Tech 26 maggio 2019

Top 10 macchine fotografiche compatte

Migliori fotocamere compatte

La qualità fotografica degli smartphone nel corso degli anni è aumentata a dismisura, rendendo il segmento delle fotocamere compatte entry level quasi superfluo. Tuttavia, di pari passo all’avanzata tecnologica di buona parte dei dispositivi, nel vasto mercato della fotocamere digitali anche le macchine fotografiche compatte sono state aggiornate con sensori sempre più performanti, zoom sempre più potenti e soprattutto una praticità che non ha nulla da invidiare a quella di uno smartphone.

Perché però comprare una fotocamera digitale compatta se la fotocamera dello smartphone offre comunque una buona qualità? I motivi sono tanti, ma proviamo a essere sintetici. Una compatta avrà sempre un sensore più grande rispetto a quello di qualsiasi smartphone: ciò permette di catturare più luce e quindi di ottenere migliori risultati in caso di scarsa luminosità.

C’è poi l’autonomia: usare lo smartphone per scattare foto e video, ridurrà drasticamente l’autonomia disponibile, costringendovi a doverlo ricaricare più volte durante una giornata. Usare una fotocamera permette invece di poter scattare e avere tanta autonomia semplicemente sostituendo la batteria.

Ci sono poi tante altre motivazioni, come per esempio la presenza di uno zoom ottico che evita di far perdere qualità se rapportato allo zoom digitale dei cellulari. Se invece preferite lo smartphone perché vi permette di condividere foto e video in maniera immediata non disperate: buona parte delle fotocamere odierne sono infatti dotate di Wi-Fi che permette di trasferire le foto allo smartphone per una più rapida condivisione.

Fatte queste premesse, è ora di presentarvi le migliori dieci fotocamere compatte che potete acquistare oggi con una spesa che può variare dai 250 euro fino a superare i 1000 euro.

Canon Powershot SX620

Canon Powershot SX620

La Canon Powershot SX620 è sicuramente tra le compatte meno costose attualmente disponibili. Dotata di uno zoom ottico fino a 25x, gode di un sensore da 20,2 Megapixel. I punti di forza sono sicuramente la leggerezza e la possibilità di registrare video in fullHD. Non manca un flash estraibile e il WI-FI, per trasferire foto e video allo smartphone in maniera semplice e veloce. Una soluzione economica e facile da usare per foto di buona qualità.

Sony DSC-HX95

Sony DSC-HX95

La Sony DSC-HX95 è una fotocamera compatta, ben realizzata e in grado di registrare video fino al 4K con codec XAVCS, come le mirrorless Sony di fascia più alta. Autofocus preciso e affidabile con capacità di riconoscere gli occhi dei soggetti inquadrati, mirino elettronico di tipo OLED e display LCD orientabile, per avere sempre la massima flessibilità di scatto in tutte le situazioni. Lo zoom ottico arriva fino a 720 mm equivalenti, per non perdere nessun dettaglio e l’obiettivo è stabilizzato. Si tiene facilmente in tasca ma offre una qualità sorprendente relativamente alle dimensioni.

Panasonic Lumix DMC-SZ10

Panasonic Lumix DMC-SZ10

È forse la compatta più economica presente in questa guida ma ha alcuni punti di forza da non sottovalutare. La Panasonic Lumix DMC-SX10 è la scelta ideale per chi vuole spendere il meno possibile ma avere una qualità e una flessibilità d’uso migliore del proprio smartphone.

Lo stabilizzatore d’immagine, accoppiato a un obiettivo con stabilizzatore ottico e risoluzione di 16 Megapixel, forniscono un buon dettaglio e la possibilità di registrare video stabili anche tenendo la fotocamera in mano. Lo schermo si inclina di 180 gradi e tramite il WI-FI si può controllare da remoto tramite lo smartphone.

Fujifilm Finepix XP130

Fujifilm Finepix XP130

Compatta si, ma anche impermeabile. Potremmo definirla come un’action compact camera la Fujifilm Finepix 130, con sensore da 16,4 Megapixel, flash e display da 3 pollici. Presente lo stabilizzatore ottico, e il Wi-Fi, ma soprattutto la capacità di essere sommersa fino a 20 metri e di funzionare anche con temperature rigide fino a -10 gradi centigradi. La scelta ideale per gli amanti dell’avventura, degli sport all’aperto e per chi è sempre in movimento, grazie alla capacità di resistere alle cadute fino a un massimo di 1,75 metri.

Panasonic Lumic DC-LX100M II

Panasonic Lumic DC-LX100M II

Compatta si, ma solo nel nome. La LX100M II è infatti dotata di un sensore micro-quattro terzi, esattamente come altre mirrorless con obiettivo intercambiabile dell’azienda, come la GH5. L’obiettivo è in questo caso un 24-75mm con apertura f1.7-f2.8, in grado di offrire un range di focali perfetto per l’uso generico ma anche un’ottima luminosità. Il display LCD ha una diagonale di tre pollici e integra funzioni come il 4K Foto, timelapse e la possibilità di registrare video in 4K.

Non manca ovviamente il mirino elettronico e un potente flash che aiuta in situazioni di poca luce. È poi semplice da usare e alla portata di tutti.

Canon PowerShot SX740 HS

Canon PowerShot SX740 HS

La PowerShot SX740 HS è la compatta di fascia alta dell’azienda giapponese. 21,1 Megapixel a disposizione con uno zoom ottico 40X che si spinge tramite zoom digitale fino a 80x per un range di focali che varia dai 24 ai 960mm equivalenti.

