Tech 4 ottobre 2019

Huawei Mate 30 Pro è il miglior cameraphone

Fotocamera Mate 30 Pro

Anche il nuovo Huawei Mate 30 Pro è passato sotto l’analisi di DxOMark, il famoso portale che si occupa di analizzare la qualità delle fotocamere di vari dispositivi e che col tempo è diventato un’autorità del settore. Huawei Mate 30 Pro è l’ultimo top di gamma dell’azienda cinese, che va ad aggiungere un ulteriore step prestazionale rispetto al Huawei P30 Pro presentato durante il mese di marzo, non solo per quanto riguarda l’hardware e il software, ma anche e soprattutto per il comparto fotografico di assoluto livello.

Alla fine dei test Mate 30 Pro ha raccolto un punteggio di 121 punti, superando anche il Galaxy Note 10+ 5G che si ferma a 117 punti ma che resta comunque il migliore per quanto riguarda i selfie, con 99 punti. Mate 30 Pro occupa in questo caso solo la quinta posizione con 93 punti.

Mate 30 Pro

Mate 30 Pro è il migliore cameraphone per DxOMark.

Nella parte posteriore del nuovo dispositivo ci sono ben quattro fotocamere: il sensore principale è da 40 Megapixel con obiettivo f1.6 e stabilizzazione ottica dell’immagine, ma anche il secondario ha la stessa risoluzione, seppur sia abbinato a un obiettivo ultragrandangolare con apertura f1.8. Ci sono poi un teleobiettivo accoppiato a un sensore da 8 Megapixel e infine l’ultimo sensore ToF che serve per l’analisi della profondità di campo in modo da ottenere un effetto bokeh il più naturale possibile.

Il nuovo record è ottenuto in maniera principale dai risultati raggiunti dalla parte fotografica, in quanto il dispositivo offre risultati eccezionali in tutte le categorie fotografiche, riuscendo a controllare in maniera particolarmente efficace texture e rumore digitale.

Raggiungono buoni punteggi anche la gestione dell’esposizione e il colore, rispettivamente con 96 e 88. Le immagini hanno un’ottima esposizione anche in condizione di scarsa illuminazione e grazie all’ampia gamma dinamica, la resa è sempre soddisfacente. Migliorato rispetto al P30 Pro il bilanciamento del bianco, caratteristica grazie alla quale si ottiene un colore più saturo. Mate 30 Pro si comporta perfettamente anche in notturna.

Nonostante la mancanza dello zoom periscopico 5X, rimasto esclusiva del P30 Pro, lo smartphone registra dettagli migliori soprattutto a medio e corto raggio, mentre perde qualcosina a lungo raggio. Risulta meno competitivo per quanto riguarda invece il comparto video, ma si tratta di una differenza di un solo punto rispetto al Note 10+.

Vittorio Pipia
Vittorio Pipia

Nato nel 1992 ho sempre avuto una grande passione per i motori e per la tecnologia, passioni che ho poi sempre coltivato fino a farle diventare parte del mio lavoro. Da circa 4 anni provo, analizzo diversi prodotti delle più svariate categorie, dall’intrattenimento audio-visivo fino agli elettrodomestici passando per la domotica. Analisi che condivido poi online in diversi modi, con...Leggi tutto

Scrivi un commento

Altri articoli che potrebbero interessarti

fotocamera digitale subacquea
Tech 4 agosto 2020

Fotocamera subaquea: scegli la migliore per la tua estate al mare!

Chi è che non vorrebbe avere il ricordo del proprio figlio che per la prima volta sguazza in mare? Oppure di una vacanza in un luogo esotico con la propria dolce metà?

osservatorio trovaprezzi fotografia
Trend 31 luglio 2020

Osservatorio Trovaprezzi: oltre 1milione e 190 mila ricerche nel primo semestre 2020 nella categoria Fotografia

Con la fine del lockdown e il via libera per gli spostamenti tra le regioni, gli italiani hanno finalmente ripreso a organizzare i primi weekend e le gite fuoriporta. La voglia di

xiaomi Mi note 10
Tech 7 luglio 2020

Xiaomi Mi Note 11 Pro: indiscrezioni sulla fotocamera

Xiaomi Mi Note 11 Pro potrebbe avere una fotocamera con risoluzione del sensore principale di ben 108 Megapixel. L’erede di Mi Note 10 appare nel codice dell’interfaccia MIUI 12 con i nomi