Marvel’s Spider-man, recensione del videogioco in esclusiva PS4

Marvel’s Spider-Man è un gioco per PlayStation 4  uscito a settembre 2018 e acclamato in tutto il mondo come uno tra i migliori videogiochi dell’anno. Sviluppato da Insomniac Games (Sunset Overdrive, Ratchet & Clank, Spyro) per conto di casa Sony, è un gioco free roaming con un gameplay classico e una trama ben sviluppata.

 

Nella storia di Marvel’s Spider-Man Peter Parker è già l’Uomo Ragno da molti anni – non siamo quindi di fronte a una cosiddetta storia delle origini, e molti degli avversari storici sono già stati sconfitti. New York è nuovamente minacciata da una misteriosa arma e da Mister Negative. Wilson Fisk, signore del crimine organizzato noto come Kingpin, potrebbe saperne qualcosa.

Gameplay

Voto: 7/10

Prima di tutto Spidey dovrà indagare e scoprire cosa c’è sotto, e poi entrare in azione per sgominare di nuovo chi minaccia la sicurezza dei suoi concittadini. Girando per la città incontreremo molti personaggi, grazie a cui scopriremo piccole e grandi differenze rispetto alle storie classiche – per esempio Peter non è un fotoreporter ma un assistente di laboratorio. E avremo l’occasione di affrontare alcuni tra i nemici più forti e pericolosi, come Electro, Vulture o Rhino. La storia principale non è lunghissima, si finisce in circa 20 ore, ma è realizzata con cura e ricorda da vicino i fumetti da cui è tratto il gioco.

Abbiamo detto che si tratta di un gioco free roaming. Significa che sarete liberi di muovervi per New York come vorrete, trovando missioni secondarie, aree segrete e piccoli extra disseminati qui e là. Le possibilità sono numerose e possono estendere moltissimi la durata del gioco, al di là della missione principale.

Girare per New York nel videogioco Marvel’s Spider-Man offre anche l’occasione di godersi la realizzazione grafica; le missioni secondarie vi spingeranno a cercare luoghi come il Ponte di Brooklyn, l’Empire State Bulding, l’Avengers Tower e molti altri. E per farlo attraverserete la città, passando per i tetti, godendovi panorami mozzafiato; in strada, invece, troverete personaggi interattivi che rendono la città viva e credibile.

Marvel's Spider-man trovaprezzi

 

Grafica e audio

Voto: 8/10

Alcune aree sono fatte benissimo, altre un po’ meno, ma in generale siamo di fronte a un prodotto eccellente. L’aspetto grafico che invece convince sempre è l’animazione del protagonista: osservare Spider-Man mentre volteggia tra i tetti è emozionante, così come guardarlo quando affronta i nemici. L’atmosfera che ne scaturisce è coinvolgente ed appassionante, complice anche un commento sonoro di alto livello.

Controllare il protagonista è piuttosto semplice, e anche un giocatore poco esperto imparerà facilmente a usare i comandi. Un pulsante per attaccare, uno per schivare, due per prendere e lanciare oggetti, uno per aprire il menu degli oggetti disponibili. Niente di troppo complicato.

Un sistema basilare che però concede una discreta creatività al giocatore: potrete affrontare i nemici faccia a faccia, oppure fare l’Uomo Ragno per davvero e mettervi a rimbalzare sui muri lanciando ragnatele. Ci sono molte possibili mosse, raccolte in un menu apposito che si può consultare in ogni momento.

Marvel's Spider-man trovaprezzi

 

Giudizio generale

Voto: 8/10

PRO: bella trama, ottima realizzazione di New York, sistema di combattimento

CONTRO: le missioni secondarie alla lunga sono ripetitive, gameplay poco innovativo

Giocando e completando le missioni Spider-Man diventa sempre più forte, come indicato dal livello che cresce. Anche in questo caso potrete fare qualche scelta, decidendo quali aspetti migliorare e quali lasciare per un secondo momento. Ma è sempre possibile abbandonare la missione principale e investire del tempo nel raccogliere i punti esperienza necessari per crescere. O per cercare uno dei molti gadget disponibili – ci sono più di venti costumi alternativi da trovare e usare.

Altri articoli per: , , , ,