Il motore di ricerca per i tuoi acquisti
Menu

Lampadine Philips HUE: come installarle, configurarle e farle andare a ritmo di musica!

Di Vittorio Pipia @TotoRacing92 6 novembre 2018
Philips Hue trovaprezzi

Le Philips HUE sono delle lampadine intelligenti in grado di cambiare la loro intensità luminosa, il colore e di essere programmate per accendersi o spegnersi in automatico a seconda delle nostre abitudini. Si controllano tramite l’applicazione dedicata, sono compatibili con Apple HomeKit e si possono usare in abbinamento con gli assistenti vocali.

I modelli a disposizione sul mercato sono tanti e diversi tra di loro. La prima cosa da tenere bene in mente prima dell’acquisto è che per il corretto funzionamento è necessario acquistare un kit che integri l’HUE Bridge.

Philips Hue Bridge trovaprezzi

Si tratta di un dispositivo essenziale, che fa da ponte tra le lampadine e il modem-router, che permette di avere sempre il pieno controllo e stabilità, con la possibilità di collegare fino a 50 dispositivi contemporaneamente. L’HUE Bridge 2.0 permette quindi di gestire non solo i vari tipi di lampadine, ma anche strisce LED HUE, telecomandi e tutti gli altri accessori, compresi i lampadari e l’illuminazione per esterni.

Quale lampadina scegliere?

In questo caso entrano in gioco le vostre esigenze. Sono disponibili le Hue White, in grado di cambiare tonalità da bianco caldo a bianco freddo, le HUE White and Color, che oltre all’intensità possono cambiare anche colore. Entrambi questi kit sono disponibili sia come lampadina con attacco E27, sia come lampadina a goccia con attacco E14, sia come faretto con attacco GU-10.

Volendo potete anche considerare l’acquisto dei lampadari Philips, più che adatti a illuminare un’intera stanza, oppure delle strisce LED, se volete creare un ambiente con illuminazione soffusa su ogni angolo, o magari per illuminare la parte posteriore del vostro televisore.

Hue lampadine trovaprezzi

Come si configurano?

La prima configurazione è molto semplice. Prima di tutto sarà necessario scaricare l’applicazione Philips HUE sul proprio smartphone, compatibile sia con Android che con iOS. Fatto ciò si passa all’installazione dell’HUE Bridge.

Tutti gli elementi necessari sono presenti nella confezione, tra cui l’alimentatore, e il cavo di rete che andrà collegato alla porta ethernet del Router. Dopodiché passiamo a montare le lampadine dove desiderato. Per procedere a una corretta installazione, è necessario accendere l’interruttore e di conseguenza le lampadine.

Philps Hue starter kit trovaprezzi

A questo punto apriamo l’applicazione. La schermata principale ci dirà di premere il pulsante presente sull’HUE Bridge. Una volta premuto, saranno sufficienti pochi secondi affinché il dispositivo venga rilevato dall’applicazione. A questo punto, sempre tramite l’applicazione, possiamo passare all’aggiunta delle lampadine e alla configurazione delle varie stanze.

Tramite il menù impostazioni, clicchiamo su Configurazione Luci. La pagina che si aprirà ci permetterà di aggiungere poi fino a 50 lampadine. Per farlo si può usare la ricerca automatica, che generalmente funziona bene. Nel caso di problemi niente paura. Basterà infatti aggiungere il numero di serie della lampadina, riportato sulla confezione, e l’abbinamento andrà a buon fine.

Fatto questo, possiamo configurare le varie stanze. Questo ci permette poi di andare a personalizzare accensione e spegnimento di ogni singolo apparato, oppure di accendere e spegnere le luci in maniera completamente automatica in base alla nostra posizione. Per esempio, potete impostare che non appena uscite di casa, tutte le luci si spengano in automatico, mentre potete decidere di far accendere la luce dell’ingresso al vostro arrivo.

Si possono anche impostare delle attività che si basano sull’orario. Ad esempio, se siete soliti fare colazione alle 7:30, potete impostare che la luce della cucina si accenda alle 7:25, in tempo per il vostro arrivo, e si spenga alle 8:30 quando avete finito di fare colazione.

Insomma tutta una serie di funzionalità che lasciano piena capacità di personalizzazione delle lampadine smart.

 

Con gli ultimi aggiornamenti dell’applicazione inoltre Philips ha dato la possibilità di sincronizzare le lampadine a ritmo di musica, oppure a seconda di ciò che viene visualizzato sullo schermo. Per abilitare tali funzioni, molto carine se siete soliti fare feste con gli amici, oppure se volete aumentare l’immersività mentre state guardando una serie TV o un Film.

Per abilitare tale funzione sarà prima di tutto necessario creare un’Area di Intrattenimento tramite l’applicazione. Sarà sufficiente recarsi sulle impostazioni, e cliccare sull’apposita voce. Dopo ciò, sarà sufficiente cliccare su Crea area di intrattenimento. Una pagina ci permetterà di selezionare la stanza dove vogliamo abilitare la sincronizzazione, selezionare le luci e infine posizionarle nell’area in cui vogliamo usarle.

Fatto ciò, sarà necessario avere accesso al proprio PC e scaricare l’applicazione Hue Sync, gratuita, tramite il sito ufficiale. Una volta installata e avviata l’applicazione, dovremo eseguire lo stesso processo di abbinamento con il Bridge. Fatto questo, sarà sufficiente cliccare su “Avvia sincronizzazione luci” e decidere successivamente come sincronizzare. Dunque a ritmo di musica, oppure a seconda dei colori visualizzati sullo schermo. Ovviamente affinché tutto funzioni, è necessario che il PC sia la sorgente di audio e video e dunque dovremo collegarlo al Monitor o alla TV sulla quale vogliamo sincronizzare i vari effetti.

Vittorio Pipia
Vittorio Pipia

Nato nel 1992 ho sempre avuto una grande passione per i motori e per la tecnologia, passioni che ho poi sempre coltivato fino a farle diventare parte del mio lavoro. Da circa 6 anni provo, analizzo diversi prodotti delle più svariate categorie, dall’intrattenimento audio-visivo fino agli elettrodomestici passando per la domotica. Analisi che condivido poi online in diversi modi, con...Leggi tutto

Altri articoli che potrebbero interessarti

Torna su