Sport 26 febbraio 2019

Adidas Gazelle: il ritorno delle sneakers anni Novanta

I corsi e i ricorsi della moda sono ormai una costante nota e anche il mondo delle sneakers non fa certo eccezione. Prima o poi tutto torna di tendenza: i pantaloni a campana, le minigonne di velluto e, ovviamente, le scarpe da ginnastica di quando eravamo ragazzini. Adidas ci ha abituato ai grandi ritorni e, dopo le Stan Smith e le Superstar, da qualche anno sono tornate di gran moda le mitiche Originals Gazelle, un modello che spopolava negli anni Novanta. Ecco tutto quello che c’è da sapere sulla storia delle Gazelle, le loro caratteristiche e gli outfit perfetti per sfoggiarle in ogni occasione.

Nascita delle Adidas Gazelle

La storia delle Gazelle comincia negli anni Sessanta, quando i designer di Adidas cominciarono a progettare un modello di scarpa in pelle con suola ondulata e punta in pelle scamosciata, con l’obiettivo di utilizzarla per le Olimpiadi di Roma del 1964. Nel 1966 lo stesso design fu aggiornato e rivisto per dare vita alla prima scarpa Gazelle, caratterizzata dalla linguetta sul retro della scarpa e dall’utilizzo di materiale scamosciato, mai usato prima per una scarpa sportiva del genere.

adidas gazelle

Si tratta di un modello che ha rivoluzionato l’intero profilo di Adidas: la sovrapposizione della punta a “T”, il contrasto delle tre strisce bianche con il camoscio di colori vivaci, il profilo dal design mai visto prima sono le caratteristiche che hanno reso le Gazelle un successo. Inizialmente, il colore della scarpa stava ad indicare il loro utilizzo: per esempio, il modello blu aveva caviglia imbottita, supporto per l’arco e suola con micro grip ed era stata pensata per l’allenamento; il modello rosso, invece, era stato creato per la pallamano perché aveva un battistrada antiscivolo. Il lancio avviene dunque negli anni Sessanta, ma sono gli anni Novanta quelli in cui le sneakers si affermano e diventano un vero e proprio fenomeno fashion mondiale.

Il grande successo delle Gazelle negli anni Novanta

Uno dei momenti di maggior successo per le Adidas Gazelle risale al 1993 quando comincia a girare uno scatto dell’allora top model Kate Moss con ai piedi un paio di sneakers: all’epoca, la modella non era ancora famosa come adesso ma la sua fotografia seduta sul divano, vestita in modo semplice, che ammicca verso la macchina fotografica e indossa delle Gazelle rosse, ha fatto il giro del mondo. La top model non è stata la sola icona a dare popolarità al modello Adidas.

Adidas gazelle

Negli anni Novanta, rock band britanniche come Oasis, Blur e Suede non comparivano mai in pubblico senza un paio di Gazelle ai piedi. Ben presto diventano un vero e proprio must have, “la scarpa che tutti volevano” è stata indossata da gruppi hip-hop e rapper, da Mick Jagger e Keith Richards dei Rolling Stones, dai Beastie Boys e dalla super modella Helena Christensen, che ha posato completamente nuda indossando soltanto le sue sneakers Gazelle nere ai piedi.

Come indossare le Gazelle oggi

Nel 2016 è stato rilanciato sul mercato un modello rinnovato delle mitiche Gazelle, ridisegnato e riprogettato dai designer Adidas: quella uscita tre anni fa è la replica perfetta del modello originale, millimetro per millimetro, ma in nuovi colori e mix di materiali. Se le avete conservate nell’armadio, è giunto dunque il momento di rispolverare le vostre Gazelle e sfoggiarle con gli outfit più diversi: si tratta, come molte modelli di Adidas, di una scarpa sportiva pass-par-tout che potete indossare non soltanto con jeans e felpa ma anche, ad esempio con un vestito e un paio di calze nere coprenti.

La gonna del momento, la midi skirt, in abbinamento a una giacca di velluto o un maxi cardigan, è perfetta dalla mattina alla sera insieme a un paio di Gazelle; adatte anche ad essere portate con un paio di jeans mom fit così come con un look total black, adatto anche all’ufficio. Il classico modello scamosciato con lacci è oggi disponibile in 12 colori, dal rosa tenue al fucsia più appariscente, dal tradizionale nero all’inaspettato viola.

Immagini: Sartore.com; Leblow.uk.com

Irene Bicchielli

Nata nel 1988 a Firenze, dove vive ancora oggi, si è laureata in Scienze Politiche per diventare giornalista ma le esperienze e il caso l'hanno portata in tutt'altra direzione. Oggi scrive per vivere o vive di scrittura, in ogni caso fa quello che le piace di più e che le riesce meglio: lavora con alcune agenzie di comunicazione e con alcune testate online, saltando da un progetto all'altro e scrivendo di ogni settore, anche se le sue passioni restano il food, il make up e l'interior design. Per il magazine di Trovaprezzi.it si occupa delle sezioni Lifestyle, Sport e Beauty.

Scrivi un commento

Altri articoli che potrebbero interessarti

Sport 23 marzo 2019

Chunky sneakers: la tendenza della primavera 2019

Le chunky sneakers sono una tipologia di scarpe sportive che o si ama o si odia, non esistono compromessi! Erano gli anni Novanta quando uno degli accessori che rendeva immediatamente riconoscibile qualsiasi

Sport 20 marzo 2019

Sneakers per bambini: i migliori modelli della primavera 2019

La scelta delle scarpe per i bambini è una scelta fondamentale, soprattutto per i più piccoli. Il bambino si trova infatti in una fase di crescita e una cattiva postura o un

Sport 15 marzo 2019

Sneakers alte Adidas: must have della primavera 2019

Quando le giornate cominciano a farsi più lunghe e il sole diventa il protagonista, arriva anche la voglia di rinnovare il proprio guardaroba e di sfoggiare outfit più colorati e leggeri. Quando