Tech 30 luglio 2020

Asus ROG Phone 3: fantastico e non solo per il gaming, anzi!

rog phone 3 copertina

Asus ROG Phone 3 è probabilmente uno dei migliori smartphone attualmente disponibili. Si, l’appellativo corretto è “smartphone da gaming” ma come anche i PC da Gaming sono comunque dei computer con cui è possibile fare tanto altro oltre a giocare, anche Asus ROG Phone 3 è di base uno smartphone.

Ma che smartphone! Oseremmo dire. Snapdragon 865+, fino a 16 GB di RAM, memorie UFS 3.1, connettività 5G, Wi-Fi 6 e display OLED da 144 Hz, una caratteristica unica sul mercato. L’edizione del 2020 migliora anche il comparto fotografico, l’unico vero neo del predecessore, Asus ROG Phone II, che abbiamo provato l’anno scorso.

Ecco dunque come si comporta nell’uso quotidiano, nella nostra recensione.

Materiali e design

Voto: 9/10

Design senza compromessi. Avrà esclamato proprio queste parole il capo della divisione Asus che si occupa della realizzazione delle scocche dei dispositivi. Il retro in vetro presenta infatti una serie di linee nette con un taglio molto aggressivo, oltre al logo ROG retroilluminato con LED RGB personalizzabili, come sulle schede grafiche dell’azienda, e il modulo fotografico che quest’anno può fare affidamento su tre sensori.

rog phone 3 scocca

La scocca di ROG Phone 3 ha tante linee nette che donano personalità.

Nella parte anteriore il display, con una fotocamera frontale inclusa tramite foro e il LED di notifica. Un gradito ritorno ormai abbandonato in altri smartphone come Samsung S20 Ultra o OnePlus 8 Pro.

Comodo il fatto di avere due porte USB-C lungo la scocca. Una scelta fatta da Asus per permettere agli utenti di collegare vari accessori esterni, tra quelli compatibili, che migliorano l’uso con i videogiochi.

Display

Voto: 9,5/10

Il display è uno dei protagonisti assoluti del nuovo ROG Phone III. Diagonale da 6,59 pollici, risoluzione di 2340 x 1080 pixel e tecnologia AMOLED con frequenza di aggiornamento fino a 144 Hz. Fino a 144 Hz perché l’utente può scegliere tra i 60, 90, 120 e 144 Hz.

rog phone 3 display

Il display OLED offre una luminosità eccellente.

Supporta poi lo standard HDR10+ e offre una luminosità di picco di 1000 nits quando necessario. Poco da dire quindi: i colori sono fantastici, la visibilità sotto al sole ottima e anche guardare contenuti multimediali diventa un piacere.

Di contro, lo smartphone è ingombrante e usarlo con una sola mano diventa praticamente impossibile.

Prestazioni

Voto: 9,5/10

Sotto la scocca pulsa il più recente processore di casa Qualcomm. Parliamo dello Snapdragon 865+ coadiuvato, a seconda della versione da un minimo di 8 fino a 16 GB di RAM. Una dotazione hardware che permette letteralmente di volare tra un’applicazione e l’altra e consente di lavorare con diverse applicazioni in background.

rog phone 3 prestazioni

Giocare con il display da 144 Hz è davvero bello.

Il meglio lo si ottiene però con i videogiochi: poter giocare ad Asphalt con la possibilità di sfruttare i 144 Hz del display permette di avere un’immersività senza precedenti su uno smartphone.

A ciò si aggiungono varie funzioni software che permettono di trasformare il cellulare in una vera e propria console portatile e infine la compatibilità con Google Stadia, il servizio di cloud gaming del colosso di Mountain View.

È vero che tale compatibilità è presente anche su altri smartphone, ma poter aggiungere dei pad fisici all’Asus ROG Phone III permette di giocare con un piacere unico, simile a quanto offerto da Nintendo Switch.

rog phone 3 autonomia

La batteria da 6000 mAh offre un’autonomia di quasi due giorni.

