Samsung Galaxy A51: medio di gamma convincente

Di Vittorio Pipia @TotoRacing92 4 aprile 2020
Galaxy A51

Samsung Galaxy A51 è lo smartphone che sostituisce il tanto apprezzato Galaxy A50. Le aspettative sono dunque alte e in attesa di conoscere anche Galaxy A71 e i successori di Galaxy A80, A40 e A20, abbiamo provato a fondo il Galaxy 51 e siamo dunque pronti a raccontarvi le nostre impressioni nella nostra recensione.

Le uniche due criticità di Galaxy A51 sono la mancanza di impermeabilità, presente invece su altri smartphone Samsung come  S20, e l’assenza di compatibilità con la ricarica wireless. Basteranno le quattro fotocamere posteriori, uno dei più ampi display del segmento e un prezzo inferiore ai 270 euro che potrebbe presto avvicinarsi ai 250 euro, a convincere?

Design

Voto: 8/10

Galaxy A51 ha anticipato il design visto sui nuovi top di gamma S20 Plus e Ultra, con un modulo fotografico di forma rettangolare nella parte posteriore, e un display con tecnologia Super AMOLED Infinity-O. Ciò significa che le cornici sono ridotte all’osso e che la fotocamera frontale è integrata tramite un foro centrale posizionato in alto.

Galaxy A51

La parte frontale ha un gran bell’impatto facendo sembrare A51 di fascia superiore.

Il dispositivo è maneggevole e lo spessore di soli 7,9 millimetri: nonostante la batteria da 4000 mAh e la diagonale di 6,5 pollici pesa solamente 172 grammi, il che lo rende leggero e facile da trasportare. L’altezza è di 15,8 cm mentre la larghezza di 7,4 cm lo rende facile da usare anche con una sola mano.

L’impatto è quello di un device stretto e lungo, ma senza eccedere come altri concorrenti. Può essere infatti inserito nella tasca dei pantaloni senza che ciò dia fastidio quando ci sediamo.

Display

Voto: 8,5/10

Il display è sicuramente il protagonista: il pannello AMOLED con risoluzione FullHD+ offre dei colori molto buoni, con un ottimo contrasto e neri assoluti e permette anche di avere un’ottima visibilità sotto la luce diretta del sole.

Galaxy A51 display

Il display di A51 ha una diagonale di 6,5 pollici e ottimi colori.

Un pannello su cui è quasi impossibile trovare difetti e che risulta godibile non solo nell’uso quotidiano ma anche per guardare film e serie TV durante i viaggi.

Fotocamera

Voto: 8/10

Il modulo fotografico nella parte posteriore è un altro dei protagonisti di Galaxy A51 di Samsung. La principale ha una risoluzione di 48 Megapixel, a cui si aggiungono una seconda da 12 Megapixel con obiettivo grandangolare, una da 5 Megapixel con obiettivo Macro e l’ultima sempre da 5 Megapixel per la valutazione della profondità di campo e l’applicazione del famoso effetto bokeh.

Galaxy A51 fotocamera

La fotocamera posteriore è composta da 4 sensori con il principale da 48 Megapixel.

Le foto offrono una buona qualità e tutto sommato sono paragonabili a quanto abbiamo ottenuto con Galaxy A71, la cui recensione arriverà nel corso delle prossime settimane. Durante il giorno tutti i sensori offrono in generale un ottimo dettaglio, soprattutto la principale da 48 Megapixel che permette di ottenere una foto compressa a 12 Megapixel con una nitidezza sorprendente su questa fascia di prezzo fino a qualche anno fa.

Buona anche la grandangolare, sebbene raccomandiamo di usarla in pieno giorno per trarne il meglio, mentre lascia qualche dubbio l’adozione di un obiettivo Macro. È sicuramente allettante fare foto ravvicinate, ma salvo qualche particolare caso, rischia di essere superfluo nella maggior parte dei casi. Avremo apprezzato maggiormente un obiettivo tele, che permette di avvicinarsi al soggetto e cogliere altri particolari. Un altro difetto dell’obiettivo Macro è che ha bisogno di tanta luce per funzionare al meglio e sta all’utente capire il corretto punto per una messa a fuoco ideale.

Lato video, si possono registrare filmati fino a risoluzione 4K 30fps, ma la stabilizzazione ottica del sensore funziona solamente fino a risoluzione fullHD.

Prestazioni

Voto: 8/10

Il processore Exynos 9611 coadiuvato da 4 GB di RAM fornisce buone prestazioni in ogni contesto, ma era lecito aspettarsi un po’ di più dopo l’ottima esperienza avuta con Galaxy A50. Galaxy A51 è tutt’altro che lento, ma l’incremento prestazionale rispetto a Galaxy A50 non è netto. Si tratta del classico upgrade che passa tra una generazione e l’altra, ma non va oltre.

Galaxy A51 notch

La fotocamera frontale è integrata tramite un foro sul display.

L’archiviazione interna è espandibile tramite lo slot micro-SD fino a 512 GB. Il software è invece Android 10 con personalizzazione One UI 2.0, la stessa usata su Galaxy S10.

La batteria da 4000 mAh permette tranquillamente di arrivare a sera e difficilmente avrete bisogno di una powerbank. I più parsimoniosi riusciranno anche a fare una giornata e mezzo di utilizzo. C’è poi la compatibilità con la ricarica rapida a 15Watt, che consente di caricare al 100% lo smartphone in poco più di un’ora. Lato connettività convince: presenti Bluetooth 5.0, NFC, GPS Glonass e Galileo.

Verdetto

Voto: 8/10

Galaxy A51 è il classico dispositivo da consigliare un po’ a tutti. Difficile trovare veri difetti che ne possano compromettere l’uso quotidiano. Ha una buona fotocamera, un bel display, un’ottima autonomia e ricezione, NFC per i pagamenti contactless, un software moderno che Samsung ha saputo snellire e ottimizzare rispetto a qualche anno fa.

Galaxy A51 scocca

La scocca posteriore è in plastica con finitura zigrinata.

Certo manca l’impermeabilità, magari una scocca in vetro lo avrebbe reso più piacevole al tatto, ma sono caratteristiche che avrebbero senz’altro contribuito ad aumentare il prezzo. Sebbene il listino sia di 379 euro, si trova già online con prezzi che oscillano tra i 260 e i 300 euro, ed è dunque pronto a diventare uno degli smartphone più venduti sul mercato.

Vittorio Pipia
Vittorio Pipia

Nato nel 1992 ho sempre avuto una grande passione per i motori e per la tecnologia, passioni che ho poi sempre coltivato fino a farle diventare parte del mio lavoro. Da circa 6 anni provo, analizzo diversi prodotti delle più svariate categorie, dall’intrattenimento audio-visivo fino agli elettrodomestici passando per la domotica. Analisi che condivido poi online in diversi modi, con...Leggi tutto

Commenti

Sergio.bolognesi
5 aprile 2020, 2:17

Come mai non si può inserire il registratore di chiamate ,su questo cellulare.

Rispondi
Vittorio Pipia
6 aprile 2020, 4:12

Salve Sergio,
la normativa vigente non permette di registrare le chiamate, motivo per cui tutte le applicazioni che permettevano di farlo sono scomparse dal Play Store.

Rispondi

Scrivi un commento

Altri articoli che potrebbero interessarti