Una compatta che non ha bisogno di presentazioni e che rappresenta ad oggi una delle migliori scelte sotto i 400 euro. Il microfono direzionale consente di registrare un buon audio e di escludere i rumori di fondo. Presenti diverse modalità di scatto e di registrazione per lasciare all’utente il tempo giusto per dedicarsi allo scatto senza pensare alle varie impostazioni.

Sony DSC RX-100M3

Sony RX100 Mk3

La compatta professionale per antonomasia. La DSC RX 100 M3 di Sony è una delle poche compatte a offrire un obiettivo molto luminoso con apertura variabile da f1.8 a f2.8 sul range di focali disponibili. Lo zoom è solo di 3x ma la qualità e la nitidezza che riesce a offrire compensano questa lieve mancanza.

Il sensore è da 1 pollice, dunque più grande rispetto ai sensori da 1/2,3’’ presenti sulla maggior parte delle compatte entry level e per questo in grado di offrire maggiore qualità e luminosità in tutte le situazioni. Lo schermo si ribalta di 180 gradi, per permettere di controllare l’inquadratura anche durante selfie e scatti di gruppo. Non mancano WI-FI, Bluetooth e la possibilità di installare diverse app per effettuare time-lapse o applicare effetti di vario tipo ai nostri scatti.

Canon PowerShot G7 X Mark II

Canon PowerShot G7 X Mark II

È la risposta di Canon alla Sony RX 100 M3, ma offre diverse peculiarità che la rendono fondamentalmente un prodotto adatto a soddisfare esigenze diverse. La Canon PowerShot G7X Mark II è dotata di un sensore da un pollice da 20,1 Megapixel abbinato a un obiettivo con apertura variabile f1.8-f2.8. La stabilizzazione riesce a fare miracoli nei video, offrendo riprese molto stabili, e nelle foto, permettendo dunque di scattare anche al buio con estrema facilità.

Tante le modalità di scatto presenti e presente la possibilità di scattare in formato RAW per conservare tutti i dettagli e permettere a chi scatta la massima flessibilità in post-produzione.

Sony RX100M5

Sony RX100 Mk 5

Evoluzione della RX100M3, la RX100M5 offre diverse migliorie a una già ottima base. Nuovo sensore con risoluzione da 20,1 Megapixel, obiettivo luminoso con apertura variabile da f1.8 a f2.8 e lunghezza focale equivalente da 24 a 70mm, a migliorare è il sistema di messa a fuoco, preciso e affidabile anche in condizioni di scarsa luminosità.

Adesso è possibile registrare video fino a risoluzione 4K o effettuare super slow-motion fino a 1000 fps per ottenere un effetto rallenty senza paragoni e poter dunque vivere ogni momento con una nuova prospettiva. Il costo è elevato, ma si ha a che fare con un prodotto professionale pensato per essere usato quando non si può portare la reflex o la mirrorless.

Canon G1X Mark III

Canon G1X Mark III

Una mirrorless professionale travestita da compatta. La Canon G1X, giunta alla terza revisione, non ha nulla da invidiare a una mirrorless come per esempio la Sony A6400. All’interno è infatti presente un sensore di tipo APS-C con stabilizzatore a cinque assi, più grande rispetto al micro-quattro terzi e a quello da 1 pollice, con maggiori capacità sia nello scattare foto sia nella registrazione video.

La differenza con una mirrorless o una reflex consiste nell’obiettivo, che in questo caso non è intercambiabile. Sulla Canon PowerShot G1 X Mark 3 è infatti presente uno zoom ottico 3x con lunghezze focali comprese tra 15 e i 45mm con apertura f2.8-f5.6.

Lo schermo è orientabile e ribaltabile, con diagonale di tre pollici, per un pieno controllo dell’inquadratura in tutte le situazioni.

Vittorio Pipia
Vittorio Pipia

Nato nel 1992 ho sempre avuto una grande passione per i motori e per la tecnologia, passioni che ho poi sempre coltivato fino a farle diventare parte del mio lavoro. Da circa 4 anni provo, analizzo diversi prodotti delle più svariate categorie, dall’intrattenimento audio-visivo fino agli elettrodomestici passando per la domotica. Analisi che condivido poi online in diversi modi, con...Leggi tutto

Scrivi un commento

Altri articoli che potrebbero interessarti

Nuova Canon EOS
Tech 17 maggio 2019

Canon, una nuova reflex da 32 Megapixel in arrivo?

Canon starebbe lavorando su una nuova fotocamera reflex con un sensore da ben 32 Megapixel. Per l’azienda giapponese sarebbe il debutto di un nuovo sensore, che potrebbe equipaggiare la nuova EOS 7D

Canon EOS-250D
Tech 1 maggio 2019

Canon presenta EOS 250D, la reflex più piccola del mercato

Canon ha da poco annunciato la sua reflex più leggera e compatta. Si tratta della EOS 250D, una piccola fotocamera digitale che pesa solamente 449 grammi in grado di registrare video fino

Sony World Photography Awards 2019
Tech 19 marzo 2019

Sony World Photography Awards, ecco le foto più belle

Alcuni giorni fa Sony ha annunciato i finalisti del Sony World Photography Awards, uno tra i premi fotografici più prestigiosi al mondo. Una competizione che tocca 62 paesi del mondo, e per