Tech 12 aprile 2019

Recensione Huawei P30, top di gamma equilibrato

Huawei P30

Presentato insieme al P30 Pro, il nuovo Huawei P30 è un po’ più piccolo rispetto al fratello maggiore e ne condivide molte qualità, tra cui il pregio di costare quasi 200 euro in meno. Un risparmio che si riflette in qualità fotografiche minori, ma resta comunque uno smartphone fantastico anche da questo punto di vista.

Fotografia

Voto: 9/10

DXoMark, sito che è ormai punto di riferimento per la valutazione della qualità fotografica, non ha ancora inserito lo smartphone Huawei P30 nella sua classifica. Considerando però la tripla fotocamera (40+16+8 MP) possiamo supporre che otterrà un punteggio almeno vicino ai 109 punti del P20 Pro, il migliore smartphone del 2018 per capacità fotografiche.

Huawei P30

La parte hardware infatti è molto simile. I sensori del Huawei P20 Pro offrono una risoluzione pari a 40+20+8 MP. Guardando all’apertura, abbiamo f/1.8 + f/1.6 + f/2.4 per il P20 Pro di Huawei, e f/1.8 + f/2.2 + f/ 2.4 per lo smartphone Huawei P30. Sulla carta, dunque, il modello del 2018 ha specifiche migliori solo per l’obiettivo grandangolare.

Detto questo lo Huawei P30 Pro ha prestazioni fotografiche eccezionali, più che all’altezza del rivale diretto Samsung Galaxy S10, rispetto al quale offre però uno zoom ottico più potente. Questo smartphone può infatti offrire un ingrandimento 5X senza perdere molto in termini di dettaglio, e offre inoltre una funzione macro davvero convincente. Può inoltre registrare video in 4K/60 FPS di discreta qualità, oppure brevi clip in slow motion a 960 FPS (solo a 720p).  

fotocamera Huawei P30 fotocamera Huawei P30 fotocamera Huawei P30 fotocamera Huawei P30
fotocamera Huawei P30 fotocamera Huawei P30 fotocamera Huawei P30 fotocamera Huawei P30

Insomma, se avete un budget nell’ordine dei 600-650 euro, questo è il migliore smartphone che possiate comprare in termini di qualità fotografica.

Display

Voto: 8/10

Come sul P30 Pro, anche in questo caso abbiamo un pannello OLED con risoluzione FullHD+ (1.080×2.340, 398 PPI), ma più piccolo: la diagonale è infatti da 6,1″, un dettaglio che rende il P30 un po’ più maneggevole e comodo da usare rispetto al P30 Pro e al suo schermo da 6,47″.

Ancora una volta, è un pannello di altissima qualità: contrasto eccezionale, colori precisi, massima luminosità molto alta e notevole visibilità all’esterno. È uno schermo piatto, mentre il P30 Pro è curvato ai lati; una scelta di design che molti troveranno preferibile.

Design

Voto: 8/10

Lo Huawei P30 è realizzato quasi totalmente in vetro (Gorilla Glass), con una cornice in metallo che gira tutto intorno e conferisce solidità alla struttura. Non c’è il sensore per le impronte digitali, che è integrato nello schermo, ma è presente il jack da 3,5 mm per le cuffie – che invece è stato eliminato nella variante Pro. Se avete un buon paio di cuffie cablate, quindi, forse questo modello è preferibile.

Huawei P30

La fotocamera posteriore sporge in modo evidente dal corpo del telefono, un dettaglio a cui bisogna rassegnarsi. I pulsanti per volume e accensione sono sul lato destro, mentre a sinistra c’è solo lo slot per la SIM e la scheda di espansione in formato NM (Nano Memory). Quest’ultimo è un formato proprietario di Huawei, ed è piuttosto caro rispetto alle normali microSD: una scheda NM da 128 GB infatti costa circa 50 euro. Avremmo senz’altro preferito l’uso di un formato standard, ma visto che lo Huawei P30 parte da 128 GB, probabilmente non saranno molti ad avere bisogno di un’espansione.

Quanto all’audio, Huawei ancora una volta ha scelto di usare un solo altoparlante e di rinunciare quindi al suono stereo. Non è un difetto enorme, ma con uno smartphone del genere avremmo preferito qualcosa di più. Altro piccolo difetto, l’impermeabilità – seppure presente – è solo con certificazione IP53. Un top di gamma di questo tipo, secondo noi, dovrebbe essere un IP68.

Prestazioni e autonomia

Voto:10/10

Nulla da dire su questo aspetto: grazie al processore Kirin 980, ai 6 GB di RAM e all’interfaccia EMUI, lo Huawei P30 è velocissimo. Ha tantissima potenza, che tuttavia non gli impedisce di avere anche un’autonomia molto estesa.

Nei nostri test infatti è durato fino a 27 ore con 5 ore di schermo acceso, davvero tanto. Non dovrete temere di vederlo scarico durante la giornata, anche nei momenti più impegnativi.

Verdetto

Voto: 9/10

Il nuovo Huawei P30 è un telefono convincente sotto ogni punto di vista. Eccezionale per la fotografie, le prestazioni e l’autonomia, non eccelle solo per via dell’audio in mono e la certificazione IP53. Avremmo preferito l’uso di una microSD per l’espansione, invece del formato proprietario Huawei, ma con 128 GB di memoria disponibili non è un vero problema.

Senza alcuni dubbio è uno smartphone di altissima qualità, e considerato il prezzo forse è persino un acquisto migliore rispetto al P30 Pro – che offre solo uno schermo più grande e fotografie ancora migliori, ma non è detto che ne valga la pena.

Il nuovo Huawei P30 da 128 GB è disponibile su Trovaprezzi a partire da 619 euro.

Valerio Porcu

Giornalista nel settore della tecnologia, fa parte del team di Tom's Hardware italia da oltre 10 anni e si occupa di smartphone, Intelligenza Artificiale, privacy e software. Curioso per natura, è un geek ante litteram che divora libri e film ogni volta che ne ha il tempo (non molto spesso). Collabora al magazine di Trovaprezzi.it con guide e tutorial per aiutare il pubblico a usare la tecnologia moderna.

Scrivi un commento

Altri articoli che potrebbero interessarti

Huawei Easy Projection
Tech 24 aprile 2019

Smartphone Huawei: come trasformarli in piccoli PC portatili

Si può lavorare con uno smartphone? Sì, ma in genere è difficile per la scomodità del touch screen, i display troppo piccoli, ma anche le limitazioni dei due principali sistemi operativi: Android

Huawei P30 Lite
Tech 18 aprile 2019

Huawei P30 Lite è arrivato in Italia

Huawei, dopo la commercializzazione dei recenti top di gamma Huawei P30 e P30 Pro, quest’ultimo dotato dell’innovativa fotocamera con zoom periscopico 10x, ha annunciato l’arrivo anche per il nostro mercato del Huawei

huawei versus samsung
Tech 10 aprile 2019

Huawei vuole superare Samsung entro il 2020

Huawei è ben decisa a puntare davvero in alto per quanto riguarda il mercato smartphone. Il CEO dell’azienda, Richard Yu, ha infatti rilasciato un’intervista al noto sito tedesco Bild, dichiarando che l’azienda