Tech 21 luglio 2019

Recensione Oppo Reno 10X Zoom

Oppo Reno 10x Zoom

Oppo è un produttore di smartphone relativamente piccolo, ma è anche uno dei più attivi e interessanti per quanto riguarda l’innovazione. Inoltre, offre alcuni smartphone con un ottimo rapporto qualità/prezzo, come l’Oppo Reno a 340 euro circa, oppure l’Oppo RX17 Pro a 430 euro circa.

Oppo Reno 10 Zoom

L’ultimo nato è l’Oppo Reno 10X Zoom, uno smartphone che, come il nome lascia intuire, offre una fotocamera con un fattore di zoom potentissimo. Basti pensare che pareggia il record precedente era dello Huawei P30 Pro, che ha uno zoom ottico 5X e zoom ibrido 10X.

Fotografia

Voto: 8/10

Il primo dettaglio da prendere in considerazione è ovviamente la fotocamera. L’Oppo Reno 10X Zoom è il telefono da scegliere se vi interessa in particolare la capacità di “spingersi lontano” con l’obiettivo, utile per fare ritratti o immortalare dettagli lontani.

Oppo Reno 10 Zoom

La fotocamera ha un sensore principale da 48 MP e obiettivo f/1.7. È una scelta ormai relativamente comune, che ritroviamo per esempio sullo Xiaomi Mi 9. Il secondo sensore è da 8MP, con ottica grandangolare ad apertura f/2.2. E poi c’è il teleobiettivo da 13MP, la cui ottica ha apertura f/3.0 e lunghezza equivalente 130 mm. Lo zoom è dotato anche di stabilizzazione ottica, un elemento fondamentale per ottenere fotografie nitide con questo fattore di ingrandimento.

Come accennato, lo zoom ottico arriva a 5X; il fattore di ingrandimento arriva a 10X con il sistema ibrido, che combina ottico e digitale. Se ci si ferma a 5X, quindi, si ha una perdita di dettagli minima e del tutto accettabile. Volendo ci si può affidare allo zoom puramente digitale e arrivare a 60X, che è anche più di quanto offra il P30 Pro; in questo caso però la qualità ne risente davvero molto.

Restando entro i limiti della ragionevolezza, però, l’Oppo Reno 10X Zoom genera fotografie davvero molto buone, con il suo teleobiettivo.

Foto scattate con Oppo Reno 10X Zoom Foto scattate con Oppo Reno 10X Zoom Foto scattate con Oppo Reno 10X Zoom Foto scattate con Oppo Reno 10X Zoom
Foto scattate con Oppo Reno 10X Zoom Foto scattate con Oppo Reno 10X Zoom Foto scattate con Oppo Reno 10X Zoom
Foto scattate con Oppo Reno 10X Zoom Foto scattate con Oppo Reno 10X Zoom Foto scattate con Oppo Reno 10X Zoom Foto scattate con Oppo Reno 10X Zoom

Lo stesso si può dire del sensore principale da 48MP, che si comporta piuttosto bene anche in notturna; la Modalità Notte e automatica, ma ci sono diverse impostazioni da regolare secondo le proprie preferenze.

Frontalmente abbiamo invece una fotocamera pop-up da 16MP e apertura f/2.0, che offre una qualità più che buona.

Dal punto di vista della fotografia, questo smartphone mantiene le promesse e se la cava molto bene, pur non arrivando alla qualità altissima dei top di gamma più famosi.

Design e schermo

Voto: 7/10

Grazie alla fotocamera pop-up, l’Oppo Reno 10X Zoom vanta un design tutto schermo, senza notch né altri elementi a interrompere il display. Il meccanismo della fotocamera stessa è stato ribattezzato “pinna di squalo” per via del design insolito, ma il concetto è lo stesso dello OnePlus 7 Pro, dello Xiaomi Mi 9T o di altri modelli recenti.

La scocca è in vetro, da vero top di gamma, con una finitura posteriore sabbiata; una scelta che aiuta a mantenere lo smartphone pulito, perché le impronte non si vedono, e che garantisce una presa più sicura.

Oppo Reno 10x Zoom

È uno smartphone piuttosto spesso e pesante: 9,3 mm e 210 grammi, il che è tutto sommato prevedibile considerato lo schermo da 6,6 pollici. Se non altro la fotocamera non sporge dal telefono, cosa che invece è tipica dei modelli molto sottili. Dietro c’è un piccolo “bozzo”, una protuberanza che solleva un po’ lo smartphone ed evita che le lenti si rovinino, quando lo postiamo su un tavolo o altrove.

