Tech 20 aprile 2019

LG V40 ThinQ: uno smartphone di fascia alta

LG_V40_ThinQ

LG V40 ThinQ è uno smartphone Android di fascia alta presentato a ottobre 2018. È arrivato però in Italia solo a gennaio del 2019, il che ne ha inevitabilmente compromesso il confronto con altri dispositivi: è infatti equipaggiato con un hardware di primissimo livello, ma che in alcuni ambiti appare superato rispetto a quanto offerto dai top di gamma più recenti.

Questo però non impedisce allo smartphone LG V40 ThinQ di garantire un’esperienza assolutamente convincente, grazie a un buon comparto fotografico, a un ottimo display e a prestazioni da primo della classe. Il prezzo è piuttosto alto, visto che non lo si trova a meno di 590 euro, ma è sicuramente competitivo con gli altri top di gamma in circolazione.

Design e schermo

Voto: 10/10

Il V40 ThinQ è costruttivamente un gioiello. La scocca è realizzata interamente in vetro, ma è la finitura della back cover a fare la differenza. È infatti realizzata con un effetto satinato, che al tatto restituisce una sensazione simile alla seta. Afferrando questo smartphone, si ha davvero la sensazione di avere tra le mani un dispositivo premium. Ma non è tutto.

LG V40 ThinQ

Si tratta infatti dello smartphone top di gamma del 2018 più leggero sul mercato. Pesa 169 grammi ed è assolutamente comodo da portare con sé nella quotidianità. In più, possiede la certificazione IP68 (può essere immerso in acqua fino a 1,5 metri per un massimo di 30 minuti) e resiste a urti e cadute secondo lo standard militare MIL-STD-810G. Insomma, non è solo bello da vedere.

Tutto questo è esaltato anche da un eccellente display. Il pannello da 6,4 pollici è stato realizzato con tecnologia P-OLED (la stessa dei Pixel di Google), ed è caratterizzato da una risoluzione di 1.440 x 3.120 pixel, con rapporto di forma in 19.5:9: di alto livello la visibilità all’aperto così come i contrasti, buona la luminosità e gli angoli di visuale.

Lo schermo supporta inoltre la funzionalità always-on (che consente di visualizzare informazioni anche con il dispositivo in stand-by) e gli standard Dolby Visione e HDR 10, per poter visualizzare alla massima qualità i contenuti da servizi come Netflix e Prime Video.

Prestazioni e autonomia

Voto: 8/10

Probabilmente è un po’ riduttivo parlare di hardware non proprio recente in merito al V40 ThinQ di LG. Certo, lo Snapdragon 845 è ormai in circolazione da inizio 2018, ma stiamo comunque parlando di un eccellente processore, peraltro ben ottimizzato in questione smartphone. L’ultima creatura dell’azienda sudcoreana offre però anche molto di più: Wi-Fi ac dual-band, bluetooth 5.0, radio FM, NFC, senza dimenticare i 6 Gigabyte di RAM.

LG V40 ThinQ

Insomma, tutto ciò che è lecito attendersi da un top di gamma, e le prestazioni sono assolutamente in linea con le aspettative. LG V40 è fluido e scattante in qualsiasi situazione, con l’azienda sudcoreana che è riuscita a migliorare anche un aspetto che, nel modello precedente V30, non ci aveva convinti fino in fondo, ovvero la dissipazione del calore (difficile percepirlo dalla scocca).

Non fa gridare al miracolo l’autonomia. I 3.300 mAh della batteria, con il nostro solito utilizzo stress, ci hanno consentito di coprire 26 ore lontani dalla presa elettrica, a fronte di 3 ore di schermo accesso. Insomma, nel caso di giornate particolarmente intense, magari utilizzando molto la fotocamera, è facile che possa essere necessaria una carica aggiuntiva. Per fortuna c’è il supporto alla ricarica rapida, con caricabatterie apposito incluso in confezione.

Fotocamera

Voto: 8/10

La resa fotografica è di alto livello, ma ancora un passetto indietro rispetto a determinati brand (vedi smartphone Huawei o smartphone Samsung). La tripla fotocamera posteriore (principale da 12 Megapixel, grandangolare da 16 Megapixel, teleobiettivo da 12 Megapixel con zoom ottico 2X) lavora molto bene in diurna, mentre perde di dettaglio in notturna, forse un po’ troppo considerando la fascia di prezzo.

LG V40 ThinQ

In ogni caso, il cellulare LG V40 ThinQ scatta ottime fotografie, e la presenza del sensore grandangolare e del teleobiettivo torna utile in tante circostanze nell’utilizzo quotidiano. Buone notizie anche dalle due fotocamere anteriori, in grado di realizzare un effetto bokeh (sfondo sfocato) convincente. I video vengono girati fino alla risoluzione 4K a 60 fps e la resa è ottima. C’è la possibilità dello slow-motion a 240 fps, ma in questo caso la risoluzione si ferma al Full-HD.

Conclusioni

Voto: 8,5/10

Peccato che LG V40 sia arrivato in ritardo sul mercato rispetto alla data di presentazione, perché avrebbe avuto tutte le carte in regola per competere fin da subito con i diretti concorrenti del segmento premium, almeno da un punto di vista tecnico. È il classico dispositivo a cui bisogna dare una chance per comprenderlo appieno, magari vedendolo dal vivo prima di acquistarlo: la qualità costruttiva conquista fin dal primo approccio, e l’esperienza utente complessiva non ha nulla da invidiare agli altri top di gamma.

Ad oggi, con un prezzo intorno ai 600 euro, probabilmente ci sono diversi modelli da preferire. Per esempio lo Xiaomi Mi 9, ma anche il Samsung Galaxy S10e o lo Huawei P30. Se però, com’è probabile, il prezzo dovesse scendere intorno ai 450-500 euro, allora sarebbe un acquisto del tutto consigliabile.

Valerio Porcu
Valerio Porcu

Giornalista nel settore della tecnologia, fa parte del team di Tom's Hardware italia da oltre 10 anni e si occupa di smartphone, Intelligenza Artificiale, privacy e software. Curioso per natura, è un geek ante litteram che divora libri e film ogni volta che ne ha il tempo (non molto spesso). Collabora al magazine di Trovaprezzi.it con guide e tutorial per aiutare il pubblico a usare la tecnologia moderna.

Scrivi un commento

Altri articoli che potrebbero interessarti

LG V40 ThinQ
Tech 13 maggio 2019

LG V40, ecco come si comporta la fotocamera

L’LG V40 è uno smartphone presentato a fine 2018 che si contraddistingue per la presenza di ben 5 fotocamere, tre nella parte posteriore, e due in quella anteriore. Il modulo con tre

LG pieghevole
Tech 19 aprile 2019

LG, arriva il brevetto per uno smartphone pieghevole trasparente

Nella vasta offerta di smartphone, stanno finalmente arrivando sul mercato i cellulari pieghevoli, e dopo Huawei Mate X, Samsung Galaxy Fold e tanti altri dispositivi più o meno famosi presentati nel corso

Le 5 Smart TV più cercate
Trend 16 aprile 2019

Trovaprezzi: classifica delle 5 Smart TV più cercate da gennaio a marzo 2019

Ormai anche le TV sono diventate intelligenti, vengono infatti chiamate Smart TV perché sono in grado di connettersi a internet e interagire con le app più disparate per vedere i contenuti in