A ciò si aggiunge la batteria da 6000 mAh. Offre un’autonomia ragguardevole, che premette di raggiungere quasi due giorni di utilizzo con un uso normale, e la giornata con tranquillità anche se si gioca per 2-3 ore al giorno, come durante i week end. Il software è Android 10, con qualche lieve modifica estetica fatta dal team ROG per rendere l’interfaccia più accattivante.

Fotocamera

Voto: 8,5/10

Nella parte posteriore il modulo fotografico è composto da tre fotocamere: principale da 64 Megapixel, secondaria da 13 Megapixel con obiettivo grandangolare e terza da 5 Megapixel con obiettivo Macro. Continuiamo a reputare sconveniente l’adozione di un obiettivo Macro su uno smartphone, in quanto poco adatta all’uso quotidiano e avremmo preferito senza ombra di dubbio poter usare la versatilità di un obiettivo Tele.

rog phone 3 camera

Nella parte posteriore c’è un modulo fotografico con tre fotocamere.

Le foto fatte dagli altri due sensori sono ottime, un filo inferiori rispetto a Samsung S20 Ultra, ma comunque di alto livello. La differenza la si nota soprattutto di sera, dove si evince un po’ di difficoltà nella gestione delle luci artificiali.

Lato video c’è poi la possibilità di registrare fino a risoluzione 8K, ma suggeriamo di usare la risoluzione 4K 60 fps, decisamente più usabile nei display odierni. La fotocamera frontale da 24 Megapixel si difende molto bene e offre un eccellente nitidezza per quanto riguarda i dettagli.

foto normale

Le foto hanno un’ottima qualità in quasi tutte le condizioni.

Certo, se si punta al meglio per quanto riguarda la fotocamera, ci sono altri smartphone più adatti, ma ROG Phone 3 è comunque vicino al podio.

Conclusioni

Voto: 9/10

ROG Phone 3 non è un cellulare che può essere consigliato a chiunque a cuor leggero. Con prezzi che partono da 999 euro è un top di gamma a tutti gli effetti ma il design particolare, unito a funzioni e a una serie di accessori che rendono al meglio solo con i videogiochi, lo rendono perfetto per chi ama giocare con lo smartphone. La grande potenza a disposizione permette però di poterlo usato in qualsiasi ambito con enorme soddisfazione. Editing foto, uso da social media manager, elaborazione dati, consultazione di grandi PDF. Insomma, ROG Phone 3 se la cava bene ovunque, ma il design così estremo potrebbe non renderlo adatto in alcuni contesti.

Vittorio Pipia
Vittorio Pipia

Nato nel 1992 ho sempre avuto una grande passione per i motori e per la tecnologia, passioni che ho poi sempre coltivato fino a farle diventare parte del mio lavoro. Da circa 4 anni provo, analizzo diversi prodotti delle più svariate categorie, dall’intrattenimento audio-visivo fino agli elettrodomestici passando per la domotica. Analisi che condivido poi online in diversi modi, con...Leggi tutto

Scrivi un commento

Altri articoli che potrebbero interessarti

Android
Tech 10 settembre 2020

Android 11 è ufficiale: ecco le novità più importanti

Android 11 è finalmente ufficiale e disponibile su alcuni smartphone. I primi modelli a ricevere la nuova versione del sistema operativo saranno, come sempre, i Google Pixel, come (tra gli altri) Google Pixel

Samsung
Tech 6 agosto 2020

Samsung come Google: tre anni di aggiornamenti software per i top di gamma

Durante l’evento Samsung Unpacked andato in onda ieri 5 agosto, Samsung ha fatto una serie di piccoli annunci molto importanti ma che sono stati un po' oscurati dalla presentazione dei nuovi top

galaxy m31s
Tech 31 luglio 2020

Samsung Galaxy M31s è ufficiale

Samsung ha svelato finalmente il nuovo medio di gamma Galaxy M31s, anticipato, come di consueto in questo 2020, da una lunga serie di indiscrezioni. Uno smartphone destinato a cambiare le sorti della