialmente la Giornata del libro e del diritto d’autore.

giornata del libro e delle rose

Nella data del 23 aprile si concentrano anche altri eventi legati al mondo della letteratura: è questo il giorno in cui sono morti William Shakespeare, Miguel de Cervantes, Inca Garcilaso de la Vega e Pamela Lyndon Travers, l’autrice di Mary Poppins; ma è anche il giorno in cui sono nati Vladimir Nabokov, Maurice Druon e Halldòr Laxness. Insomma, una data simbolica di tutto rispetto.

L’obiettivo di questa ricorrenza è quello di intercettare anche coloro che solitamente non leggono, cercando di fargli comprendere quanto la lettura sia importante per diversi motivi. Leggere significa emozionarsi, aprirsi al mondo, conoscere, arricchirsi, esplorare, divertirsi, piangere persino. Per raggiungere l’obiettivo, ogni anno vengono organizzati appuntamenti in tutto il mondo: convegni, dibattiti, eventi e manifestazioni dedicate alla letteratura e ai suoi protagonisti. Quest’anno le cose saranno un po’ diverse ma non mancheranno iniziative a cui partecipare, rigorosamente in virtuale!

Gli appuntamenti per la Giornata del Libro 2020

La letteratura può essere vissuta anche a distanza, ognuno da casa propria. Infatti, non mancano nemmeno in questo 2020 segnato dall’isolamento e dal Coronavirus le iniziative organizzate da editori e associazioni per celebrare la bellezza e l’importanza della lettura. Ecco un paio di interessanti appuntamenti.

Leggere tutti

capolavori della letteratura

 

L’Italia e la lettura ai tempi del Coronavirus

Che gli italiani non siano grandi lettori è purtroppo un dato di fatto. Un recente studio condotto dall’Istat rivela che solo il 41% dei nostri connazionali dichiara di leggere almeno un libro all’anno, con differenze sensibili da una regione all’altra e un dato abbastanza significativo che riguarda il numero di libri in casa: il 57% delle famiglie italiane ne possiede meno di 50, il 10% addirittura non ha nemmeno un libro. Durante le settimane di emergenza Coronavirus, le abitudini degli italiani sono cambiate molto anche in fatto di letture: i titoli più cercati sono quelli riconducibili alla pandemia che tutto il mondo sta affrontando. Gli italiani vogliono sapere, vogliono almeno provare a capire cosa sta succedendo e come si risolverà questa situazione e lo fanno acquistando i libri del virologo Roberto Burioni, mai come adesso sotto i riflettori: il suo libro Virus racconta il momento attuale spiegando il comportamento dei virus, come si muovono, come si evolvono; il Coronavirus è una sfida alla società avanzata di oggi, sfida che l’uomo può vincere grazie alla scienza.

libri coronavirus

Mai come adesso diventa infatti chiaro che la storia si ripete. Le epidemie accompagnano la storia dell’uomo da sempre e sono tantissimi gli autori che hanno raccontato disastri sanitari realmente avvenuti o solo immaginati: Camus racconta una peste simbolica, che in molti hanno assimilato al dilagare del nazionalsocialismo negli anni Quaranta, con tutto il corollario di paure che un morbo terribile e la dimensione di emergenza si portano dietro. Per il premio nobel Saramago, invece, l’epidemia provoca cecità e le conseguenze sono a dir poco terribili: l’isolamento, l’abbandono, la lotta per la sopravvivenza che si fa sempre più estrema in un mondo di ciechi dove solo una persona ha mantenuto la vista.

Se leggere libri del genere è un modo, per molti, per esorcizzare la paura affrontandola attraverso le parole di grandi scrittori, non dimentichiamoci di alleggerire le nostre letture con romanzi più spensierati!

 

Irene Bicchielli
Irene Bicchielli

Nata nel 1988 a Firenze, dove vive ancora oggi, ha da sempre uno smisurato amore per le parole. Ha imparato a leggere e a scrivere prima delle scuole elementari e da allora non ha più smesso: lettrice seriale con un'originale passione per i romanzi storici, ha frequentato il liceo classico e poi si è laureata in Scienze Politiche per diventare...Leggi tutto

Scrivi un commento

Altri articoli che potrebbero interessarti

come uscire dalla quarantena
Lifestyle 16 maggio 2020

Ripartire dopo la quarantena senza traumi? Ecco come!

L’emergenza sanitaria legata al Coronavirus ha stravolto le abitudini di tutti noi. Ogni paese, in misure e modalità molto simili, ha infatti dato il via ad un periodo di lockdown in cui

cuffie cancellazione del rumore
Tech 26 aprile 2020

Le migliori cuffie con cancellazione del rumore per un isolamento perfetto

Ascoltare musica o podcast in tranquillità, sentire al meglio i dialoghi durante una video conferenza di lavoro o una lezione online, ascoltare in maniera più nitida i dialoghi dei film: questo e

brunch sul terrazzo
Lifestyle 26 aprile 2020

Come organizzare un brunch sul balcone: ricette e mise en place

La primavera ha portato con sé la voglia di stare all’aperto e nonostante le limitazioni del decreto #iorestoacasa è possibile svolgere attività outdoor come trasformare il proprio balcone in una postazione di