Tech 4 marzo 2021

Living in a Movie, il corto di Muccino girato con Xiaomi Mi 11

Mi 11 Muccino

Xiaomi ha fatto le cose in grande in occasione della commercializzazione del suo nuovo smartphone top di gamma. Mi 11 infatti è stata la macchina da presa del noto registra Gabriele Muccino per la realizzazione del cortometraggio Living in a Movie. Il corto indaga il confine labile tra finzione e realtà sottolineando il senso di smarrimento delle nuove generazioni.

Marco e Giulia, protagonisti della storia e interpretati da Eduardo Valdarnini ed Elisa Visari, vivono lo stesso disagio che li porta a dividersi tra due mondi che sembrano paralleli: realtà e finzione. Entrambi sentono che la loro vita si sta svolgendo all’interno di un film fino a quando non si parlano, si innamorano ed entra direttamente in scena il regista – con in mano il nuovo top di gamma di Xiaomi – che li aiuta a capire la storia che stanno raccontando. Il finale però spiazza, con il regista inquadrato da un’altra videocamera che sembra essere assalito dallo stesso turbamento dei protagonisti.

Evoluzione del cinema e sviluppo tecnologico vanno da sempre di pari passo. Il grande schermo ha sempre saputo rispondere alle esigenze del proprio pubblico e lo ha sempre stupito adeguandosi alle diverse innovazioni tecnologiche, anche se la sua essenza non è mai cambiata” – ha dichiarato Gabriele Muccino alla fine delle riprese. “Con l’avvento del digitale anche la regia si è trasformata, alcuni passaggi sono accelerati o addirittura tagliati, perché avvengono direttamente durante le riprese. La tecnologia di oggi ci consente di acquisire immagini dettagliate e scene precise, restituendoci una definizione decisamente superiore rispetto a quella dell’occhio umano. Il Mi 11 mi ha permesso di unire insieme l’alta definizione delle immagini con la velocità di messa in opera. Un requisito fondamentale per lo standard cinematografico, ma finora impensabile da realizzare con un semplice smartphone”.

Insomma, il nuovo Mi 11 di Xiaomi promette bene in ambito fotografico. Lo smartphone integra un sensore da 108 megapixel con stabilizzazione ottica dell’immagine, un ultra-grandangolare da 13 megapixel e un ultimo sensore da 5 megapixel per gli scatti macro. Inoltre, mette a disposizione tutta una serie di funzioni software – come Parallel World che duplica e inverte la scena per dare l’impressione di un mondo specchiato – che potenziano l’esperienza fotografica.

Mi 11 è già disponibile all’acquisto con un prezzo di listino che parte da 799,90 euro per la configurazione con 8 Gigabyte di RAM e 128 Gigabyte di memoria interna.

Lucia Massaro
Lucia Massaro

Classe 1990, formazione umanistica, laureata in Traduzione Specialistica e una passione nascosta per la tecnologia. Sono la prova lampante che nella vita ognuno è l’artefice del proprio destino. Ho iniziato a giocare con il primo computer quando avevo appena imparato a leggere. Man mano abbandonavo la pesante enciclopedia cartacea per passare a Encarta, la più famosa enciclopedia multimediale prodotta da...Leggi tutto

Scrivi un commento

Altri articoli che potrebbero interessarti

Clubhouse
Tech 17 marzo 2021

Clubhouse, in arrivo la versione per Android: è un successo in Italia

Clubhouse è l’applicazione che ha fatto più discutere nelle ultime settimane. I motivi sono principalmente due: si basa solo sull’ascolto ed è esclusiva. Si accede infatti solo ricevendo l’invito da qualcuno già

RIAVVIAMI Lenovo
Tech 16 marzo 2021

RIAVVIA MI: Lenovo dona PC e smartphone ricondizionati agli studenti di Milano

La pandemia ha accentuato il digital divide in Italia, ossia il divario esistente tra chi ha accesso effettivo alle tecnologie dell’informazione (tra cui anche i pc) e chi no. Tra didattica a

Nokia
Tech 15 marzo 2021

Nokia, evento 8 aprile: quali smartphone sono in arrivo?

HMD Global, azienda che detiene il brand Nokia, ha annunciato un evento per il prossimo 8 aprile. Sono attesi nuovi smartphone, probabilmente anche compatibili con il 5G. In fondo, tutti i principali