Tech 7 luglio 2019

Recensione Samsung Q90 QLED TV

Samsung Q90 QLED TV

Oggi, chi cerca un televisore di fascia alta sarà probabilmente tentato di scegliere un televisore 4K OLED. E sarebbe una scelta eccellente, ma Samsung crede che non sia l’unica possibile in questo ambito, e con i prodotti QLED riesce effettivamente a proporre televisori LCD con una marcia in più, in grado di competere con i più rinomati OLED.

Potete trovarlo in versione da 65” a circa 2.400 euro, che è il modello per così dire di mezzo. C’è anche una versione di TV Samsung Q90 da 55” a circa 1.720 euro, oppure il gigantesco Samsung Q90  da 75”, per non meno di 3.700 euro.

Il Samsung Q90 di cui ci occupiamo oggi è l’ammiraglia della casa sudcoreana, ma le grandi qualità che offre si possono ritrovare, per fortuna, anche in televisori QLED meno costosi come il Samsung QE49Samsung QE55 e Samsung QE65 , rispettivamente da 49, 55 e 69 pollici.

Samsung Q90 QLED TV

Si tratta di televisori LCD con retroilluminazione a LED diretta e local dimming, una tecnologia che regola l’illuminazione in modo dinamico, a seconda di cosa è mostrato nell’inquadratura. Una tecnica che permette di ottenere un contrasto dinamico molto alto, come gli OLED. Rispetto agli OLED, però, la luminosità massima è più alta, e questo migliora la resa delle scene più scure.

Design

Voto: 9/10

Il design di Samsung è minimalista, e il televisore si mostra sottilissimo e praticamente nudo. È possibile perché Samsung ha rimosso tutti gli elementi elettronici e li ha trasferiti in una scatola separata dal televisore, che si chiama One Connect.

Potrete posarlo su un mobile oppure appenderlo al muro tramite il supporto VESA, ma dato il peso notevole sarà meglio assicurarsi che muro e sistema di aggancio siano abbastanza resistenti.

La scatola One Connect offre quattro porte HDMI 2.0b, tre porte USB (due 2.0 e una 3.0), sintonizzatori per il segnale terrestre e il satellite, uno slot CI, un collegamento esterno per la calibrazione automatica, ingresso digitale e porta LAD. Sono presenti anche il Wi-Fi ed Apple AirPlay.

Il telecomando è in metallo e ha un’ottima ergonomia; ha pulsanti dedicati per Netflix, Rakuten e Amazon Prime Video, ed è presente un microfono per il controllo vocale.

Software

Voto: 8/10

Il Samsung Q90 usa il sistema operativo Samsung aggiornato all’ultima versione, molto simile (quasi identico) a quello dell’anno scorso. C’è una barra in fondo con i pulsanti per avviare le app più comuni, mentre i servizi di streaming più comuni sono raccolti nella seconda pagina. Sono preinstallati tutti quelli più diffusi. Samsung ha aggiunto la funzione Universal Guide, che aiuta a tenere organizzate le molte informazioni e a trovare più in fretta le cose che usiamo più spesso. In alternativa al telecomando si può usare l’app SmartThings di Samsung, grazie a cui il televisore può diventare il centro di controllo della casa intelligente. Oppure potete usare i comandi vocali, tramite Samsung Bixby, Google Assistant, Amazon Alexa o Samsung Bixby.

Prestazioni video

Voto: 10/10

Da un top di gamma ci si aspettano le migliori immagini possibili, e il Samsung Q90 non delude da questo punto di vista.

Con le impostazioni di default, cioè senza apportare modifiche, il local dimming mostra tutte le sue potenzialità, con neri profondi, alto contrasto, un range dinamico invidiabile e molti dettagli nelle aree scure. In altre parole, una resta spettacolare.

Con i contenuti a bassa risoluzione, cioè vecchie serie TV e vecchi film, gli algoritmi applicano un eccellente upscaling, di fatto migliorando la qualità delle immagini. In alcuni casi, semplicemente non crederete di avere davanti agli occhi un video di 20 fa, tanto è bello.

Con i contenuti moderni, in 4K e con elaborazione HDR, i risultati non possono che migliorare. Più colori, più intensità, più sfumature, più dettagli. Tutto migliora in modo esponenziale, e diventa un vero piacere per gli occhi.

