Tech 26 febbraio 2020

AMD Ryzen 9 3950X: processore per configurazioni di fascia alta

AMD 3950X

AMD Ryzen 9 3950X è un processore di fascia alta dotato di ben 16 core e 32 thread, numeri che fino a qualche anno fa erano impensabili per una CPU che seppur di fascia alta, è pensata per utenti consumer ed ha un prezzo inferiore ai 1000 euro nella maggior parte dei negozi.

AMD è ritornata alla ribalta a partire dal 2017, anno durante il quale è stato lanciato definitivamente il guanto di sfida contro la rivale Intel. I nuovi processori infatti avevano fino al doppio dei core con prezzi più bassi e offrivano prestazioni di tutto rispetto, sia dal punto di vista della velocità che del calore generato.

Non fa eccezione il Ryzen 9 3950X che abbiamo provato nelle ultime settimane e di cui vi parleremo in questa recensione. Certamente è da tenere in conto che non si tratta di una CPU pensata per i videogiocatori, che anzi non avrebbero reali vantaggi rispetto a un ben più economico processore con 6 o 8 core, come i Ryzen 5 e 7.

Prezzo

Voto: 8,5/10

Partiamo dal prezzo, elemento molto importante per capire il posizionamento di un prodotto nel mercato e che consente poi a distanza di mesi di verificare un’eventuale e normale svalutazione. Il prezzo del processore Ryzen 9 3950X è di circa 900 euro, quasi il doppio rispetto al Ryzen 9 3900X che ha però quattro core in meno anche se viene venduto in bundle con un dissipatore.

AMD Ryzen 9 3950X

Il processore AMD Ryzen 9 3950X è compatibile con i socket AM4.

Nel momento in cui acquistate il 3950X avrete invece solamente la CPU e dovrete dunque dotarvi di un dissipatore di terze parti compatibile. Non lo consideriamo un reale difetto: chi acquista uno di questi processori ha molto probabilmente un impianto di dissipazione ad hoc e spesso punta su impianti personalizzati dal costo molto elevato. Il suo diretto competitor a livello di core è l’Intel Core i9 9980XE che ha si 18 core, ma viene prodotto con tecnologia a 14nm. Ryzen 9 può invece contare su tecnologia di produzione a 7 nm.

Funzioni

Voto: 8,5/10

L’architettura di Ryzen 9 3950X è Zen 2, con processo produttivo a 7nm. L’azienda ha incrementato la memoria cache, portando la L1 a 1MB, la L2 a 8MB e la L3 a 64 MB. Ciò ha permesso di introdurre ben 16 core e 32 thread sul socket AM4 che ha fatto il suo debutto nel 2017. Tutto questo si traduce in un TDP molto contenuto per le prestazioni offerte, che è di soli 105 watt.

AMD Ryzen 9 3950X

Il processore AMD Ryzen 9 3950X montato sulla scheda madre.

È poi compatibile con il nuovo PCIe 4.0 e può essere installato sulle schede madre X570 per processori AMD. Ciò consente non solo l’utilizzo di SSD NVMe estremamente veloci ma anche la piena compatibilità con le recenti schede video con tecnologia NAVI.

Performance

Voto: 9/10

La piattaforma di test prevede ovviamente l’utilizzo del processore Ryzen 9 3950X abbinato a un dissipatore NZXT Kraken X62 con radiatore da 360 millimetri, una scheda madre AORUS X570 Master, 32 GB di RAM HyperX Predator RGB con frequenza di 3000 MHz, un SSD Samsung 860 EVO, una Nvidia GeForce 1080 Ti. Ovviamente le prestazioni emerse durante i nostri test potrebbero variare al cambiare degli altri componenti, ma quanto riscontrato riesce a riassumere in maniera piuttosto precisa le reali prestazioni del nuovo top di gamma consumer di AMD.

Single Core AMD Ryzen 9 3950X

In Single Core il 3950X raggiunge e supera molti rivali.

