Sport 28 giugno 2020

Monopattino elettrico, hoverboard e segway: tutte le differenze

Monopattino elettrico hoverboard e segway

Il recente bonus introdotto dal Governo nel Decreto Rilancio per l’acquisto di monopattini elettrici o altri mezzi di trasporto sostenibili ha dato nuovo impulso a questo settore già in crescita. L’attenzione all’ambiente, infatti, è diventata anno dopo anno sempre più pressante visti i cambiamenti climatici e l’innalzamento del livello di inquinamento globale. Rinunciare all’auto come mezzo di trasporto quotidiano ci farebbe fare un grande passo avanti nella lotta all’inquinamento e le possibilità per muoverci in città in modo ecologico non mancano di certo: dalla classica bicicletta ai tecnologici hoverboard passando per soluzioni intermedie come monopattini e biciclette elettriche, c’è un mezzo di trasporto green per ogni esigenza!

In questo articolo approfondiremo le caratteristiche di tre veicoli che offrono tantissimi vantaggi in termini di semplicità d’uso, ingombro, sostenibilità ed economicità: una volta acquistati, infatti, non avrete praticamente spese di manutenzione da sostenere. Scopriamo tutte le differenze e le caratteristiche di monopattini elettrici, hoverboard e segway per scegliere quello giusto per noi!

Monopattino elettrico

Il monopattino elettrico non è altro che un tradizionale monopattino dotato di un motore, che consente di muoversi senza bisogno di spingersi con il piede. Il codice della strada lo definisce come un acceleratore di velocità, è possibile guidarlo anche per i minorenni a patto che siano dotati di patentino e non è obbligatorio indossare il casco di protezione per guidarlo. La zona per i piedi è orientata su una superficie verticale, in modo che i piedi stiano uno dietro all’altro: questo significa che, per guidare un monopattino elettrico, si tiene un orientamento simile a quello che si ha in sella a una bicicletta.

Anche per chi non ha mai guidato un monopattino, quello elettrico è una soluzione molto pratica e non dovreste avere grandi difficoltà ad acquisire dimestichezza. Un monopattino elettrico pesa mediamente intorno ai 30 Kg e può raggiungere velocità di 20-30 km/h; la durata della batteria varia naturalmente in base all’utilizzo che se ne fa e alla velocità media tenuta, ma generalmente si possono raggiungere senza problemi i 40 Km e i tempi per la ricarica si aggirano intorno alle 4-5 ore. Se siete indecisi su quale brand scegliere, uno dei più quotati ultimamente è Xiaomi per l’ottimo rapporto tra qualità e prezzo accessibile.

Xiaomi monopattini elettrici

Hoverboard

Gli hoverboard sono mezzi di trasporto a due ruote, che si muovono grazie a un motore elettrico alimentato da una batteria: guidarli all’inizio potrebbe risultare un po’ difficoltoso perché non hanno manubrio ma si comandano inclinando i piedi in avanti e indietro oppure lateralmente. Sono dotati di una batteria ricaricabile che alimenta il motore e gestisce l’equilibrio. Le ruote sono indipendenti e ciascun piede comanda una ruota: il movimento da fare per muoversi è simile a quello che si tiene sopra uno skateboard e tutto si basa sulla capacità di restare in equilibrio! Dovrete fare un po’ di pratica ma, una volta presa la mano, diventerà anche molto divertente.

Inoltre, dovete considerare che gli hoverboard sono molto avanzati dal punto di vista tecnologico  quindi sono dotato di meccanismi giroscopici interni che permettono di stabilizzarsi automaticamente: la guida risulterà dunque piacevole e stabile. Gli hoverboard sono mediamente più economici dei monopattini, più leggeri e meno ingombranti da portarsi dietro; hanno però una velocità più ridotta e un’autonomia minore quindi la decisione su quale scegliere dipende essenzialmente dal modo in cui lo utilizzerete. Se siete indecisi quale hoverboard scegliere, con gli hoverboard Vivobike e gli hoverboard Nilox andrete sul sicuro.

hoverboard nilox

Segway

Infine, abbiamo il segway: sicuramente, se abitate in una grande città, avrete visto turisti che si muovono a bordo di questo mezzo. Si tratta di un veicolo a trazione elettrica con due ruote, esteticamente una via di mezzo tra monopattino, scooter elettrico e hoverboard! Formato da una pedana con due ruote parallele, esattamente come un hoverboard, è dotato anche di un manubrio centrale: per la sua particolare forma è anche detto “monopattino biga elettrico” perché ricorda il mezzo di trasporto utilizzato dagli Antichi Romani. Il segway è mezzo perfetto per gli spostamenti in città perché raggiunge una velocità media di 20 km/h e ha un’autonomia che varia dai 30 ai 40 Km a seconda del modello che si sceglie.

Si guida con facilità e sicurezza proprio per la presenza del manubrio: basta muoverlo nella direzione in cui si vuole andare per girare. Inoltre, generalmente è dotato di uno schermo LCD montato proprio sul manubrio, da cui è possibile tenere sotto controllo i parametri di velocità, autonomia residua e livello della batteria. Se ne trovano di ogni fascia di prezzo ma generalmente sono un po’ più cari dei monopattini elettrici.

segway

Irene Bicchielli
Irene Bicchielli

Nata nel 1988 a Firenze, dove vive ancora oggi, ha da sempre uno smisurato amore per le parole. Ha imparato a leggere e a scrivere prima delle scuole elementari e da allora non ha più smesso: lettrice seriale con un'originale passione per i romanzi storici, ha frequentato il liceo classico e poi si è laureata in Scienze Politiche per diventare...Leggi tutto

Scrivi un commento

Altri articoli che potrebbero interessarti

18app_alt
Lifestyle 5 agosto 2020

18app: come funziona il bonus cultura e cosa acquistare

Il bonus cultura è un'ottima opportunità per tutti i giovani neo diciottenni che hanno a disposizione un budget di 500€ per acquistare libri, musica, biglietti per eventi, mostre, concerti nonché corsi di

guida all'acquisto bici elettrica
Sport 27 luglio 2020

Solide, affidabili e divertenti: guida all’acquisto delle e-bike del momento

E-bike è sinonimo di tecnologia al servizio della mobilità sostenibile. Ma il mezzo elettrico per eccellenza può vantare un’insospettabile storia che affonda le radici a fine ‘800. È molto difficile attribuire ad

bonus occhiali e lenti a contatto
Lifestyle 27 giugno 2020

Bonus occhiali e lenti a contatto: cosa c’è da sapere

Con il Decreto Rilancio pubblicato dal governo per promuovere la ripartenza dopo i mesi di lockdown imposti dal Coronavirus, abbiamo visto l'introduzione di diversi bonus: oltre all'ecobonus al 110% per l'acquisto di