Il Samsung Q90, in poche parole, ha la migliore qualità dell’immagine che possiate volere da un televisore nel 2019. E molto probabilmente resterà tra i migliori anche nei prossimi anni.

Le gestione del movimento è sempre un dettaglio importante, soprattutto per chi ama lo sport. Samsung ha messo diverse opzioni per personalizzare questo aspetto, e senza dubbio ognuno potrà trovare quella migliore per godersi calcio, pallavolo, pallacanestro, atletica o qualsiasi sia il vostro sport preferito.

La luminosità massima arriva a 1.600 nit, nettamente superiore anche ai migliori OLED, e questo permette al Samsung Q90 di avvantaggiarsi praticamente su tutto il fronte – per quanto gli OLED riescano a ottenere comunque un maggiore contrasto, ma non di molto.

Audio

Voto:10/10

Il Samsung Q90 ha due altoparlanti, un subwoofer e un amplificatore da ben 60 watt. Significa che l’impianto audio è potente più del triplo rispetto alla maggior parte dei televisori in commercio. Il risultato è un suono potente, con frequenze chiare e ben definite, alti presenti, medi ben definiti e bassi profondi. Non sono molti i televisori di cui si possa dire lo stesso: con il Samsung Q90 potrete anche fare a meno di una soundbar o un impianto audio di alta qualità. Certo, se siete audiofili vorrete sempre qualcosa di meglio, ma per essere un televisore la qualità audio di questo modello è semplicemente incredibile.

Un risultato possibile grazie anche alla funzione Intelligent Sound, che se attivata permette al televisore di analizzare l’ambiente con i microfoni e bilanciare l’audio in modo automatico. La differenza si nota, anzi è abissale. Manca la compatibilità con Dolby Atmos però, quindi se ci tenete dovrete dotarvi per forza di un impianto esterno.

Verdetto

Voto: 9/10

L’anno scorso Samsung aveva sorpreso positivamente con i televisori della serie Q9, ma quest’anno l’azienda sudcoreana riesce ad alzare ulteriormente la posta. I nuovi modelli hanno un local dimming migliorato e angoli di visione ancora più grandi, e una resa più convincente nelle aree scure.

Il Samsung Q90 è ancora difficile da trovare, ma se potete permettervelo e potete aspettare, è forse il miglior televisore in commercio oggi. La qualità dell’immagine è impressionante, e nonostante sia un LCD se la gioca alla pari con i migliori OLED. Ha un audio di altissimo livello, e un design invidiabile. Difficile chiedere di più, ma per averlo dovrete affrontare una spesa piuttosto sostanziosa.

Valerio Porcu
Valerio Porcu

Classe 1976, ha studiato elettronica e letteratura, con una specializzazione in didattica delle lingue. Grazie all’unione della formazione tecnica con quella umanistica, ha sviluppato uno sguardo critico e attento, e la capacità di osservare con attenzione e distacco lo sviluppo tecnologico, sia per i grandi salti evolutivi sia per i piccoli oggetti di uso quotidiano. Uno sguardo maturo che sa...Leggi tutto

Scrivi un commento

Altri articoli che potrebbero interessarti

MacBook Pro 2019
Tech 21 settembre 2019

Recensione MacBook Pro 15 pollici (2019)

Il MacBook da 15 pollici è forse il notebook marchiato Apple più rappresentativo e famoso dell’azienda. Il recente aggiornamento del 2015 non è di quelli epocali, ma conferma la solidità di un

Moto G7 Plus
Tech 21 settembre 2019

Recensione Motorola Moto G7 Plus

Il Motorola Moto G7 Plus è lo smartphone più performante della gamma G della casa alata, con un processore più potente, sensori fotografici migliori e tecnologia di ricarica rapida ancora più efficiente

Asus ROG Delta Core
Tech 14 settembre 2019

Recensione Asus ROG Delta Core: cuffie da gaming dal prezzo competitivo

Il mondo delle cuffie da gaming ha visto negli ultimi anni una vera e propria invasione di modelli di ogni tipo, genere e costo. Proprio per questo potrebbe risultare difficile, almeno per