Tech 11 ottobre 2020

Recensione Samsung Galaxy S20 Fan Edition: flagship a colori

galaxy_s20_FE

Bisognerà attendere ancora molto tempo prima di vedere sul mercato il prossimo flagship di casa Samsung. Il nuovo modello, che potrebbe chiamarsi S21 o S30, non arriverà prima di febbraio ma, nel frattempo, la casa sudcoreana ha deciso di mettere sul mercato una nuova versione dello smartphone S20: i modelli Galaxy Fan Edition e Galaxy Fan Edition 5G, infatti, propongono le principali caratteristiche della serie in un formato leggermente diverso e colorato.

Il Samsung S20 FE sembra rivolgersi essenzialmente a chi preferisce modelli pratici ma, allo stesso tempo, sufficientemente all’avanguardia. Chiaramente ci sono alcuni compromessi rispetto alle altre versioni dei flagship che il Fan Edition riesce, però, a trasformare in punti di forza.

Bisogna comunque sottolineare che, allo stato attuale, il prezzo del S20 FE e della versione base della serie S20 sono estremamente simili sul mercato italiano quindi questo modello si colloca fondamentalmente tra l’S20 e l’S20 Plus. Tuttavia i due modelli hanno differenze sufficienti tali da valutare l’acquisto dell’uno o dell’altro. Per questo, vediamo quali sono le caratteristiche del nuovo smartphone mettendole soprattutto a confronto con le versioni di fascia più alta.

Design 

Voto: 7/10

Una delle principali differenze tra i modelli della serie 20 e la versione Fan Edition sta nei materiali. Se i modelli flagship, infatti, sono realizzati in vetro e alluminio, Galaxy S20 FE è invece realizzato nella parte posteriore in Glasstic, materiale che mette insieme plastica e vetro, e sui bordi, in alluminio. Nella parte posteriore è presente una leggera trama che evita di lasciare le impronte digitali.

Questa combinazione di materiali è sicuramente meno d’impatto ed elegante rispetto agli altri modelli ma Samsung ha voluto bilanciare questa mancanza con una maggiore scelta di colori. Galaxy S20 FE, infatti, è uno smartphone che chiaramente si propone con un’immagine meno seriosa offrendo ben sei colorazioni: blu, lavanda, verde, rosso, bianco e arancione. Da sottolineare come siano stati volutamente lasciati fuori il nero e il grigio.

Galaxy S20FE varianti di colore

Nonostante i materiali utilizzati, S20 FE pesa 190 grammi e questo lo rende il più pesante della gamma subito dopo il Samsung S20 UltraSicuramente una delle differenze più evidenti è nella forma e nello schermo: i bordi dello smartphone sono effettivamente curvi ma il display è piatto rispetto a quello curvato degli altri modelli della serie S20. Le cornici inoltre sono piuttosto evidenti se confrontate con le altre versioni, ma notevolmente ridotte rispetto ai Galaxy della decima serie.

Per quanto riguarda le altre caratteristiche, Samsung Galaxy S20 FE non ha l’uscita audio jack da 3,5 mm, una scelta in linea con quella di altri produttori di modelli di fascia media come il OnePlus Nord. La disposizione della fotocamera posteriore è molto simile a quella vista su S20 con il modulo posto in alto a sinistra. La telecamera frontale è invece in alto al centro, vicino al bordo superiore dello schermo, con un alloggiamento circolare davvero dalle dimensioni minime.

Nel complesso, i compromessi in termini di materiali fatti su questo S20 Fan Edition sono bilanciati dalla maneggevolezza e dall’ampia scelta in termini di colori non disponibili sui modelli maggiori. Inoltre il Glasstic, per quanto conferisca un aspetto poco premium, rende questo modello particolarmente resistente, alla luce anche del fatto che c’è una certificazione IP68 per la resistenza all’acqua e alla polvere.

Schermo

Voto: 8/10

Con uno schermo di 6,5 polliciGalaxy S20 FE si colloca tra il Samsung S20 (6,2) e l’S20 Plus (6,7). La risoluzione non è allo stesso livello però, dato che nella nuova versione si ferma a 2400x1080px (FHD+) senza raggiungere i 3200×1440 (WQHD+) degli altri modelli della famiglia. La tecnologia resta però quella Super AMOLED di Samsung.

In termini di display però a spiccare davvero è la frequenza di aggiornamento che raggiunge il valore massimo di 120 Hz. L’aspetto più interessante è che solitamente questo valore lo si trova in smartphone di fascia alta e il fatto che questo sia disponibile su un medio di gamma è sicuramente un punto a favore per il Galaxy S20 FE. Questa caratteristica permette di avere una maggiore fluidità quando si usano le app, o si passa dall’una all’altra, ma la differenza la si nota soprattutto nei giochi. L’aspetto negativo è che questa opzione tende a consumare molta batteria.

Galaxy S20FE

C’è inoltre una considerazione in più da fare nel confronto con gli altri smartphone S20.  Sui modelli di questa serie, infatti, i 120 Hz possono essere raggiunti solo impostando la risoluzione a FHD+ e non a WQHD+, da questo punto di vista, dunque, almeno in termini di frequenza di aggiornamento, il Fan Edition è alla pari con gli altri modelli. Complessivamente lo schermo del Galaxy S20 FE mostra il livello di prestazioni che normalmente ci si aspetta da Samsung con colori brillanti, immagini definite e un buon contrasto. Il punto debole è legato alla visibilità sotto il sole che è leggermente ridotta ma nulla che non permetta di usare in totale tranquillità lo smartphone.

