Tech 11 agosto 2019

Xiaomi Black Shark 2: smartphone da gaming dal design aggressivo

Black Shark 2

Lo Xiaomi Black Shark 2 (evoluzione di Xiaomi Black Shark) è uno smartphone da gaming, vale a dire che è progettato appositamente per chi gioca molto con il telefono. Gli elementi chiave in questo caso sono le prestazioni, l’autonomia e la temperatura. E sono strettamente legati tra loro. Inoltre, come altri modelli di questa categoria, è il design è (molto) più aggressivo e caratterizzante rispetto agli smartphone “normali”. Nonostante sia un prodotto di alta qualità, il Black Shark si trova a 559 euro.

Prestazioni

Voto: 8/10

Il processore Qualcomm Snapdragon 855 è il più potente in circolazione, come ci si può aspettare da un prodotto di questo tipo. Ci sono anche 8 GB di RAM e 128GB di spazio per installare moltissimi giochi e non sono. È un dotazione identica a quella del Nubia Red Magic 3, che costa un po’ meno ma è difficile da trovare e non offre le garanzie di un marchio affermato come Xiaomi.

Black Shark 2

Il raffreddamento a liquido si è dimostrato molto efficace, nonostante le giornate caldissime in cui abbiamo usato il Black Shark 2. Ogni tanto, di conseguenza, il telefono diventava piuttosto caldo, mai rovente ma qualche volta fastidioso. Dopo un test con AnTuTu abbiamo rilevato una temperatura della CPU di 54 gradi. Si può fare di meglio.

Il punteggio del test, oltre 340mila punti, ci dice però che questo smartphone ha tutta la potenza che un giocatore può desiderare. A maggior ragione, il calore eccessivo è davvero un peccato.

Gli amanti dei videogames hanno anche un software speciale; si tratta dello Shark Space, che se attivato trasforma lo smartphone in una console portatile. Di fatto blocca notifiche e chiamate, e libera la RAM per garantire il massimo delle prestazioni. Visivamente, troviamo anche tutti i giochi raggruppati in un solo spazio, e i comandi per impostare un controller esterno. C’è anche una funzione speciale dedicata allo schermo, che sfruttando i livelli e il tempo di pressione permette di eseguire più comandi

Black Shark 2

Per esempio, con un tocco leggero si può saltare e con una pressione prolungata sullo stesso punto si può impostare un comando diverso come sparare. La funzione è completamente personalizzabile e funziona sia sul lato destro che su quello sinistro.

Design e schermo

Voto: 8/10

Sul Black Shark 2 ritroviamo lo stile appariscente tipico degli smartphone gaming, anche se il modello Xiaomi è un po’ meno chiassoso rispetto ad alcuni prodotti concorrenti, come l’Asus ROG Phone per esempio. Dietro è rifinito in alluminio, con un inserto in vetro e il logo con illuminazione RGB.

Black Shark 2

Il telefono è circondato da una linea verde riflettente, piuttosto bella da vedere se è il vostro genere. Ai due lati ci sono altri LED RGB, che si accendono con diversi colori.

Al momento di giocare, si può attivare la modalità apposita, Shark Space, premendo il tasto verde.Ci sono due altoparlanti, a garantire buone prestazioni audio tanto con i giochi quanto con le altre attività.

Lo schermo da 6,39” è un pannello AMOLED con risoluzione 2340×1080 e formato 19.5:9 e frequenza di aggiornamento a 60 Hz, dove altri modelli gaming arrivano a 90 (ROG Phone) o persino 120 Hz (Razer Phone). In generale è un buono schermo, ma non eccezionale per essere un OLED. In particolare è la gestione automatica della luminosità che lascia a desiderare, e la visibilità all’esterno è sicuramente migliorabile. Il sensore per le impronte è integrato nello schermo stesso, è non è il massimo dell’affidabilità.

Autonomia

Voto: 8/10

Lo Xiaomi Black Shark 2 ha una batteria da 4.000 mAh, che ci ha permesso sempre di arrivare a fine giornata con oltre il 20% di carica residua, avendo fatto oltre 4 ore di schermo acceso. Un risultato davvero molto buono.