Lo schermo è un pannello AMOLED con risoluzione FullHD+ (1080×2340), che nel nostro test si è rivelato davvero molto bello. C’è anche la funzione always-on, che permette di tenere sempre visibile l’orologio, la carica della batteria e le icone delle app per cui sono presenti notifiche.

Lo schermo integra anche il sensore per impronte digitali, un’altra caratteristica degli smartphone più moderni. Si comporta davvero molto bene, pur essendo imperfetto e inferiore ai sensori tradizionali, come tutti i sensori integrati nello schermo.

Oltre alla fotocamera, dunque, l’Oppo Reno 10X Zoom trova nello schermo un altro punto di forza.

Prestazioni

Voto: 7/10

Questo smartphone monta il processore Snapdragon 855, uno dei più potenti in circolazione e quello che accomuna tanti altri top di gamma Android. Ci sono poi 8GB di RAM e 256GB di archiviazione, espandibili tramite MicroSD. Le prestazioni di conseguenza sono altissime, e questo Oppo offre il massimo in termini di fluidità e reattività, o tempo di apertura delle app.

Il sistema operativo è Android 9 personalizzato con ColorOS, l’interfaccia di Oppo. Qui sarebbe opportuno qualche ritocco qui e là per migliorare l’insieme, e si nota che è un software sviluppato in primo luogo per il mercato cinese. L’esperienza generale ne risente, ed è un peccato.

Autonomia

Voto: 9/10

L’Oppo Reno 10X Zoom monta una batteria da 4.065 mAh, che è piuttosto grande e in linea con altri smartphone recenti. Nel nostro test, che prevede un utilizzo molto impegnativo, questo smartphone è rimasto acceso per 26 ore, con oltre 6 ore di schermo accesso. È una prestazione davvero fantastica. All’occorrenza poi, la ricarica rapida VOOC Flash Charge (con il caricatore incluso nella confezione), permette di caricare dallo 0% al 70% in soli 30 minuti.

Conclusioni

Voto: 8/10

PRO

– Fotografia con zoom 10X
– Schermo
– Autonomia

CONTRO

– Software immaturo
– Manca il jack audio
– Molto spesso e molto pesante

Se vi interessa avere uno zoom potente sullo smartphone, dovreste smettere di leggere e ordinare subito un Oppo Reno 10X Zoom, che rispetto allo Huawei P30 Pro ha il notevole vantaggio di costare circa 200 euro in meno. Il modello Huawei ha una migliore qualità fotografica, ma la differenza non è enorme. E anche considerando il software imperfetto ne vale la pena.

Oppo Reno 10x Zoom

Anche perché questo Oppo mette sul tavolo anche uno schermo da primo della classe e una grandissima autonomia.

A dire il vero, il prezzo di listino sarebbe 799 euro. Ma nei fatti lo si trova a poco più della metà rispetto a tale cifra, il che rende questo Oppo Reno 10X Zoom un concorrente tutto sommato dignitoso anche per “veri top di gamma” come il Galaxy S10 Plus o il già citato Huawei P30 Pro, due modelli che gli sono superiori per qualità ma che costano ancora più di 600 euro.

 

Valerio Porcu
Valerio Porcu

Classe 1976, ha studiato elettronica e letteratura, con una specializzazione in didattica delle lingue. Grazie all’unione della formazione tecnica con quella umanistica, ha sviluppato uno sguardo critico e attento, e la capacità di osservare con attenzione e distacco lo sviluppo tecnologico, sia per i grandi salti evolutivi sia per i piccoli oggetti di uso quotidiano. Uno sguardo maturo che sa...Leggi tutto

Scrivi un commento

Altri articoli che potrebbero interessarti

Tech 24 agosto 2019

Zoom ottico e Zoom digitale: le differenze

Negli ultimi due anni gli smartphone hanno fatto passi da gigante, in particolare per quanto riguarda la fotocamera. In particolare, alcuni modelli (sempre di più, in effetti) hanno due o tre fotocamere

Mi 9T vs Realme 3 Pro
Tech 19 agosto 2019

Xiaomi Mi 9T vs Oppo Realme 3 Pro: battaglia di fascia media

Xiaomi Mi 9T è l’ultimo medio di gamma presentato dall’azienda cinese, con un rapporto qualità prezzo molto elevato, che da sempre contraddistingue i dispositivi di Xiaomi che è riuscito in poco tempo

Oppo smartphone
Tech 2 agosto 2019

Oppo: nuovo smartphone con display a cascata?

Oppo ha rilasciato un curioso teaser di un probabile futuro smartphone con una particolare tecnologia chiamata “schermo a cascata”, dall'inglese waterfall screen. Tramite un'immagine diffusa su Twitter e Weibo, si può dedurre