Tech 10 settembre 2019

Honor a IFA 2019: ecco tutte le novità

honor_shop

Honor è il brand spin-off di Huawei che ha fatto del rapporto qualità prezzo dei suoi dispositivi una dei punti di forza maggiori, con smartphone come Honor 10, 10 Lite e View 10. L’azienda cinese ha comunicato la sua volontà di continuare a investire sul mercato europeo, mettendo in mostra i suoi nuovi prodotti tra cui la Honor TV con sistema operativo HarmonyOS e una nuova applicazione in supporto agli utenti con disturbi alla vista.

Honor Vision

Honor Vision è in assoluto il primo dispositivo annunciato con sistema operativo Harmony OS. Si tratta di un televisore con diagonale di 55 pollici e risoluzione 4K che occupa ben il 94% della superficie frontale. Il processore è l’Honghu 818 e può anche essere usato come un dispositivo di controllo per gestire tutti gli altri oggetti smart presenti in casa. Il modello mostrato era un Honor Vision Pro, in quanto dotato di una piccola fotocamera a scomparsa che può essere usata per scattare foto, ma anche per effettuare videochiamate.

Honor Vision

Honor Vision è il primo dispositivo mostrato al pubblico dotato del sistema operativo Harmony OS.

Harmony OS, così come mostrato durante la fiera, risulta essere veloce e fluido in tutti i contesti, dalla navigazione dei menu alla riproduzione di contenuti multimediali, ma risulta difficile fare una vera e propria valutazione in un contesto fieristico.

Honor Band 5

Honor Band 4 è stata un successo commerciale e quest’estate il colosso cinese ha annunciato la versione successiva, ovvero Honor Band 5. La fitness tracker, che arriva con un prezzo molto aggressivo di soli 29,99 euro, era presente presso lo stand di Honor.

Tra le caratteristiche ricordiamo il display AMOLED da 0,95 pollici, il monitoraggio del livello di ossigeno e l’impermeabilità fino a 5 ATM.

Pocket Vision

Honor ha lavorato questa volta per creare un’applicazione per aiutare le persone con problemi di vista. Il funzionamento è molto semplice, in quanto tale app utilizza la fotocamera per riconoscere il testo e isolarlo.

Pocket Vision

L’applicazione Pocket Vision in azione.

A questo punto l’utente potrà decidere di cambiare il colore dello sfondo per rendere il testo più leggibile oppure cambiare il livello di illuminazione. La funzione più avanzata è quella di lettura del testo. L’italiano è tra le lingue supportate, anche se al momento l’applicazione è disponibile solo sui top di gamma Honor 20 e Honor 20 Pro.

Emui 10 Beta

L’azienda ha poi annunciato ufficialmente la nuova interfaccia utente EMUI 10 Beta, che verrà rilasciata nell’ultimo trimestre del 2019. Non c’è però un elenco di novità ma sicuramente arriveranno maggiori dettagli nel corso dei prossimi mesi.

Vittorio Pipia
Vittorio Pipia

Nato nel 1992 ho sempre avuto una grande passione per i motori e per la tecnologia, passioni che ho poi sempre coltivato fino a farle diventare parte del mio lavoro. Da circa 4 anni provo, analizzo diversi prodotti delle più svariate categorie, dall’intrattenimento audio-visivo fino agli elettrodomestici passando per la domotica. Analisi che condivido poi online in diversi modi, con...Leggi tutto

Scrivi un commento

Altri articoli che potrebbero interessarti

Redmi TV
Tech 16 settembre 2019

Redmi TV ufficiale, ma non in Italia

Xiaomi, brand cinese molto forte che oltre a smartphone e tablet produce, in collaborazione con tantissime startup e aziende, tantissimi dispositivi di diverse categorie, che spaziano dalle action cam ai forni a

smartphone_cinesi
Tech 14 settembre 2019

L’ascesa degli smartphone cinesi: i migliori modelli

Gli smartphone cinesi hanno conquistato ormai una grande fetta di mercato in Italia e in tutta Europa. Basti pensare che solo nel 2018 secondo una ricerca di Canalys il 32% delle consegne

Honor MagicBook Pro
Tech 29 luglio 2019

Huawei: in arrivo un notebook per battere il MacBook Pro

Honor, brand gestito da Huawei che propone dispositivi tecnologici dall’ottimo rapporto qualità prezzo, ha da poco annunciato un notebook con display da 16,1 pollici con formato ultrabook, quindi destinato a tutti quegli