Tech 28 gennaio 2019

Motorola Razr V3 tornerà con uno schermo flessibile?

Anche Motorola punta sugli schermi flessibili, ma sopratutto sta preparando il ritorno del famoso marchio RAZR e del suo design a conchiglia. Lo dimostra un brevetto depositato a dicembre 2018 dall’azienda, che non rivela molto riguardo al design del dispositivo ma lascia intendere quale sia la strada intrapresa da Motorola.

A rivelare la notizia è stato per primo il Wall Street Journal, con un articolo nel quale si preannuncia un ritorno del Motorola Razr V3 e del suo iconico design. Il nuovo modello, secondo il giornale finanziario, potrebbe costare la bellezza di 1.500 dollari ed essere dunque d’interesse solo per un pubblico particolarmente esigente e selezionato.

Motorola Razr V3

A dire il vero, il brevetto non cita da nessuna parte il nome Razr, ma quel design insieme al marchio Motorola lo rendono praticamente una certezza. La novità è all’interno e consiste nello schermo flessibile. Una superficie unica quindi, con uno schermo davvero molto “allungato”, dove nei modelli passati c’erano tastiera e schermo separati.

Con i brevetti, d’altra parte, non si può mai esseri sicuri al cento per cento. Motorola potrebbe anche decidere di abbandonarlo, così come potrebbe trasformarlo in qualcosa di diverso. Aver depositato il brevetto, infatti, serve solo ad assicurarsi che nessun altro concorrente copi l’idea.

Per Motorola sarebbe comunque una buona idea. Il 2019, sembra, sarà l’anno in cui i primi smartphone con schermo flessibile arriveranno sul mercato, da parte di Samsung, LG, forse Xiaomi e e altri. E con ogni probabilità questo tipo di smartphone diventerà comune entro il 2020 – ammesso e non concesso che i consumatori dimostrino di apprezzare l’idea.

Se così fosse, Motorola avrà bisogno di almeno un modello in questa categoria, così da poter consolidare e rafforzare il successo ottenuto con prodotti come il Moto G6 Plus o il Moto G6 Play. Forse l’azienda non sarà pronta per il Mobile World Congress 2019, evento in cui ci si aspetta se non altro di vedere il Moto G7. Ma nei mesi successivi ci aspettiamo di vedere anche da parte loro uno smartphone con schermo flessibile.

Valerio Porcu
Valerio Porcu

Classe 1976, ha studiato elettronica e letteratura, con una specializzazione in didattica delle lingue. Grazie all’unione della formazione tecnica con quella umanistica, ha sviluppato uno sguardo critico e attento, e la capacità di osservare con attenzione e distacco lo sviluppo tecnologico, sia per i grandi salti evolutivi sia per i piccoli oggetti di uso quotidiano. Uno sguardo maturo che sa...Leggi tutto

Scrivi un commento

Altri articoli che potrebbero interessarti

fotocamera-Motorola One
Tech 23 febbraio 2020

Motorola One Zoom: smartphone di fascia media con 4 fotocamere integrate

Motorola One Zoom è uno smartphone di fascia media che punta tutto sul comparto fotografico. Nella parte posteriore di questo smartphone Motorola ci sono infatti ben 4 fotocamere integrate in un modulo

razr
Tech 15 febbraio 2020

Motorola RAZR: un miracolo di ingegneria difficile da riparare

Abbiamo parlato più volte dei report che il team di iFixit fornisce con estrema precisione. La nota testata si occupa infatti di smontare i più recenti e innovativi dispositivi tecnologici, non solo

Trend 12 febbraio 2020

I migliori smartphone di fascia media a febbraio 2020

(Questo articolo, pubblicato nel Magazine di Trovaprezzi.it il 8 novembre 2019, è stato aggiornato in data 12 febbraio 2020) Se guardiamo alla lista degli smartphone più cercati, si potrebbe pensare che i consumatori