Naturalmente se si gioca per molte ore la batteria dura meno, ed eventualmente non si arriverà a fine giornata. Un falso difetto, che vale per tutti gli smartphone del mondo, non solo per i modelli gaming.

Quanto alla connettività, manca l’NFC e il jack audio da 3,5 mm. Però nella confezione c’è l’adattatore per la porta USB-C.

Fotografia

Voto: 7/10

Lo Xiaomi Black Shark 2 ha una fotocamera con doppio sensore: quello principale è da 48MP, con apertura f/1.8, e di default scatta a 12 MP. Il secondo è un teleobiettivo da 12MP ed f/2.2.

Xiaomi Black Shark 2 Xiaomi Black Shark 2 Xiaomi Black Shark 2 Xiaomi Black Shark 2 Xiaomi Black Shark 2

Come qualità fotografica siamo nella media, ben lontani dalle prestazioni di modelli come Galaxy S10 PlusHuawei P30 Pro o Google Pixel 3. Ma d’altra parte questo Xiaomi non ci prova nemmeno, e il prezzo è nettamente inferiore rispetto ai modelli citati.

In ogni caso di giorno si ottengono fotografie piuttosto buone. È di sera che la qualità cala e si notano di più le differenze con i migliori smartphone per la fotografia.

La fotocamera frontale da 20MP (f/2.0) genera selfie di buona qualità e con una più che discreta sfocatura dello sfondo.

Conclusioni

Voto: 8/10

Pro

Contro

Il Black Shark 2 è uno smartphone “da gaming” e come tale interesserà soltanto a chi ci tiene in particolare alle funzioni aggiuntive dedicate ai videogiochi, oppure a chi ne apprezza in particolare il design.

Black Shark 2

Se siete dei giocatori, è un ottimo smartphone che vale la pena di prendere in considerazione. Se invece vi interessa un design elegante o una maggiore qualità fotografica, sicuramente ci sono altri smartphone che gli potreste preferire.

Il prezzo a cui è proposto il Black Shark 2 è un po’ alto, considerando che aggiungendo meno di cento euro potreste avere un Galaxy S10+ o un altro top di gamma recente, con prestazioni e caratteristiche migliori sotto ogni punto di vista. Rispetto agli altri modelli gaming, però, questo Black Shark 2 costa meno

Il tutto considerando che questo smartphone tende a diventare un po’ troppo caldo, e non ha la presta da 3,5 mm per le cuffie.

Valerio Porcu
Valerio Porcu

Classe 1976, ha studiato elettronica e letteratura, con una specializzazione in didattica delle lingue. Grazie all’unione della formazione tecnica con quella umanistica, ha sviluppato uno sguardo critico e attento, e la capacità di osservare con attenzione e distacco lo sviluppo tecnologico, sia per i grandi salti evolutivi sia per i piccoli oggetti di uso quotidiano. Uno sguardo maturo che sa...Leggi tutto

Commenti

Francesco Alessandro
18 agosto 2019, 1:23

Mi interessano smartphone con 12 giga di ram potete aiutarmi?

Rispondi

Scrivi un commento

Altri articoli che potrebbero interessarti

Samurai Shodown
Tech 25 agosto 2019

Recensione Samurai Shodown: il ritorno di un classico picchiaduro

Samurai Shodown è un gioco di combattimento sviluppato dalla società giapponese SNK. Famoso sin dagli anni ‘90 (il primo gioco è del 1993), l’ultima versione è Samurai Shodown, pubblicato a giugno 2019

ZenBook UX392F
Tech 25 agosto 2019

ZenBook UX392F: Ultrabook Asus da 14 pollici

L’Asus ZenBook UX392F è uno tra gli ultimi arrivati nella fortunata serie di Ultrabook prodotti da Asus, che include modelli come lo Zenbook UX333FN, lo Zenbook Pro e, tra gli altri, lo Zenbook UX431FN. In questo caso

Corsair HS35
Tech 24 agosto 2019

Cuffie Corsair HS35: un buon compromesso per il gaming

Le cuffie da gaming hanno ormai raggiunto ottime prestazioni a 360 gradi, risultando prodotti ottimi per chi ne fa un uso al PC desktop o con la console giochi, sia per giocare