Tech 27 febbraio 2020

I migliori visori per Realtà Virtuale: guarda il mondo a 360 gradi

migliori visori realtà virtuale

I visori per Realtà Virtuale ormai hanno invaso il mercato e stanno avendo un grande successo soprattutto nel  mondo dei videogiochi, ma anche per alcune applicazioni professionali. Collegandosi a un PC oppure a una console PS4 riescono a catapultare l’utente in un mondo alternativo ricostruito in 3D da poter esplorare.

Esistono anche già alcuni visori che funzionano senza alcun tipo di alimentazione esterna, anche se si è solo all’inizio dello sviluppo di questo segmento di prodotti. Le fasce di prezzo variano molto in base a ciò che offre il prodotto: esistono visori VR economici, oppure altri avanzati ma molto più costosi. In questa guida vedremo quindi quali sono i migliori visori per Realtà Virtuale di produttori come Sony, Oculus, HTC, Samsung ed altri, adatti a tutte le tasche ed esigenze.

Samsung Gear VR

Esistono diversi modelli di Samsung Gear VR, un prodotto adatto all’utilizzo con lo smartphone, che si inserisce fisicamente nel visore. Il modello M-R324 del 2017 è ancora ottimo perché dotato di controller Bluetooth, che consente di selezionare elementi e navigare, oppure alzare o abbassare il volume. In ogni caso c’è anche il modello SM-R325, che come sempre permette di osservare panorami a 360° ed è compatibile con gli smartphone Samsung, come ad esempio il Galaxy S10, S9 e precedenti.
Samsung Gear VR M R324

PlayStation VR

PlayStation VR  è l’unico e vero visore per Realtà Virtuale compatibile pienamente con PlayStation 4, creato appositamente da Sony, che funziona perfettamente anche con PS4 Pro. È un acquisto obbligato per chi ha una console Sony, dato che è disponibile in bundle con giochi e accessori davvero molto convenienti. PS VR ha un display OLED da 5,7 pollici integrato con risoluzione Full HD, oltre a un sistema che permette di essere indossato comodamente senza pesare sulla testa. Il prodotto va collegato alla console e gode di diversi giochi in esclusiva, come ad esempio Blood & Truth, di grande qualità. Inoltre è dotato anche della cosiddetta modalità cinema, che riproduce contenuti in 2D, come ad esempio film ma anche giochi PS4, su uno schermo virtuale gigante.
PlayStation VR bundle

HTC Vive Pro

Ben più costoso, ma anche superiore tecnicamente alle soluzioni precedenti. HTC Vive Pro è la seconda versione del noto visore VR, che conta di una risoluzione maggiorata che arriva a 2880 x 1600 pixel del display OLED integrato, nuovo design e cuffie incorporate. Tutto questo migliora nettamente l’esperienza di immersione, oltre all’esperienza con i giochi supportati. Si tratta di un prodotto per chi vuole il meglio, insomma per giocatori hardcore, inoltre il kit completo comprende tutti gli accessori, tra cui gli innovativi controller e due sensori di nuova generazione che servono a mappare la stanza di gioco, in particolare un’area di 10 x 10 metri. L’utente che sceglie questo modello di visore HTC entrerà davvero in un mondo alternativo.
HTC Vive Pro

Oculus Rift S e Oculus Quest

L’azienda di Facebook sta continuando nel tempo ad innovare nel settore della Realtà Virtuale. Gli ultimi prodotti in ordine di tempo sono Oculus Rift S, la naturale evoluzione di Oculus Rift, che offre una rinnovata esperienza di gioco. Migliora sia il design che l’ergonomia, ma anche la risoluzione. Ha un pannello LCD integrato diviso virtualmente in due parti da 1280 x 1440 pixel per ogni occhio. C’è anche un nuovo sistema di tracciamento che non usa più sensori esterni, anche se va comunque collegato a un PC con Windows 10.

Oculus Quest è invece il più costoso e completo visore dell’azienda, uno sguardo al futuro del settore. Questo perché è un visore senza cavi e top di gamma per tutta la sua categoria. Il magnifico schermo OLED con refresh rate di 72 Hz ha una risoluzione di 1600 x 1440 pixel per occhio, ma è dotato anche di un processore Qualcomm Snapdragon 835, 4 GB di RAM e 64 GB di memoria interna. Questo è il futuro della VR.
Oculus Quest

Zeiss VR One

Zeiss VR One è un visore economico adatto soprattutto per chi vuole provare l’esperienza della Realtà Virtuale grazie al proprio smartphone, spendendo comunque poco. Questo perché è adatto soprattutto a chi ha dispositivi degli anni passati, infatti è compatibile con smartphone da 4,7 come l’iPhone 6, ma anche dispositivi leggermente più grandi. Il visore dalla nota azienda tedesca di ottiche Zeiss, che fornisce componenti anche per le fotocamere di diversi telefoni intelligenti, ha delle lenti di qualità ed è dotato di uno strato di gomma che permette di indossarlo in maniera più confortevole.
Zeiss VR One

Google Cardboard

Si tratta in questo caso di entrare nel mondo della Realtà Virtuale in maniera semplice e decisamente economica. Google Cardboard è infatti un’idea alquanto geniale, perché non è altro che un pezzo di cartone da piegare, all’interno del quale va inserito lo smartphone. Con questo strumento è poi possibile scaricare tantissime applicazioni per esplorare mondi che prendono vita attorno all’utente, oppure per vedere le foto a 360 gradi. Costa davvero pochissimo, quindi è adatto a tutti.
Google Cardboard

Candido Romano
Candido Romano

Giornalista e copywriter con una grande passione per tutto ciò che è tecnologia e intrattenimento, soprattutto smartphone, tablet e videogiochi, di cui scrive dal 2005. Una passione che porta avanti fin da bambino, quando nella sua stanza entrò il Commodore 64: una folgorazione, che aprì un universo di possibilità.

Classe 1983, fa parte di quella generazione che ricorda un mondo...Leggi tutto

Scrivi un commento