La frequenza di clock base è di 3,5 GHz ma ci si può spingere fino a 4,7 GHz in overclock. Ciò si traduce con un risultato su Geekbench di 5770 punti in modalità a singolo core e di ben 53829 punti per quanto riguarda il multi core. Risultati che fanno paura a Intel che con il più recente Intel Core i9-10980XE ha ottenuto prestazioni inferiori, anche se di poco, ma con due core fisici in più.

Multi core AMD Ryzen 9 3950X

Le prestazioni in MultiCore sono notevoli.

Alcune criticità emergono per AMD per quanto riguarda il consumo. I processori della squadra rossa si rivelano infatti ancora un po’ troppo energivori con un consumo massimo rilevato di 144 watt. Ciò implica l’uso di un alimentatore in grado di supportare tutti i componenti del PC quando sono al massimo delle loro prestazioni. Non c’è comunque da preoccuparsi in quanto altri processori con prestazioni simili e sulla stessa fascia di prezzo ottengono risultati sovrapponibili.

Per quanto riguarda invece le prestazioni sui giochi non ci sono incrementi prestazionali indicativi, anzi nel caso di Total War: Warhammer abbiamo ottenuto 103 fps in FullHD e 43 fps a risoluzione 4K, mentre con il Ryzen 5 3600 ci siamo spinti a 101 fps in fullHD e 42 in 4K.

Benchmark

Ecco i risultati del benchmark con i videogiochi.

Come detto in precedenza non è dunque una CPU consigliabile per i videogiochi, anche se ci si può giocare tranquillamente, ma più per la produttività e per essere usata con tutti quei programmi che possono trarre vantaggio da un numero di core così elevato. Sotto stress abbiamo poi raggiunto ma mai superato i 78°C di temperatura massima, un valore nella norma che però conferma come la scelta di non includere un dissipatore stock nella confezione sia in realtà giustificata. Il 3950X necessita infatti di un dissipatore all’altezza delle prestazioni date.

Conclusioni

Voto: 8,5/10

Ryzen 9 3950X è un processore di assoluto livello per tutti coloro che cercano prestazioni di fascia alta in multicore con prezzi piuttosto accessibili. I 16 core tornano davvero utili per tutte quelle operazioni di multitasking, render grafici e uso di programmi piuttosto voraci in termini di risorse. Ovviamente va abbinato a un quantitativo di RAM e a una scheda video all’altezza, oltre che a un SSD piuttosto veloce. Da non dimenticare poi l’uso di un dissipatore in grado di calmarne adeguatamente i bollenti spiriti.

Un prodotto di eccellenza che ha come unica pecca quella di non essere facilmente acquistabile date le scorte limitate sul mercato e che è particolarmente indicato per configurazioni di fascia alta votate alla produttività. Perfetto per un uso su workstation.

Vittorio Pipia
Vittorio Pipia

Nato nel 1992 ho sempre avuto una grande passione per i motori e per la tecnologia, passioni che ho poi sempre coltivato fino a farle diventare parte del mio lavoro. Da circa 4 anni provo, analizzo diversi prodotti delle più svariate categorie, dall’intrattenimento audio-visivo fino agli elettrodomestici passando per la domotica. Analisi che condivido poi online in diversi modi, con...Leggi tutto

Scrivi un commento

Altri articoli che potrebbero interessarti

AMD Copertina
Tech 9 febbraio 2020

AMD Radeon RX 5500 XT: valida scheda video economica per giocare in FullHD

AMD è rimasta lontana dalla produzione di schede video in grado di contrapporsi a quanto offerto da Nvidia per diverso tempo. La tecnologia NAVI per la prima volta dopo tanti anni ha

Tech 31 ottobre 2019

AMD a gonfie vele: Ryzen spinge il fatturato al massimo

Il fatturato di AMD non era mai stato così alto dal 2005, un successo dovuto in gran parte ai processori AMD Ryzen di terza generazione. Vale a dire prodotti come il Ryzen

AMD Ryzen 7 3700X
Tech 26 ottobre 2019

Recensione AMD Ryzen 7 3700X: potentissimo processore per carichi multi-thread

I processori Ryzen di terza generazione sono tra i prodotti più apprezzati tra quei consumatori che vogliono realizzarsi da soli il proprio PC. Tra i modelli migliori vanno ricordati il Ryzen 9