Tech 10 giugno 2019

Xiaomi Mi9T: ecco la variante Europea del Redmi K20

Xiaomi Mi9T

Xiaomi ha ottenuto un successo notevole a livello globale e anche in Europa non arresta la sua corsa, con affari che vanno a gonfie vele con milioni di dispositivi venduti. Lo Xiaomi Mi9 è stato il top di gamma che ha contraddistinto la prima parte di questo 2019, con un rapporto qualità prezzo imbattibile rispetto alle altre proposte del mercato.

Tramite il suo profilo Twitter ufficiale, l’azienda ha comunicato l’esistenza del Mi9T, ovvero un’altra variante dello Xiaomi Mi9, che si aggiunge al medio di gamma Mi 9 SE. Al momento le informazioni sulle caratteristiche sono davvero molto poche, ma secondo le indiscrezioni si tratterebbe nient’altro che della variante europea del Redmi K20. Ovviamente il suo maggiore punto di forza sarà il rapporto qualità prezzo.

Xiaomi Mi9T

La strategia di Xiaomi è ormai molto chiara: il colosso cinese cerca infatti di saturare le varie fasce di mercato, con alternative molto competitive. Se il Mi9 è stato posizionato a 449 euro, e il Mi9 SE a 349 euro, il Mi9T potrebbe partire da 249 euro.

Sotto i 200 euro l’azienda ha già una gamma completa, con il Redmi Note 7 che domina ormai le classifiche di vendita da diversi mesi.

Se prendiamo in considerazione la scheda tecnica del Redmi K20, l’hardware è davvero ottimo. Parliamo infatti di uno Snapdragon 730, 6 GB di RAM e un display AMOLED da 6,39 pollici. Un hardware addirittura superiore a livello di prestazioni rispetto al Google Pixel 3a XL. Un prezzo di 249 euro lo renderebbe dunque decisamente appetibile.

Ovviamente sono informazioni da prendere con le pinze fino a conferma ufficiale, ma è indubbio che Xiaomi stia proprio facendo la parte del leone nel mercato smartphone, mentre altre aziende continuano ad alzare i prezzi superando ormai i 1000 euro per la maggior parte dei top di gamma.

Vittorio Pipia
Vittorio Pipia

Nato nel 1992 ho sempre avuto una grande passione per i motori e per la tecnologia, passioni che ho poi sempre coltivato fino a farle diventare parte del mio lavoro. Da circa 4 anni provo, analizzo diversi prodotti delle più svariate categorie, dall’intrattenimento audio-visivo fino agli elettrodomestici passando per la domotica. Analisi che condivido poi online in diversi modi, con...Leggi tutto

Scrivi un commento