Tech 1 ottobre 2019

2 ottobre: idee regalo tech per la Festa dei Nonni

regali tecnologici per i nonni

La Festa dei Nonni cade il 2 ottobre ed è una delle ricorrenze laiche introdotte più di recente. Mentre negli Stati Uniti viene festeggiata già dal 1978, in Italia è stata introdotta solo nel 2005 con un decreto del Parlamento Europeo che vuole “celebrare l’importanza del ruolo svolto dai nonni all’interno delle famiglie e della società in generale”. La data scelta non è casuale: il 2 ottobre, infatti, il calendario liturgico cattolico celebra gli angeli custodi e come potremmo non considerare i nonni un po’ come gli angeli custodi di ogni famiglia?

La legge italiana recepisce il decreto europeo e assegna a Regioni ed enti locali il compito di organizzare eventi e iniziative che celebrino l’importanza e valorizzino il ruolo dei nonni non solo nella famiglia ma anche nella società. Il loro aiuto, infatti, è alla base di una spirale economica positiva perché consente alle mamme di lavorare, di tagliare i costi della baby sitter o di una struttura privata a cui affidare i bambini e si calcola che ogni anno i nonni facciano risparmiare tra 500 milioni e 1,3 miliardi di euro. Come ringraziarli per tutto quello che fanno ogni giorno? Certamente, in occasione della loro festa, non possiamo fargli mancare un bel regalo!

Idee regalo tech per la Festa dei Nonni

Ormai la nonna delle favole, con la cuffietta in testa, gli occhiali spessi e sempre affaccendata in cucina tra torte e marmellate, non rispecchia più la realtà. I nonni e le nonne di oggi sono abituati a usare il pc, forse hanno un profilo Facebook e navigano senza problemi su internet: ecco perché quest’anno potete dimenticare il classico profumo o libro di ricette e puntare su regali tech, più moderni e al passo coi tempi, che possano davvero essere utili a nonni e nonne del 2019. Ecco qualche consiglio, ovviamente da accompagnare con un bel disegno e un biglietto scritto dai nipoti, che rimarrà comunque il regalo più apprezzato!

Cellulare Brondi Amico Chic

Brondi Amico Chic

Amico Chic di Brondi è uno smartphone progettato appositamente per essere usato con praticità e semplicità. I pulsanti sono grandi, il display a colori è ampio e l’interfaccia utente è facile da gestire e intuitiva; il design è elegante, con la sua finitura cromata e la cover flip. La sua caratteristica principale, che lo rende perfetto come regalo per i nonni che possono avere più difficoltà a leggere su un display di piccole dimensioni, è lo schermo ampio che consente la lettura facilitata dei caratteri digitati. I tasti sono grandi e retroilluminati ed è presente un grande tasto SOS che chiama automaticamente i numeri memorizzati. L’autonomia in conversazione è di 180 minuti e in standby di 150 ore ed è dotato anche di fotocamera. Amico Chic è il telefono ideale per essere usato con semplicità e immediatezza, per rispondere alle necessità dei nostri nonni!

Amazon Kindle Paperwhite

Amazon Kindle Paperwhite 8GB

Per i nonni amanti della lettura, un perfetto regalo tech è Amazon Kindle Paperwhite, l’e-book reader più famoso e amato al mondo. Il nuovo modello è resistente all’acqua, per essere utilizzato senza problemi anche in vasca o a bordo piscina, è sottile e leggero, con un design elegante e moderno che consente di leggere comodamente per diverse ore di seguito. Lo schermo antiriflesso da 300 ppi permette di vedere nitidamente i testi, con una qualità tipografica eccellente, e dispone di tantissimo spazio di archiviazione per racchiudere una vera e propria biblioteca in pochi grammi. La luce regolabile permette di leggere senza problemi di giorno e di notte e la dimensione dei caratteri può essere aumentata. Romanzi storici, gialli appassionanti o gli ultimi best seller, trovare i titoli preferiti dai tuoi nonni è semplicissimo grazie alla connessione wifi e all’ampia selezione di ebook disposizione: puoi caricare già qualche libro per facilitare l’utilizzo del Kindle Paperwhite, preparare un bel buono acquisto per le prossime letture e vedrai che il regalo sarà apprezzatissimo.

Google Home

Google Home

L’assistente vocale più famoso al mondo può essere il regalo tech che cambierà letteralmente la vita ai tuoi nonni! Poter accendere la televisione o la luce della stanza semplicemente con un comando vocale forse all’inizio potrà sembrargli incredibile, ma appena ci faranno l’abitudine diventerà del tutto naturale domandare a Google che tempo farà domani o che ore sono! Google Home o Google Home Mini si connettono alla rete wifi e, dopo il primo settaggio (che potrai fare tu per comodità dei tuoi nonni!), riconosce la voce e dà assistenza personalizzata per impegni, ultime notizie, musica e tante altre informazioni. Inoltre, può essere collegato a televisori, frigoriferi ed elettrodomestici smart che verranno così controllati tramite comandi vocali che cominciano con “Hei Google”!

Irene Bicchielli
Irene Bicchielli

Nata nel 1988 a Firenze, dove vive ancora oggi, ha da sempre uno smisurato amore per le parole. Ha imparato a leggere e a scrivere prima delle scuole elementari e da allora non ha più smesso: lettrice seriale con un'originale passione per i romanzi storici, ha frequentato il liceo classico e poi si è laureata in Scienze Politiche per diventare...Leggi tutto

Scrivi un commento

Altri articoli che potrebbero interessarti

Roomba i7+ e Braava Jet M6
Lifestyle 17 ottobre 2019

iRobot Roomba i7+ e Braava Jet m6 per una casa smart

iRobot con i suoi Roomba si è mostrata essere precursore nel settore degli aspirapolvere robot e della pulizia casalinga e ha adesso a disposizione una gamma completa di dispositivi adatti a soddisfare

philips_hue
Lifestyle 6 ottobre 2019

Dalle lampadine alle strisce LED intelligenti: i migliori prodotti Philips Hue per la casa

I prodotti Philips Hue sono i migliori per gestire in maniera smart l’impianto di illuminazione interna ed esterna della casa. Questi dispositivi portano infatti la domotica verso nuovi livelli, con una gamma

casa smart osservatorio
Trend 17 settembre 2019

Osservatorio domotica e Smart Things

Il legame tra gli italiani e la casa ha radici ben salde: per il 90% dei connazionali la casa è in cima alla lista delle priorità (Osservatorio Nazionale 2019 CasaDoxa). Negli ultimi