Tech 18 febbraio 2019

Xiaomi alla conquista dell’Europa, nel 2018 venduti oltre 4 milioni di smartphone

Xiaomi continua a rastrellare risultati incredibili, che lasciano a bocca aperta, sopratutto se si considera quanto è giovane questa azienda. Basti considerare che fino a un anno fa circa (meno in Italia) non era nemmeno possibile comprare i loro prodotti in Europa, e chi li desiderava li comprava direttamente in Cina – affrontando il rischio di una acquisto virtualmente senza garanzia. Oggi invece, per fortuna, trovate gli smartphone Xiaomi facilmente e in sicurezza su Trovaprezzi.

Oggi questo marchio fa segnare +415,1% in Europa occidentale, secondo i dati di Canalys del 2018. Un numero che tra l’altro considera solo gli smartphone, lasciando fuori i molti altri prodotti venduti da quest’azienda anche in Italia.

Ovviamente è piuttosto facile crescere molto o moltissimo il primo anno (nel 2017 Xiaomi non era presente in questo mercato), ma ciò non basta a spiegare l’enorme crescita dell’azienda cinese. D’altra parte il report parla di 4,1 milioni di cellulari distribuiti ufficialmente, che darebbero agli smartphone Xiaomi un solido quarto posto dietro agli smartphone Apple, ai cellulari Samsung e  e alla pari con i device di Nokia. L’altra differenza interessante è che Apple e Samsung sono in calo, mentre i concorrenti crescono.

Xiaomi vendite europa 2018

I cellulari Xiaomi cominciano quindi a competere con i big del settore, per quanto i numeri rendano evidente che c’è ancora molta strada da fare prima di entrare nella top tre – gli smartphone Huawei tra l’altro sono anche  i diretti concorrenti in madrepatria, cioè in Cina.

Il prossimo capitolo della sfida saranno naturalmente i top di gamma 2019. Xiaomi si prepara con lo Xiaomi Mi 9. Il successore dello Xiaomi Mi 8 sarà presentato ufficialmente tra un paio di giorni (leggi il nostro articolo), ma recentemente l’azienda ha confermato di aver scelto una fotocamera a tripla ottica.

Lo ha confermato il massimo dirigente dell’azienda, Lei Jun, che ha anche pubblicato dei render – cioè immagini create al computer che riproducono lo smartphone. Xiaomi ha quindi deciso di replicare l’approccio usato da Huawei sul P20 Pro l’anno scorso – uno smartphone che secondo alcuni è il migliore in assoluto del 2018.

Lei Jun ha spiegato anche che la scocca posteriore, in metallo, è stata trattata al laser in modo tale da generare riflessi arcobaleno a seconda di com’è illuminata. Un effetto che potrebbe essere molto bello, quindi speriamo che lo Xiaomi Mi 9 non sia troppo scivoloso né troppo fragile, così potremo usarlo senza una custodia protettiva.

Valerio Porcu

Giornalista nel settore della tecnologia, fa parte del team di Tom's Hardware italia da oltre 10 anni e si occupa di smartphone, Intelligenza Artificiale, privacy e software. Curioso per natura, è un geek ante litteram che divora libri e film ogni volta che ne ha il tempo (non molto spesso). Collabora al magazine di Trovaprezzi.it con guide e tutorial per aiutare il pubblico a usare la tecnologia moderna.

Scrivi un commento

Altri articoli che potrebbero interessarti

Tech 23 febbraio 2019

Come ottimizzare al massimo il tuo Android

Android è senza dubbio il sistema operativo per smartphone più diffuso al momento. Ciò è possibile grazie alla presenza di smartphone di diverse fasce di prezzo e che ormai riescono a offrire

Tech 22 febbraio 2019

LG G8, lo schermo OLED vibra e suona al posto dell’altoparlante

Il prossimo top di gamma LG, LG Q8 ThinQ, avrà la tecnologia Crystal Sound OLED già vista sui televisori del brand. In sostanza, invece del classico altoparlante, il suono è generato dalle

Tech 22 febbraio 2019

Recensione Xiaomi PocoPhone F1

Uscito a settembre 2018, il PocoPhone F1 è un rinnovato tentativo, da parte di casa Xiaomi, di portare sul mercato uno smartphone dalle caratteristiche di fascia medio alta a un prezzo competitivo. Nello