Prestazioni

Voto: 7/10

Dal punto di vista del processore, il nuovo Galaxy S20 FE presenta un Exynos 990 sulla versione standard, mentre su quella 5G è presente uno Snapdragon 865 (con prestazioni superiori). Si tratta di chipset di fascia alta, dalle prestazioni garantite e ben conosciute, che nel caso di questo modello sono affiancati da 6 GB di RAM, ovvero 2 GB in meno rispetto al Samsung S20. Lo spazio di archiviazione è invece di 128 GB espandibili sino a 1 TB

La batteria dell’S20 Fan Edition ha una capacità di 4.500 mAh che oggi è il minimo che si possa richiedere a uno smartphone e consente un’autonomia di quasi una giornata intera e questo lo mette alla pari con il Galaxy S20 Plus. Lo smartphone inoltre supporta la ricarica a 25 W, con una funzione inversa che, come la frequenza di aggiornamento dello schermo, non è proprio una caratteristica facile trovare su smartphone di fascia media.

Bisogna comunque tenere in considerazione due fattori nel caso specifico della batteria. Caratteristiche come quella dei 120 Hz e del 5G tendono infatti a consumare molte risorse e con queste funzionalità attivate l’autonomia potrebbe ridursi notevolmente.

Sul fronte dell‘audio, i due altoparlanti integrati funzionano molto bene. Non sono di certo da top di gamma ma permettono di sentire l’audio dei filmati ed effettuare chiamate in vivavoce senza troppi problemi. Certo, basta non aspettarsi una qualità audio particolarmente alta o un volume troppo alto.

Fotocamera

Voto: 9/10

La fotocamera dell’S20 Fan Edition svolge bene il proprio compito. Innanzitutto in quella posteriore ci sono tre sensori: uno da 12 MP, uno ultra grandangolare della stessa risoluzione e un teleobiettivo da 8 MP. La fotocamera inoltre ha uno zoom digitale da 30x e uno ottico da 3x.

Nonostante le specifiche tecniche siano inferiori a quelle del modello base della serie 20, dobbiamo dire che queste caratteristiche vengono compensate dall’ottimizzazione dell’immagine che è comunque su ottimi livelli come da tradizione Samsung. Inoltre sono presenti tutte quelle modalità che avevamo già avuto modo di apprezzare sulla serie S20 come Scatto Singolo, Space Zoom e Scatto notturno. Nel complesso la fotocamera posteriore di questo nuovo modello è in grado di restituire colori brillanti e scatti molto luminosi.

Samsung-Galaxy-S20-FE-camera

La fotocamera frontale è invece da 32 MP, una risoluzione al di sotto dalla media ma con un angolo di visuale un po’ più ampio rispetto ad altri modelli concorrenti. I risultati con i selfie sono normalmente molto buoni con le impostazioni predefinite ma lo smartphone permette di intervenire su alcuni parametri ed eventualmente modificare il risultato finale.

Conclusioni

Voto: 8/10

Samsung S20 Fan Edition rappresenta un ottimo modello di fascia media per chi vuole la tecnologia Samsung più recente in una versione pratica. Il compromesso principale rispetto agli altri modelli della gamma è stato fatto sul design e sull’aspetto con uno schermo piatto e una risoluzione leggermente inferiore. Tuttavia l’altra faccia della medaglia è che questo modello propone un’ottima e ampia scelta di colori pastello. Sul fronte delle prestazioni, il Galaxy S20 FE riesce a raggiungere una frequenza di aggiornamento da 120 Hz, un valore raro su dispositivi di fascia media. Nel complesso, questo modello è un’ottima alternativa per chi vuole una variante del modello base della serie S20 ma non ha bisogno delle specifiche avanzate del modello Plus.

Luca Salerno
Luca Salerno

Da circa 17 anni mi occupo di giornalismo ed editoria, mentre ad ancora prima risale la mia passione per la tecnologia iniziata nei lontani anni ‘80 con un Commodore 64. Questi due interessi sono stati sempre una costante nella mia vita e ritengo che riuscire a conciliarli nella mia attività professionale sia un vero privilegio.

La mia formazione universitaria in Scienze...Leggi tutto

Scrivi un commento

Altri articoli che potrebbero interessarti

Samsung Galaxy A72 5G
Tech 17 dicembre 2020

Samsung Galaxy A72 5G: il design mostrato in alcuni render

Con l'arrivo della nuova generazione di smartphone top di gamma Galaxy S21, che verranno presentati nel mese di gennaio, l'azienda sudcoreana ha delineato anche i piani per altre fasce di dispositivi, tra

sanmsung_notes
Tech 22 settembre 2020

Samsung Galaxy Note 20 e 20 Ultra contro Galaxy Note 10 e 10 Plus: quale scegliere?

Samsung Galaxy Note 20, Samsung Galaxy Note 20 5G e Samsung Galaxy Note 20 Ultra 5G sono attualmente gli smartphone più potenti della casa sudcoreana, adatti a un’utenza business o a chi semplicemente cerca dispositivi

fold
Tech 28 agosto 2020

Samsung Galaxy Z Fold Lite entro il 2021?

Samsung non ha alcuna intenzione di fermarsi ad un unico Galaxy Fold, il pieghevole del colosso sudcoreano arrivato sul mercato dopo aver attraversato una gestazione molto lunga. Il dispositivo è destinato, come