Honor pronta a lanciare un modello economico con ricarica da 66 W

Di Luca Salerno 13 novembre 2020
Honor

Secondo alcuni documenti depositati presso la commissione per le comunicazioni cinese, il brand di smartphone Honor si prepara a lanciare un nuovo telefono con specifiche tecniche all’avanguardia che potrebbe mettere a disposizione a un prezzo decisamente più basso la tecnologia del recente modello Huawei Nova 8 SE. Il nuovo telefono, infatti, sembra essere una versione economica del modello della casa madre annunciato pochi giorni fa.

Lo smartphone Honor avrà un display da 6,53 pollici e un processore Dimensity 800U con ricarica veloce da 66W e una batteria da 3.800 mAh. Queste specifiche sono le stesse del modello Huawei Nova 8 SE che è stato lanciato pochi giorni fa in Cina. La stessa corrispondenza la si può trovare anche nel display con uno schermo OLED con frequenza di aggiornamento da 60 Hz e risoluzione Full HD+. La camera frontale ha invece un sensore da 16 MP. Per quanto riguarda quella posteriore ci sono invece quattro lenti da 64 MP, 8 MP e altre due da 2 MP. Il modello Honor, come da politica di questo marchio, sarà più economico rispetto a quello Huawei attestandosi ad una cifra equivalente a 295 euro.

Honor 20

Il modello Honor 20 è uno degli smartphone più recenti del marchio cinese.

La ricarica a 66 W è al momento una delle tecnologie più recenti messe a disposizione da Huawei e promette di caricare la batteria in maniera completa nell’arco di venti minuti e da zero al 60% in nell’arco di un quarto d’ora. Honor, che sul mercato italiano riscuote un buon successo con modelli come Honor 20 Lite e Honor View 10, si prepara ad annunciare la nuova serie di smartphone V40, ovvero i suoi flagship, nel mese di dicembre e le caratteristiche del modello presentate nella documentazione dovrebbero appartenere proprio a uno di questi telefoni.

Appena pochi giorni fa Huawei aveva annunciato di voler cedere Honor per 15 miliardi come conseguenza del ban degli Stati Uniti nei suoi confronti che sta creando problemi alla produzione con il suo sub brand. L’acquirente sarebbe un consorzio di imprese che vede capofila il distributore Digital China insieme al governo della municipalità cinese di Shenzen.

Luca Salerno
Luca Salerno

Da circa 17 anni mi occupo di giornalismo ed editoria, mentre ad ancora prima risale la mia passione per la tecnologia iniziata nei lontani anni ‘80 con un Commodore 64. Questi due interessi sono stati sempre una costante nella mia vita e ritengo che riuscire a conciliarli nella mia attività professionale sia un vero privilegio.

La mia formazione universitaria in Scienze...Leggi tutto

Scrivi un commento

Altri articoli che potrebbero interessarti