Lifestyle 14 agosto 2020

Storia del coltellino svizzero, dal 1897 ad oggi

storia del coltellino svizzero

Il coltellino svizzero è oggi un piccolo attrezzo conosciuto da tutti, uno strumento multifunzione che può rivelarsi davvero indispensabile in alcune situazioni. Per esempio, è il migliore alleato di tutti i campeggiatori ma anche di chi ama fare escursioni, trekking e vacanze avventurose: in sostanza, in un unico, piccolo attrezzo di dimensioni tascabili avete a disposizione un coltello dalla lama ripiegabile, forbici, pinzette, apribottiglie, cacciaviti e persino una torcia o un puntatore laser in alcuni modelli recenti! A seconda della necessità del momento, vi basterà estrarre l’utensile necessario dall’interno del manico. Si tratta dunque dello strumento per eccellenza di chi ama fare vita all’aria aperta: grazie alle innumerevoli funzioni e al fatto di essere un oggetto leggero e tascabile, è un vero e proprio must have per pescatori, campeggiatori, escursionisti e cacciatori.

collezione coltellini Victorinox

Oggi lo diamo quasi per scontato ma il coltellino svizzero è un’invenzione relativamente recente, che quando fu brevettata si presentò come una vera e propria rivoluzione. Ecco come è nato, chi l’ha inventato e perché si chiama così.

La storia del coltellino svizzero

Alla fine dell’Ottocento, il coltello che veniva dato in dotazione all’esercito svizzero era chiamato Modell 1890 e veniva realizzato in Germania.

original-1890-swiss-army-knife-xl

Coltellino dell’armata svizzera originale Modell 1890

Era un’epoca in cui il nazionalismo diventava ogni giorno più potente e così il produttore svizzero Karl Elsener decise di cominciare a costruire in patria il coltello che sarebbe poi diventato quello ufficiale dell’esercito svizzero. Così, nel 1884 fondò una propria azienda, l’oggi celebre Victorinox, che ancora oggi è di proprietà dei suoi discendenti, con cui cominciò a costruire un coltello che aveva delle lame su entrambi i lati, con un numero aggiuntivo di funzionalità rispetto a tutti i modelli visti fino a quel momento: il primo accessorio che venne aggiunto fu un cavatappi. Nel 1891, l’azienda di Karl Elsener cominciò a rifornire ufficialmente l’esercito svizzero con coltelli fabbricati in Svizzera!

Inizialmente, il coltellino svizzero fu chiamato “Schweizer Offizier Messer” che significa “coltello da ufficiale svizzero”. Dopo la Seconda Guerra Mondiale, tuttavia, divenne semplicemente “coltellino svizzero” perché i soldati americani, che si rifornivano di coltellini in grandissime quantità, non riuscivano a pronunciare un nome così complesso, ed è così che è diventato famoso in tutto il mondo.

Il primo coltellino svizzero

L’originale coltellino svizzero aveva il manico in legno di quercia scuro ed era dotato di una lama, un cacciavite, un apribottiglie e un punteruolo, tutti estraibili al momento del bisogno. Nel 1897 fu sviluppata una nuova versione che sfruttava un particolare meccanismo a molla per permettere a diversi utensili di essere racchiusi in un manico di pari dimensioni, e questo principio lo ritroviamo anche nei modelli odierni.

Uno dei primissimi modelli di coltellino svizzero è stato aggiunto alla collezione del museo dell’arte moderna di New York (MoMa) e a quella del museo di Monaco di Baviera. Ogni astronauta della Nasa ha oggi in dotazione un coltellino svizzero, così come ne possiede uno in dotazione ogni membro delle forze armate svizzere, identico a prescindere dal grado.

Inoltre, sono diversi gli artisti che hanno tratto ispirazione per le loro opere dall’iconico coltellino:

 

Il coltellino svizzero oggi

Oggi il corpo di un coltellino svizzero è tipicamente rosso e presenta il marchio di fabbrica, un logo formato da una croce e uno scudo. Sembra che il colore rosso sia stato scelto sia per richiamare la bandiera svizzera, insieme alla croce bianca, sia per un motivo più pratico: il colore così acceso, infatti, era facilmente visibile se il coltello cadeva nella neve.

Lo spessore varia a seconda del numero di utensili che il coltello contiene al suo interno: la gamma di coltellini oggi disponibile è davvero vastissima, si va da modelli di base con 7 funzioni utensili a modelli che dispongono di addirittura 50 utensili diversi! Potete trovare coltellini che contengono ogni tipologia di cacciavite, brugole, lame di diversi spessori e dimensioni, lenti d’ingrandimento, posate, limette per unghie e, negli ultimi modelli, sono comparsi anche strumenti più tecnologici come puntatori laser, torce e memoria USB. Insomma, un oggetto indispensabile in qualsiasi situazione!

I due più grandi produttori mondiali di coltellini svizzeri sono naturalmente la Victorinox, l’azienda fondata da Karl Elsener, e la Wenger. Entrambi riforniscono l’esercito svizzero con circa 50mila esemplari all’anno, 25mila a testa, anche se il grosso della produzione è riservato all’esportazione, soprattutto negli Stati Uniti. I coltellini della Victorinox si riconoscono dalla croce racchiusa in uno scudo simmetrico mentre quelli della Wenger hanno una croce racchiusa in un diamante arrotondato.

I coltellini svizzeri possono essere suddivisi in base alla loro lunghezza.

Coltellini Victorinox Multiuso piccoli (dimensione del coltellino da 58mm a 74 mm)

coltellino svizzero Victorinox da 58 mm

Coltellini Victorinox Multiuso medi (dimensione del coltellino 84mm- 93 mm)

Coltellino svizzero Victorinox da 91 mm

Irene Bicchielli
Irene Bicchielli

Nata nel 1988 a Firenze, dove vive ancora oggi, ha da sempre uno smisurato amore per le parole. Ha imparato a leggere e a scrivere prima delle scuole elementari e da allora non ha più smesso: lettrice seriale con un'originale passione per i romanzi storici, ha frequentato il liceo classico e poi si è laureata in Scienze Politiche per diventare...Leggi tutto

Scrivi un commento

Altri articoli che potrebbero interessarti

oral-b
Beauty 8 maggio 2021

Oral-B, dal primo spazzolino elettrico ai modelli ultra tecnologici

Lo spazzolino da denti elettrico è oggi un oggetto quasi banale, che diamo per scontato e che utilizziamo ogni giorno. Non era così scontato però negli anni Cinquanta, quando un'azienda svizzera, la

google_history
Tech 18 aprile 2021

La storia di Google, da motore di ricerca a colosso mondiale dell’innovazione

Tutti conoscono Google per il suo prodotto più importante: il motore di ricerca. Digitare una parola chiave su quell’iconica barra e trovare subito le risposte alle proprie domande in effetti non è

Tech 27 marzo 2021

La storia di Xiaomi, la “Apple cinese” che ha conquistato il mondo degli smartphone

Xiaomi è ormai un brand conosciuto in tutto il mondo, soprattutto per i suoi smartphone. La “Apple cinese”, come viene chiamata dall’inizio della sua fondazione, ha inanellato un successo dopo l’altro nel