Tech 19 marzo 2019

Sony World Photography Awards, ecco le foto più belle

Sony World Photography Awards 2019

Alcuni giorni fa Sony ha annunciato i finalisti del Sony World Photography Awards, uno tra i premi fotografici più prestigiosi al mondo. Una competizione che tocca 62 paesi del mondo, e per ognuno di essi è già stato nominato un vincitore nazionale. Tra pochi giorni, il 17 aprile, saranno annunciati i vincitori globali, ed è dunque un momento opportuno per dare un’occhiata ad almeno alcune delle fotografie vincitrici della categoria Open.

In questa categoria troviamo fotografie di ogni genere, organizzate sul alcuni temi principali. Ai fotografi è chiesto si usare le loro macchine fotografiche per rappresentare al meglio uno di essi, generando un’immagine che sia tecnicamente valida ma anche, sopratutto, portatrice di significato e bellezza.

 

 

Sony World Photography Awards 2019

Movimento: vince la foto Harmony (Christy Lee Rogers, Stati Uniti), una composizione che gioca con luci e sfumature. Dopo un deciso ritocco digitale, l’immagine è davvero molto somigliante a una quadro rinascimentale.

 

 

Sony World Photography Awards 2019

Architettura: Heatwave (Philippe Sarfati, Francia). Una foto dalla composizione perfetta, che mette al centro un uomo ma della quale i veri protagonisti sono gli edifici e il cemento. Il tutto con un bianco e nero magistralmente equilibrato.

 

 

Sony World Photography Awards 2019

Cultura: Shadow Puppetry (Pan Jianhua, Cina). Una fotografia che vira verso il fotogiornalismo e che ritrae una scena di vita quotidiana in un villaggio cinese. Creata con un’attenzione maniacale all’esposizione e con un punto di vista dall’alto, crea la sensazione di un teatro dentro al teatro.

 

 

Sony World Photography Awards 2019

Creative: Dreamers and Warriors (Martin Stranka, Repubblica Ceca). Una di quelle immagini che resta nella memoria e nel cuore, creata con un equilibrato mix di scatto e ritocco digitale. I soggetti si scambiano i ruoli del titolo, con due colori dominanti a rafforzare la dicotomia.

 

 

Sony World Photography Awards 2019

Panorama: Stumps, Alder Lake, Nisqually River, Washington (Hal Gage, Stati Uniti): il fotografo sceglie un’inquadratura a a mezza altezza e si scrolla di dosso il colore, puntando su una gamma dinamica accentuata fatta di grigi ed esposizioni multiple. La composizione guida lo sguardo verso l’orizzonte e le pennellate di luce del cielo.

 

 

Sony World Photography Awards 2019

Natura e vita selvatica: Underwater Gannets (Tracey Lund, Regno Unito). Tempismo perfetto per questa immagine, che ci mostra un momento di caccia. I predatori si sono appena tuffati e si contendono la preda, con una dinamicità incredibile.

 

 

Sony World Photography Awards 2019

Ritratto: Grayson Perry – Birth, (Richard Ansett, Regno Unito). Tonalità pastello, illuminazione progettata con cura e revisione della cultura tradizionale. Un’immagine che condensa moltissimi elementi culturali, dalle iconografie medioevali alle tensioni sociali del XXI secolo.

 

 

Sony World Photography Awards 2019

Sill Life: Peony and Leaves, (Rachel Yee Laam Lai, Hong Kong SAR). È difficile portare innovazione e creatività in una più che classica natura morta, ma l’autrice ha trovato nella composizione cromatica e nella concettualizzazione astratta una soluzione vincente.

 

 

Sony World Photography Awards 2019

Street Photography: Open Air Toilet: When will it end? (Carole Pariat, Francia). Uscire per strada e raccontare ciò che s’incontra con la macchina fotografica. Significa trovare il momento giusto e l’immagine giusta. Un tipo di fotografia che richiede uno sguardo attento e veloce, ma anche la capacità di scattare in fretta. Quest’autrice ha centrato il bersaglio su ogni aspetto.

 

 

Sony World Photography Awards 2019

Viaggio: Woman wearing a Wedding Dress (Nicolas Boyer, Francia). Infine, una fotografia che gioca con una composizione leggermente asimmetrica, e sopratutto un costante contrasto tra soggetti umani, colori e concetti (cemento e piante). Un’insieme che dovrebbe stridere a ogni pixel, e invece risulta armonioso.

 

A questo punto il prossimo grande appuntamento, come anticipato, è fissato per il 17 aprile. In quella data infatti la World Photography Organization rivelerà il più ambito dei premi, cioè quelli di fotografo dell’anno – insieme ai vincitori assoluti delle varie categorie. A partire dal primo giugno, invece, si potrà partecipare all’edizione 2020.

Per partecipare non è necessario avere un macchina marchiata Sony, anche se ovviamente un modello di fascia alta come la A7 III potrebbe essere di aiuto. Ma è sempre opportuno ricordare che una fotografia memorabile non è merito della macchina usata per farla; è l’occhio del fotografo a fare la differenza.

Chi volesse partecipare dunque non ha che da fare molta pratica e studiare grandi immagini come quelle che abbiamo inserito in questo articolo. Procurarsi una buona macchina è è importante ma non è necessario svenarsi: ci si può orientare su una Nikon D5600 o una Canon EOS 200D, che sono entrambe piuttosto economiche. Una volta scelto che tipo di foto volete scattare, poi, è più importante scegliere il giusto obiettivo, e su questo invece non è il caso di andare troppo al risparmio.

Valerio Porcu

Giornalista nel settore della tecnologia, fa parte del team di Tom's Hardware italia da oltre 10 anni e si occupa di smartphone, Intelligenza Artificiale, privacy e software. Curioso per natura, è un geek ante litteram che divora libri e film ogni volta che ne ha il tempo (non molto spesso). Collabora al magazine di Trovaprezzi.it con guide e tutorial per aiutare il pubblico a usare la tecnologia moderna.

Scrivi un commento

Altri articoli che potrebbero interessarti

Tech 13 marzo 2019

Sony World Photography Awards 2019, annunciati i finalisti open

La World Photography Organisation ha annunciato di recente le 10 immagini vincitrici del Sony World Photography Awards 2019, una competizione aperta a tutti e di tipo "open", nella quale cioè sono ammessi tutti

canon_cameras
Tech 10 marzo 2019

Foto perfette con le fotocamere Canon

Fra i più importanti costruttori di macchine fotografiche del Sol Levante, Canon vanta una solida tradizione basata su un'evoluzione tecnologica continua. Proprio per questo, il marchio di Tokyo è fra i più

Canon-obiettivi-mirrorless-2019
Tech 18 febbraio 2019

Canon, sei nuovi obiettivi di qualità per fotocamere mirrorless

Oltre alla nuova mirrorless Canon EOS RP, di cui abbiamo parlato nel nostro articolo del 14 febbraio, l'azienda ha recentemente presentato anche sei nuovi obiettivi professionali con innesto RF, da abbinare alle nuove