Sport 12 marzo 2019

Biciclette da uomo o da donna: conosci tutte le differenze?

Che per uomini e donne ci sia un tipo diverso di bicicletta lo sappiamo, ma forse non tutti sanno quali sono esattamente queste differenze: non si tratta solo del cestino davanti o del colore, e non è nemmeno il telaio l’unica differenza tra le biciclette da uomo e le biciclette da donna. Potrebbe essere ovvio per chi ha una cultura ciclistica ed è abituato a praticare questo sport, ma per tutti gli altri non è così scontato. In questo articolo scopriamo proprio quali sono tutte le differenze e qualche consiglio per fare la scelta giusta in base all’utilizzo e alla misura.

Il telaio orizzontale o diagonale

La prima grande differenza, molto evidente e anche piuttosto conosciuta, è quella tra telaio orizzontale, tipico delle biciclette maschili come Atala Discovery Man, e telaio diagonale, che troviamo invece nelle biciclette da donna come Atala Discovery Lady. Il motivo di questa differenza va fatto risalire a qualche secolo fa, quando la bicicletta è stata inventata, ed è strettamente legato alla cultura e alle mode dell’epoca: nella seconda metà dell’Ottocento, infatti, le donne indossavano ampi vestiti lunghi fino ai piedi e salire su una bicicletta con telaio orizzontale poteva risultare molto sconveniente. Nel fare il movimento per scavalcare il telaio, infatti, le donne avrebbero dovuto alzare il vestito e lasciar intravedere le sottovesti: per l’epoca, sarebbe stato decisamente scandaloso.

Ecco il motivo per cui i primi produttori di biciclette pensarono di creare un modello femminile con telaio inclinato: le donne potevano così montare e scendere dalla bici senza sollevare le gambe e senza mostrare nulla. Oggi la forma del telaio non sarebbe più così importante per il motivo appena descritto, ma la distinzione tra telaio orizzontale maschile e telaio diagonale femminile è rimasta.

bici da donna

Sellino da donna o da uomo?

Forse non sapevi che ci sono differenze anche per quanto riguarda il sellino. In questo caso, la motivazione del fatto che esistano modelli femminili e modelli maschili dipende essenzialmente dalla conformazione fisica: donne e uomini hanno dimensioni dei fianchi diversi, hanno posizioni diverse del bacino e delle ossa ischiatiche e hanno, ovviamente, genitali diversi. Questo influisce sul modo di stare seduti e sulle zone che potrebbero essere più sollecitate durante la pedalata. Ecco perché i sellini per le donne sono generalmente più ampi e corti mentre quelli per gli uomini hanno una forma più stretta e allungata. La cosa migliore, al di là di queste macro differenze, è provare diversi sellini per poi scegliere quello che meglio si adatta al tuo corpo. Per quanto riguarda l’imbottitura, invece, non ci sono differenze “di genere” ma di utilizzo della bici: se vi muovete per periodi brevi, inferiore alle due ore, meglio scegliere un sellino con imbottitura generosa; per chi invece ama uscire in bici per diverse ore consecutive, è preferibile un’imbottitura ridotta.

Infine, non dimentichiamo che generalmente le biciclette da uomo sono più grandi e pesanti e che, essendo gli uomini più alti mediamente delle donne, la distanza tra sella e barra è più ampia; le biciclette femminili come Lombardo Amantea 200D, invece, hanno una minore distanza e, diciamo la verità, spesso sono anche più graziose esteticamente!

Bicicletta da uomo

Irene Bicchielli

Nata nel 1988 a Firenze, dove vive ancora oggi, si è laureata in Scienze Politiche per diventare giornalista ma le esperienze e il caso l'hanno portata in tutt'altra direzione. Oggi scrive per vivere o vive di scrittura, in ogni caso fa quello che le piace di più e che le riesce meglio: lavora con alcune agenzie di comunicazione e con alcune testate online, saltando da un progetto all'altro e scrivendo di ogni settore, anche se le sue passioni restano il food, il make up e l'interior design. Per il magazine di Trovaprezzi.it si occupa delle sezioni Lifestyle, Sport e Beauty.

Scrivi un commento

Altri articoli che potrebbero interessarti

Sport 24 marzo 2019

Bicicletta a pedalata assistita e bicicletta elettrica: quali sono le differenze?

Le biciclette elettriche sono un ottimo modo per muoversi con il minimo sforzo e con il minimo impatto sull'ambiente, magari facendo anche quell'attività fisica giornaliera che i medici ci raccomandano per mantenerci

Sport 16 marzo 2019

I mille usi della bicicletta pieghevole

La bicicletta pieghevole è un tipo di bici che, come si può facilmente intuire dal nome, può essere ripiegata su se stessa per occupare meno posto ed essere trasportata con facilità. Avete

Sport 9 agosto 2018

Le mountain bike dell’estate 2018   

La passione delle mountain bike può continuare in età adulta. Rispetto alle bici tradizionali sono meno eleganti, ma, forti e grintose, permettono di solcare ogni terreno. In commercio esistono sia modelli adatti