Cos’è e come funziona una stampante portatile?

Come si intuisce dal nome, una stampante portatile è un apparecchio che può essere utilizzato ovunque perché leggero, compatto e alimentato a batteria.

Una stampante portatile si rivela un ottimo supporto per tutti quei professionisti che lavorano fuori casa e si trovano spesso a dover stampare qualche documento al volo, ma anche per i fotografi che desiderano un modo rapido per trasferire su carta i propri scatti. Non sono oggetti particolarmente economici ma non hanno nemmeno prezzi proibitivi e, se vi sono utili per lavoro, saranno un investimento che sarete contenti di aver fatto.

Scopriamo qualcosa in più sulle stampanti portatili e come scegliere quella giusta in base alle proprie esigenze.

Come scegliere la stampante portatile?

Ovviamente, ci sono in commercio tantissimi tipi di stampanti portatili, di ogni prezzo e con caratteristiche diverse. La prima cosa che da chiedersi è l’utilizzo che se ne vorrà fare: esistono infatti stampanti per documenti, che utilizzano un getto d’inchiostro come i classici modelli casalinghi, e stampanti per fotografie, che sfruttano il sistema di sublimazione termica per imprimere i colori sul foglio. Mentre le stampanti per documenti possono anche stampare foto, anche se con una resa non ottimale, quelle specifiche per fotografie sono meno versatili: non hanno bisogno di cartucce ma stampano solo su carta fotografica e solo nelle dimensioni massime di 10x15cm.

La maggioranza delle stampanti portatili può connettersi alle reti Wi-Fi quindi può essere usata in modalità wireless con smartphone, tablet e PC; ce ne sono alcune che invece hanno bisogno del cavo USB. Gli ultimi modelli sfruttano la tecnologia Wi-Fi Direct che consente alla stampante di comunicare con altri dispositivi anche in assenza di una rete internet di appoggio. Inoltre, esistono stampanti portatili multifunzione che hanno anche la possibilità di scannerizzare documenti.

Una volta capito di cosa avete davvero bisogno, ecco un ultimo consiglio per quanto riguarda le caratteristiche tecniche. Prima di acquistare, controllate bene le prestazioni del modello che avete scelto: i due fattori principali da considerare sono la velocità di stampa, solitamente espressa in ppm (pagine per minuto) o ipm (immagini per minuto), e la risoluzione delle stampe, espressa in DPI (punti per pollice). Ovviamente, più alti sono questi numeri e meglio è!

Stampante portatile per documenti

Uno dei migliori modelli di stampante portatile per documenti, in termini di rapporto qualità prezzo, è la HP OfficeJet 250 Mobile Printer. Questo modello consente non solo di stampare ma anche effettuare scansioni e fotocopie; può essere usata ovunque grazie alla batteria ricaricabile ed è dotata sia di connessione Wi-Fi che di tecnologia Wi-Fi Direct. Le sue prestazioni sono ottime: fino a 10 ppn in bianco e nero con una risoluzione di 4800×1200 DPI ottimizzati. Può stampare su fogli A4, A5, A6, B5, A2, C5, C6, DL e in formato foto 10x15cm.

HP Officejet 250 mobile trovaprezzi

 

Stampante portatile per fotografie

La stampante HP Sprocket è perfetta per chi desidera un modello compatto, leggero e piuttosto economico. Consente di stampare una fotografia in formato 5×7,6cm in soli 40 secondi utilizzando la sublimazione termica e funziona anche con la carta adesiva, per creare degli stickers in modo facile e rapido. Funziona con la connessione Bluetooth e ha una batteria di lunga durata. L’estetica è molto gradevole e le dimensioni sono estremamente ridotte: misura solo 11,51×7,49×2,21cm per 72 grammi di peso.

HP Sprocket trovaprezzi

Altri articoli per: , ,