Tech 26 febbraio 2021

Samsung svela Galaxy A32 4G con fotocamera da 64 megapixel

Galaxy A32 4G

Samsung continua ad attaccare la fascia media del mercato. Dopo aver annunciato lo smartphone 5G più economico del suo catalogo, Galaxy A32 5G, il colosso di Seul ha svelato il modello 4G. In questo modo, il produttore tanta di occupare tutte le fasce di prezzo con le sue proposte: da quella premium con Galaxy S21 Ultra fino ad arrivare ai modelli di fascia bassa come Galaxy A21s.

Occupiamoci ora di Galaxy A32 4G.

Differisce in molti punti rispetto al modello 5G, elementi che potrebbero rendere la versione 4G un po’ più interessante. Il display scelto è un AMOLED da 6,4 pollici con risoluzione Full-HD+ e frequenza di aggiornamento a 90 Hz, contro lo schermo IPS LCD con risoluzione HD+. L’estetica resta la stessa: notch a goccia per la fotocamera anteriore da 20 Megapixel e le fotocamere posteriori sono incastrate direttamente nel pannello.

Galaxy A32 4G

Nello specifico, il sensore principale da 64 Megapixel è abbinato a un grandangolare da 8 Megapixel e a due sensori da 5 Megapixel (uno per gli scatti macro e l’altro che serve a raccogliere le informazioni sulla profondità di campo). Il cuore pulsante è il processore Helio G80 di MediaTek abbinato a 4, 6 o 8 Gigabyte di RAM e 64 o 128 Gigabyte di memoria interna espandibile fino a 1 Terabyte. Il tutto è alimentato da una batteria da 5.000 Mah con supporto alla ricarica rapida a 15W.

Cambiano anche le dimensioni. Galaxy A32 4G è più leggero e compatto. Parliamo di dimensioni pari a 158,9 x 73,6 x 8,4 mm per un peso di 184 grammi. Il sensore biometrico per il riconoscimento delle impronte digitali è implementato direttamente sotto lo schermo. Lo smartphone sarà disponibile nelle colorazioni Awesome Violet, Awesome Black, Awesome Blue e Awesome White. Restiamo in attesa di scoprire prezzo e disponibilità per il mercato italiano del nuovo smartphone targato Samsung.

Lucia Massaro
Lucia Massaro

Classe 1990, formazione umanistica, laureata in Traduzione Specialistica e una passione nascosta per la tecnologia. Sono la prova lampante che nella vita ognuno è l’artefice del proprio destino. Ho iniziato a giocare con il primo computer quando avevo appena imparato a leggere. Man mano abbandonavo la pesante enciclopedia cartacea per passare a Encarta, la più famosa enciclopedia multimediale prodotta da...Leggi tutto

Scrivi un commento