Tech 24 maggio 2020

Huawei MateBook X Pro 2020: ultraportatile leggero perfetto per la mobilità

Huawei-5ec534545e4fa

Huawei MateBook X Pro 2020 è un ultraportatile completo all’altezza dei suoi concorrenti. Tanta velocità, tante prestazioni e la dimostrazione di come il colosso cinese sia in grado di sfornare dispositivi molto validi tanto dal punto di vista tecnico che del design. Il modello del 2020 di questo notebook Huawei non va a stravolgere la vecchia edizione del 2018, ma la rinnova, con una scocca un po’ più moderna e l’arrivo dei nuovi processori Intel di decima generazione, che permettono di aumentare le performance e di diminuire il consumo energetico offrendo maggiore autonomia a parità di capienza della batteria.

Huawei MateBook X Pro 2020 (53010VQD)

L’autonomia di Huawei MateBook X Pro 2020 è sicuramente uno dei maggiori punti di forza.

Si aggiornano anche i listini con un prezzo di partenza di 1.699 euro per il modello con Core i5, 16 GB di RAM e 512 GB di archiviazione interna. La versione top in nostro possesso è invece dotata del più potente Core i7, 32GB di RAM e 1TB di SSD NVMe e di listino costa 1.999 euro. Potenza da vendere ma con qualche criticità che potrebbe far storcere il naso.

Costruzione e materiali

Voto: 9/10

Non appena scartato e preso in mano l’aspetto che colpisce maggiormente è la leggerezza del portatile: 1,33 kg sono praticamente impercettibili e a ciò si aggiunge uno spessore di 14,6 millimetri. La scocca è in alluminio e offre una costruzione certosina. Una volta messo nello zaino il notebook non si sente configurandosi dunque sin da subito come uno strumento ideale per l’uso in mobilità.

webcam Huawei MateBook X Pro 2020

La webcam di Huawei MateBook X Pro 2020 è nascosta sotto uno dei tasti funzione.

Certamente il design ricorda altri portatili, come il MacBook Pro, soprattutto per quanto riguarda gli angoli e alcuni dettagli come l’inserto che permette di sollevare il display con una sola mano. La tastiera con tasti a isola è ampia e offre un’ottima digitazione.

Nella parte alta c’è la griglia che nasconde i due altoparlanti rivolti verso la parte superiore, mentre altri due sono orientati verso il basso e sfruttano la scocca del portatile come se fosse una cassa di risonanza.

Il touchpad è molto ampio e offre tanto spazio ma nell’uso quotidiano risulta invece poco preciso, o perlomeno non all’altezza di altri suoi rivali. Il tasto di accensione è posizionato sulla destra e ospita anche un sensore per le impronte digitali, tramite cui è possibile accedere al sistema operativo.

Le cornici sottili non hanno permesso di collocare la webcam sul display e Huawei ha dunque optato per nasconderla sotto uno dei tasti funzione. Ciò non la rende a nostro parere usabile in un contesto professionale. In primis per la scarsa risoluzione, solamente un Megapixel, in secondo luogo perché la visuale dal basso inquadra il viso e mostra le narici e il mento ai nostri interlocutori. Chiunque debba fare colloqui o comunque preveda un uso professionale, farà meglio a dotarsi di una webcam esterna come la Logitech Brio 4K.

Connettività

Voto: 8,5/10

Le porte fisiche sono davvero poche, compromesso necessario per ridurre al minimo gli ingombri. Sulla destra c’è infatti una USB di tipo A 3.0 mentre a sinistra solamente due USB-C. Inevitabile dire che per usare al meglio questo notebook sarà necessario dotarsi di alcuni adattatori. C’è il jack aux da 3,5 millimetri per collegare delle cuffie ma manca uno slot per schede SD, essenziale in un portatile pensato per i professionisti.

Airdrop Huawei MateBook X Pro 2020

Appoggiando lo smartphone sull’apposito tag, si può proiettore lo schermo del cellulare sul display del portatile.

Per ovviare a questo problema Huawei include nella confezione un adattatore con una terza USB-C una VGA e un connettore HDMI. Completano la dotazione il Wi-Fi e il Bluetooth 5.0.

