Qualcomm annuncia Snapdragon 888+, il processore del futuro smartphone Xiaomi

Al MWC 2021, Qualcomm ha annunciato lo Snapdragon 888+, il processore top di gamma già scelto da Xiaomi, Honor, Vivo, Asus e Motorola.
Di Lucia Massaro @LuciaMassaro1 29 giugno 2021
Snapdragon 888 Plus

Nel corso della giornata di apertura del Mobile World Congress di Barcellona, Qualcomm ha annunciato il nuovo processore Snapdragon 888+. Parliamo di una versione leggermente potenziata della piattaforma che sta alimentando la maggior parte degli smartphone top di gamma 2021: Mi 11, Find X3 Pro, Realme GT 5G e OnePlus 9 Pro.

Seppur le differenze siano minime, la neonata piattaforma hardware assicurerà prestazioni più veloci e un’accelerazione migliore per il machine learning. Nello specifico, la CPU passa da 2.84 GHz dello Snapdragon 888 a quasi 3 GHz della nuova piattaforma. Lo Snapdragon 888+ così è in grado di gestire 32 TOPS (tera operazioni al secondo). Sono questi numeri che poi si traducono nell’utilizzo quotidiano in una velocità di esecuzione di alto livello. Non cambia, invece, la parte grafica (GPU Adreno 660) che resta la stessa del modello precedente, prova del fatto che questo aspetto era già stato spinto al limite sul chip precedente.

Snapdragon 888 Plus

Snapdragon 888 Plus

Come spesso accade durante le presentazioni dei nuovi processori, vengono già menzionati i brand che lo utilizzeranno. I produttori che utilizzeranno lo Snapdragon 888+ sui top di gamma dalla seconda parte dell’anno saranno Xiaomi, Asus, Honor, Vivo e Motorola. L’azienda di Lei Jun potrebbe integrarlo sul successore del Mi 10T Pro, mentre Motorola potrebbe sceglierlo per il tanto chiacchierato Motorola Edge 20 Plus, proponendo così un vero top di gamma sul mercato. Su Vivo invece non ci sono indicazioni, a differenza di Asus e Honor che – nelle loro dichiarazioni – hanno menzionato senza mezzi termini i modelli che lo adotteranno.

Com’era presumibile, lo Snapdragon 888+ alimenterà il successore di ROG Phone 5, smartphone gaming a cui solitamente è destinata la versione Plus dei chip di casa Qualcomm. Per quanto riguarda Honor, invece, la ritrovata armonia con Google e Qualcomm porterà l’azienda cinese a scegliere nuovamente il processore del colosso di San Diego per Honor Magic3.

Lucia Massaro
Lucia Massaro

Classe 1990, formazione umanistica, laureata in Traduzione Specialistica e una passione nascosta per la tecnologia. Sono la prova lampante che nella vita ognuno è l’artefice del proprio destino. Ho iniziato a giocare con il primo computer quando avevo appena imparato a leggere. Man mano abbandonavo la pesante enciclopedia cartacea per passare a Encarta, la più famosa enciclopedia multimediale prodotta da...Leggi tutto

Scrivi un commento

Altri articoli che potrebbero interessarti