Vestiti e piumoni sottovuoto per un cambio di stagione semplice e organizzato

Grazie al sottovuoto, fare il cambio di stagione può essere molto più facile e veloce. Ecco tutti i nostri consigli.
Di Irene Bicchielli 19 ottobre 2021
vestiti sottovuoto

Il momento del cambio di stagione non è mai divertente, ma grazie alla tecnica del sottovuoto può rivelarsi più semplice e veloce. Mettere vestiti, giacche, coperte e piumoni sottovuoto permette di risparmiare moltissimo spazio in armadi e cassetti, soprattutto quando si tratta di capi voluminosi. Inoltre, i capi si mantengono in perfette condizioni fino al momento in cui li ritirate fuori e non c’è bisogno di utilizzare antitarme o naftalina perché saranno perfettamente al sicuro. E non c’è nemmeno bisogno di lavarli all’utilizzo successivo perché li ritroverete in ottime condizioni, piegati e profumati.

Molti vantaggi per un procedimento semplice, che tutti possiamo fare a casa avendo a disposizione semplicemente un’aspirapolvere tradizionale e gli appositi sacchetti con valvola.

Scopriamo dunque come utilizzare la tecnica del sottovuoto per il cambio di stagione e rispondiamo ad alcune domande comuni.

Cosa si può mettere sottovuoto?

Praticamente qualsiasi cosa, anche se il vantaggio più grande si ottiene con capi voluminosi come coperte, piumoni, giacche a vento, cappotti e abiti invernali. In ogni caso, nulla vieta di riporre sottovuoto anche abiti estivi più leggeri, asciugamani da mare, accappatoi e, perché no, costumi da bagno!

Come mettere i vestiti sottovuoto?

E adesso ecco la tecnica, semplice ed efficace, per mettere i vestiti sottovuoto in pochi istanti.

Ecco che cosa vi serve:

Tutto quello che dovete fare è piegare i vestiti puliti e stirati e inserirli negli appositi sacchetti: questi hanno un buco da cui viene aspirata l’aria, restringendo così il contenuto a circa la metà delle sue dimensioni iniziali. Quando avete riposto i vestiti, chiudete il sigillo, aprite la valvola e attaccateci l’aspirapolvere. Non esagerate con l’aspirazione perché se la potenza è eccessiva, il sacchetto potrebbe rompersi. Quando gli abiti diventano piatti, spegnete l’aspirapolvere e chiudete la valvola.

In pochi istanti, i vostri abiti sono al sicuro sottovuoto!

Come togliere i vestiti dal sottovuoto?

I sacchetti appositi per il sottovuoto possono essere riutilizzati perché, per togliere i vestiti dal loro interno, è sufficiente aprirli lateralmente e far entrare aria. Dopo mesi, ritroverete i vostri vestiti perfettamente piegati, puliti e pronti da indossare senza bisogno di lavarli o stirarli.

Come mettere i vestiti sottovuoto senza aspirapolvere?

Il procedimento per mettere vestiti e biancheria sottovuoto senza aspirapolvere è piuttosto difficoltoso e non vale la pena fare tanta fatica quando si può semplicemente far partire il vostro elettrodomestico. Dovreste infatti togliere l’aria dall’interno del sacchetto in modo manuale e non potreste utilizzare sacchetti con la valvola ma normali buste di plastica, con una conseguente difficoltà anche nel chiuderle.

Insomma, la cosa migliore è optare per il sottovuoto con aspirapolvere: semplice, rapido ed efficace!

Perché mettere i vestiti sottovuoto?

Asciugamani sottovuoto

I vantaggi di questa tecnica sono davvero tanti, soprattutto se si considera che è un procedimento semplice, alla portata di tutti, ed economico.

Quale aspirapolvere usare per fare il sottovuoto?

Aspirapolvere a traino

Aspirapolvere a traino

Qualsiasi aspirapolvere è adatto a mettere i vestiti sottovuoto, ma quelli più pratici sono quelli a traino perché hanno un tubo flessibile e la bocchetta a lancia sempre integrata, quindi il procedimento risulta estremamente semplice.

Per esempio, l’aspirapolvere Rowenta Swift Power Cyclonic è un modello pratico e tecnologico, dotato di tecnologia ciclonica per rimuovere anche la più piccola particella di polvere, batteri e allergeni. Dispone di 3 grandi ruote e di un filo abbastanza lungo per muoversi agilmente in tutta la casa, in un raggio di ben 7,6 metri. Inoltre, viene venduta con molti accessori in dotazione, tra cui spazzola per pavimenti duri, spazzola per parquet e bocchetta a lancia piatta, per aspirare la polvere anche dagli angoli e dalle fessure più ristrette.

Irene Bicchielli
Irene Bicchielli

Nata nel 1988 a Firenze, dove vive ancora oggi, ha da sempre uno smisurato amore per le parole. Ha imparato a leggere e a scrivere prima delle scuole elementari e da allora non ha più smesso: lettrice seriale con un'originale passione per i romanzi storici, ha frequentato il liceo classico e poi si è laureata in Scienze Politiche per diventare...Leggi tutto

Scrivi un commento

Altri articoli che potrebbero interessarti