Prestazioni

Voto: 8,5/10

Come detto, il modello in nostro possesso è dotato di un potente processore i7-10510U di decima generazione con quattro core e otto thread. La scheda grafica è invece una Nvidia MX250 e infine ci sono 32 GB di RAM. Specifiche che non hanno bisogno di presentazioni e che permettono al dispositivo di prendere letteralmente il volo per quanto riguarda l prestazioni. Lo abbiamo usato per le nostre task quotidiane, che prevedono la redazione di articoli e recensioni ma anche compiti più complessi come l’editing di foto e soprattutto di video in 4K. Solo in quest’ultimo caso abbiamo sentito l’impianto di dissipazione partire con le ventole alla massima velocità, mentre non ci sono reali limiti di potenza, a meno di non chiedere troppo.

tasto accensione Huawei MateBook X Pro 2020

Il tasto di accensione di Huawei MateBook X Pro 2020 include il sensore per lo sblocco tramite impronte digitali.

I programmi CAD e la simulazione 3D non sono il pane di questo portatile che nel resto dei casi offre invece prestazioni all’altezza. L’autonomia è molto buona. Sotto la scocca c’è un’unità da 54Wh che consente di avere un consumo di circa il 10% di energia ogni ora, per un totale di 10 ore di uso reale. Ovviamente una durata basata su un utilizzo medio. Se effettuiamo montaggio e rendering video si scende fino a 3 ore totali ma per ricaricare la batteria dallo 0 al 100% è sufficiente poco più di un’ora grazie al potente caricatore da 65Watt fornito nella confezione.

Display

Voto: 8,5/10

MateBook X Pro 2020 può contare su un pannello da 13,9 pollici con tecnologia IPS e risoluzione di 3000 x 2000 pixel. Arriva con una calibrazione di fabbrica che gli consente di coprire il 100% dello spazio colore sRGB ma la copertura risulta molto riflettente e porta a qualche problema di visibilità sotto la luce diretta del sole, in quanto si ha praticamente a che fare con una superficie specchiata.

Display Huawei MateBook X Pro 2020

Il display di Huawei MateBook X Pro 2020 offre un’ottima copertura dello spazio colore sRGB.

Il rapporto di forma 3:2 permette di avere un maggiore spazio su cui poter lavorare e risulta comodo per lavoro, soprattutto per chi è solito avere a che fare con più finestre affiancate. Ci sono poi alcune modalità come la Share On Hop che permette di proiettare il display del proprio smartphone direttamente sul portatile, in modo da avere tutto sotto controllo.

Infine, c’è una modalità simile all’AirDrop di Apple: si possono infatti trasferire file, contatti e tanto altro dal cellulare al portatile in maniera semplice usano la rete Wi-Fi e appoggiando il telefono sull’apposito sticker posto sulla scocca.

Conclusioni

Voto: 8,5/10

MateBook X Pro 2020 è sicuramente uno degli ultrabook più interessanti del momento. Ottima la qualità costruttiva e la portabilità, oltre alla possibilità di scegliere tra diverse configurazioni in grado di soddisfare al meglio gran parte delle esigenze dei professionisti. Certamente la concorrenza non rimane a guardare. Sulla stessa fascia di prezzo è possibile optare per Dell XPS 13, MacBook Pro 13 e tantissimi altri dispositivi, ma MateBook X Pro 2020 è comunque un’alternativa valida per chi cerca una macchina con cui creare contenuti in mobilità, merito anche dell’eccellente autonomia.

Vittorio Pipia
Vittorio Pipia

Nato nel 1992 ho sempre avuto una grande passione per i motori e per la tecnologia, passioni che ho poi sempre coltivato fino a farle diventare parte del mio lavoro. Da circa 4 anni provo, analizzo diversi prodotti delle più svariate categorie, dall’intrattenimento audio-visivo fino agli elettrodomestici passando per la domotica. Analisi che condivido poi online in diversi modi, con...Leggi tutto

Scrivi un commento

Altri articoli che potrebbero interessarti

videorece_p40pro
Tech 2 luglio 2020

Video recensione Huawei P40 Pro: caratteristiche al massimo per un super top di gamma

Huawei P40 Pro è il punto di riferimento per gli smartphone top di gamma, la vera e propria punta di diamante della casa cinese. Si tratta dell’erede di un dispositivo estremamente popolare

Huawei P30 Lite vs Huawei P30 Lite New Edition
Tech 25 giugno 2020

Huawei P30 Lite vs Huawei P30 Lite New Edition: cosa cambia e quale scegliere?

La serie di smartphone Huawei P30 ha avuto un grande successo dal suo lancio nel 2019, con dispositivi come il top di gamma Huawei P30 Pro, di cui è disponibile anche una New

huawei-watch
Tech 25 giugno 2020

Huawei Mate Watch sarebbe il primo con HarmonyOS

Huawei sta procedendo con la sua strategia per trovare una soluzione al ban ricevuto dall’amministrazione Trump lo scorso anno, che le impedisce di usare nella loro completezza i servizi Google. Proprio per