Google Nest Hub 2 ufficiale: ora monitora anche il sonno

Di Lucia Massaro @LuciaMassaro1 17 marzo 2021
Google Nest Hub 2

Google ha messo fine alle indiscrezioni e ha ufficialmente annunciato Nest Hub 2, la seconda generazione del suo smart display Nest Hub. Esteticamente non ci sono grandi novità rispetto al modello precedente che sono invece da ritrovare a livello di funzionalità. Nest Hub 2 infatti è in grado di monitorare la qualità del sonno grazie all’implementazione del radar Soli, lo stesso che abbiamo visto sullo smartphone Google Pixel 4 ma che ha avuto uno scarso successo.

In pratica, il radar Soli permette di interagire con il dispositivo tramite dei gesti con la mano, senza toccarlo. È questo stesso sensore che – in abbinata al microfono – sarà in grado di rilevare i movimenti e la respirazione dell’utente durante la notte. Informazioni che consentiranno a Nest Hub 2 di fare un’analisi della qualità del sonno e delle relative fasi. I dati saranno immediatamente disponibili al risveglio direttamente sullo schermo o potranno essere recuperati attraverso un comando vocale, come “Ehi Google, come ho dormito stanotte?”.

Google Nest Hub 2

Il colosso di Mountain View sa bene quanto queste rilevazioni possono sollevare dubbi riguardanti la privacy e la gestione dei dati raccolti. Google precisa che le registrazioni audio non saranno inviate ai server ma resteranno immagazzinate all’interno di Nest Hub 2. La funzione di monitoraggio del sonno è comunque opzionale e il microfono è disattivabile tramite il pulsante dedicato. Inoltre, proprio come il primo Nest Hub, anche la nuova generazione è sprovvista di fotocamera. La funzione sarà disponibile gratuitamente fino al 2022, dopodiché diventerà a pagamento.

Per il resto, la scheda tecnica comprende un display da 7 pollici con risoluzione 1.024 x 600 pixel, Bluetooth 5.0, Wi-Fi, 3 microfoni, sensore ambientale e cromatico per adattare la luminosità e la temperatura dello schermo alle condizioni dell’ambiente circostante. Per il momento, la disponibilità è prevista solo per Stati Uniti, Canada, Regno Unito, Germania, Francia e Australia al prezzo di 99,99 dollari. Non ci sono ancora indicazioni su una possibile commercializzazione in Italia.

Lucia Massaro
Lucia Massaro

Classe 1990, formazione umanistica, laureata in Traduzione Specialistica e una passione nascosta per la tecnologia. Sono la prova lampante che nella vita ognuno è l’artefice del proprio destino. Ho iniziato a giocare con il primo computer quando avevo appena imparato a leggere. Man mano abbandonavo la pesante enciclopedia cartacea per passare a Encarta, la più famosa enciclopedia multimediale prodotta da...Leggi tutto

Scrivi un commento

Altri articoli che potrebbero interessarti