Tech 8 novembre 2019

Oppo ColorOS7 arriva il 20 novembre

Oppo ColorOS7

Oppo, azienda cinese che da poco ha rinnovato il suo top di gamma Oppo Reno con i recenti Oppo Reno 2, ben tre smartphone di fascia media molto bilanciati dal punto di vista tecnico, ha annunciato la data di rilascio della nuova interfaccia software che andrà a munire i propri dispositivi. Sarà il 20 novembre, ovvero a distanza di un anno esatto rispetto alla precedente versione.

Non ci sono però ulteriori informazioni o immagini in merito alle novità che tale aggiornamento potrebbe apportare agli smartphone Oppo, vere e proprie alternative ai cosiddetti flagship killer, ovvero smartphone che presentano caratteristiche molto vicine a quelle dei più costosi top di gamma, come Galaxy Note 10+ o Huawei P30 Pro, ma a una frazione del costo.

Oppo Reno 10X Zoom

Nell’immagine Oppo Reno 10X Zoom, top di gamma con il particolare meccanismo a pinna di squalo.

Possiamo supporre che la nuova interfaccia sarà basata sul nuovo sistema operativo Android 10, ma fino al rilascio ufficiale si tratta solo di una possibilità. Shen Yiren, ovvero il vicepresidente dell’azienda, ha tenuto a sottolineare che il top di gamma Oppo Reno 10X Zoom, sarà uno dei primi dispositivi a ricevere la nuova versione del sistema operativo e dell’interfaccia utente, chiaro segno che l’azienda cinese vuole battagliare con i maggiori competitor non solo dal punto di vista tecnico, proponendo smartphone avanzati e dalle buone prestazioni, ma anche dal punto di vista del supporto a lungo termine, con aggiornamenti veloci di anno in anno.

Dall’altra parte, anche Realme, azienda nata dalle costole di Oppo, aveva deciso di adottare al posto di RealmeOS, una versione software leggermente modificata della ColorOS7. Non resta dunque che attendere il 20 novembre per assistere alla presentazione e toccare con mano tutte le principali novità del nuovo sistema operativo.

Vittorio Pipia
Vittorio Pipia

Nato nel 1992 ho sempre avuto una grande passione per i motori e per la tecnologia, passioni che ho poi sempre coltivato fino a farle diventare parte del mio lavoro. Da circa 4 anni provo, analizzo diversi prodotti delle più svariate categorie, dall’intrattenimento audio-visivo fino agli elettrodomestici passando per la domotica. Analisi che condivido poi online in diversi modi, con...Leggi tutto

Scrivi un commento

Altri articoli che potrebbero interessarti

5G
Tech 18 novembre 2019

Xiaomi: dal 2020 connettività 5G disponibile per gli smartphone con prezzo maggiore di 250 euro

Lo avevamo accennato tempo fa: Xiaomi, colosso cinese diventato famoso per l’ottimo rapporto qualità prezzo di dispositivi come Mi A3 e il top di gamma Mi 9T Pro, è seriamente decisa a

cortana
Tech 18 novembre 2019

Cortana: addio all’applicazione per Android e iOS

Cortana è l’assistente vocale di Windows e, sin dal momento del suo lancio, anche chi aveva un dispositivo Android come il Galaxy S10 o il Huawei P30 Pro, o un iPhone, poteva

Google
Tech 18 novembre 2019

Google: nuove tecnologie per web e dispositivi più accessibili ai disabili

Google non è solamente il noto motore di ricerca sul web, o l’azienda che costruisce smartphone performanti come Pixel 4 e 4XL e assistenti vocali come Google Home e Google Home Mini,