Tech 27 ottobre 2020

Realme Watch S arriverà sul mercato nei primi giorni di novembre

Realme Watch

Realme ha annunciato via Twitter la nuova serie di wearable Watch S diffondendo anche le specifiche tecniche e la data di uscita del nuovo modello. Gli smartwatch arriveranno sul mercato il prossimo 2 novembre e porteranno alcune novità rispetto alla serie precedente di orologi realizzata dal produttore di smartphone. L’annuncio non arriva comunque inaspettato dato che nelle scorse settimane alcune indiscrezioni su un’uscita imminente si erano diffuse dopo che il dispositivo aveva ottenuto l’apposita certificazione FCC prevista per i prodotti elettronici.

L’azienda ha reso noto che Realme Watch S permetterà di tracciare in tutto 16 tipologie di allenamento e avrà un display da 1,3 pollici con un sistema di luminosità automatico. Inoltre permetterà di controllare numerosi parametri riguardanti la salute tra i quali il battito cardiaco e la presenza di ossigeno nel sangue. Il nuovo modello promette inoltre un’autonomia piuttosto lunga di 15 giorni grazie a una singola carica tentando di superare così modelli della concorrenza come il Garmin Vivo Active 3 che hanno una durata complessiva di sette giorni.

Realme Watch

La prima serie di orologi Realme Watch.

Dalla certificazione FCC erano inoltre emersi altri dettagli tecnici su Realme Watch S. Il nuovo modello dovrebbe avere infatti una certificazione di resistenza all’acqua e alla polvere IP68 come quella vista su Fitbit Versa 3 che gli permette di resistere sino a una profondità di un metro e mezzo per circa trenta minuti. Sul retro dello smartwatch, oltre ai sensori per il monitoraggio dello stato di salute, c’è anche il connettore per poter ricaricare il dispositivo. Inoltre ci saranno due pulsanti sul lato destro.

Insieme alla versione S è prevista, inoltre, una variante Pro che avrà una batteria più capiente da 450 mAh con un display da 1,39 pollici e una risoluzione di 454x454px. Altre caratteristiche includono il contapassi, il tracciamento della distanza, il conteggio delle calorie e ancora il monitoraggio del sonno. Ovviamente saranno anche disponibili funzioni base come quella per gestire la musica o rispondere alle chiamate. Il sistema operativo dovrebbe essere il Wear OS, sviluppato da Google e visto su Fossil Sport oltre che sui modelli di altri produttori.

Luca Salerno
Luca Salerno

Da circa 17 anni mi occupo di giornalismo ed editoria, mentre ad ancora prima risale la mia passione per la tecnologia iniziata nei lontani anni ‘80 con un Commodore 64. Questi due interessi sono stati sempre una costante nella mia vita e ritengo che riuscire a conciliarli nella mia attività professionale sia un vero privilegio.

La mia formazione universitaria in Scienze...Leggi tutto

Scrivi un commento

Altri articoli che potrebbero interessarti

samsung smartphone arrotolabile
Tech 27 novembre 2020

Samsung mostra con alcune illustrazioni come saranno gli smartphone pieghevoli del futuro

Samsung è stata la prima azienda a immettere sul mercato uno smartphone pieghevole con il suo Galaxy Fold. Quest’anno la casa sudcoreana ha lanciato un secondo modello di questa serie insieme a

Oppo A53
Tech 26 novembre 2020

Oppo A53, uno degli smartphone di successo del 2020 arriva nella versione 5G

Uno degli smartphone di maggior successo proposti da Oppo nel 2020 è stato senza dubbio il modello A53 e A53s quello con più spazio di archiviazione. Adesso anche un terzo smartphone della serie è

Chrome OS
Tech 26 novembre 2020

Dopo i MacBook anche i tablet Chrome passano a un nuovo e più potente chip

I dispositivi con processori basati su architettura ARM sembrano destinati a diventare sempre più diffusi in futuro. Questo tipo di chip, infatti, è recentemente apparso nel nuovo MacBook M1 da 13 pollici ma sembra