Tech 18 settembre 2019

Mercato smartphone in Europa: bene Samsung e Xiaomi, male Huawei

Mercato

Settembre è il mese di fare il bilancio della prima parte dell’anno in modo da poter affrontare al meglio e adottare le giuste strategie per affrontare al meglio gli ultimi quattro mesi che portano al fatidico periodo del Natale. Un ultimo report pubblicato da Counterpoint Research ha mostrato l’andamento del mercato smartphone in Europa Orientale e Centrale. Samsung e Xiaomi sono le aziende che stanno registrando i risultati più positivi, mentre è Huawei quella che sta incontrando più difficoltà.

Le vendite di smartphone Samsung sono infatti aumentate del 21% su base annua nel Q2 2019, nonostante una generale crisi del mercato, che ha di fatto visto dei numeri invariati rispetto all’anno scorso.

Il produttore sudcoreano ha però sicuramente beneficiato del calo di volumi di Huawei: calo dovuto in parte al ban ricevuto dal colosso cinese da parte dell’amministrazione Trump. L’azienda è passata da una quota di mercato del 23% al 20% in riferimento allo stesso periodo, con spedizione diminuite di un preoccupante 11%.

Mercato smartphone

Samsung e Xiaomi bene, male Huawei durante il Q2 2019.

A trainare la scalata di Samsung c’è stata la rinnovata Serie A, con dispositivi come Galaxy A40, A50 e A80 che rappresentano ottimi compromessi di stile, qualità e prestazioni per tutte le tasche. Detengono infatti una quota di mercato del 40% rispetto al 33% del Q2 2018.

Il che significa che praticamente il 70% delle spedizioni di Samsung, proveniva dalla serie A. Ad aiutare, sono state sicuramente specifiche come la tripla fotocamera, la qualità costruttiva, il display AMOLED e certamente i prezzi molto competitivi.

Il colosso sudcoreano però non può dormire sogni tranquilli. I marchi cinesi stanno infatti galoppando per conquistare quote di mercato sempre più elevate. Tra questi, oltre a Xiaomi, ci sono Oppo, Vivo, Realme, che crescono complessivamente dell’11% su base annua.

Xiaomi invece continua a crescere imperterrita, staccando di 5 punti percentuali addirittura Apple, ferma in quarta posizione con una quota del 6%. In questo caso sono i dispositivi di fascia media e bassa a trainare la crescita, come Redmi Note 7 e Mi 9T.

Il tutto è motivato dal fatto che gli utenti del vecchio continente preferiscono investire e acquistare smartphone di fascia media e bassa, una tendenza che permette ai produttori cinesi di essere estremamente appetibili.

Vittorio Pipia
Vittorio Pipia

Nato nel 1992 ho sempre avuto una grande passione per i motori e per la tecnologia, passioni che ho poi sempre coltivato fino a farle diventare parte del mio lavoro. Da circa 4 anni provo, analizzo diversi prodotti delle più svariate categorie, dall’intrattenimento audio-visivo fino agli elettrodomestici passando per la domotica. Analisi che condivido poi online in diversi modi, con...Leggi tutto

Scrivi un commento

Altri articoli che potrebbero interessarti

5G
Tech 19 ottobre 2019

Smartphone 5G in commercio: quali sono i migliori?

La connettività 5G è ormai arrivata e pian piano si diffonderà in tutta Italia: sia gli operatori che i produttori di smartphone stanno quindi cominciando a cavalcare la rivoluzione di questo nuovo

Top Smartphone
Trend 9 ottobre 2019

Trovaprezzi: gli smartphone più cercati in Italia

La classifica con i dieci smartphone più cercati su Trovaprezzi, aggiornata a settembre 2019 Ogni giorno su Trovaprezzi migliaia di consumatori cercano i prodotti che vogliono comprare, e questo riguarda naturalmente anche

Fotocamera Mate 30 Pro
Tech 4 ottobre 2019

Huawei Mate 30 Pro è il miglior cameraphone

Anche il nuovo Huawei Mate 30 Pro è passato sotto l’analisi di DxOMark, il famoso portale che si occupa di analizzare la qualità delle fotocamere di vari dispositivi e che col tempo