Tech 7 agosto 2020

TikTok e WeChat bannate da Trump. Instagram lancia una nuova piattaforma

ban tik tok

È ufficiale: TikTok e WeChat sono state bannate sul suolo statunitense dall’amministrazione Trump. WeChat è un’applicazione di messaggistica usata principalmente sul suolo asiatico, un’alternativa a Whatsapp e Telegram, tanto apprezzate sui nostri mercati.

TikTok è invece l’applicazione che genera più scalpore. È infatti riuscita in pochi mesi di vita ad attrarre milioni di utilizzatori di tutte le età ma alcuni sospetti relativi a problemi di sicurezza e privacy hanno spinto il presidente Trump a firmare due ordini esecutivi per bannarla definitivamente dal territorio americano. Ban che sarà effettivo tra 45 giorni, sia per chi usa l’applicazione su dispositivi Android come Samsung S20 Ultra 5G o Redmi Note 9s, sia per dispositivi Apple come iPhone Pro Max e iPad.

Una scelta drastica che arriva dopo che il nuovo social ha fatto registrare ben 175 milioni di download solo negli Stati Uniti e oltre un miliardo in tutto il mondo. Un provvedimento che arrivo a seguito di un’importante ricerca dati che dimostra quanto possa essere potenzialmente grave la diffusione di TikTok, che acquisisce vaste quantità di informazioni degli utenti che la usano, tra cui dati di navigazione, cronologia delle posizioni e tanto altro ancora.

tiktok_trump_Afp

TickTock e WeChat sono state bannate dall’amministrazione Trump.

L’amministrazione Trump afferma che la raccolta dati consentirebbe alla Cina di accedere alle informazioni personali degli utenti statunitensi, permettendo di rintracciare le posizioni dei dipendenti federali e creare dossier di informazioni. Insomma, accuse molto pesanti che finiranno con l’abbandono dell’applicazione negli Stati Uniti. Bisognerà a questo punto verificare cosa succederà nel resto del mondo per una delle applicazioni più controverse degli ultimi anni.

Nel frattempo, Instagram ha rilasciato Reels, ovvero un servizio che ricorda molto da vicino TikTok. Permette infatti di creare brevi video divertenti da condividere con la community tramite il proprio smartphone. Non è necessario installare una nuova applicazione ma sarà sufficiente aggiornare Instagram per ottenere la nuova funzione. Un tempismo perfetto che potrebbe decretarne il successo nel giro di pochi giorni.

Vittorio Pipia
Vittorio Pipia

Nato nel 1992 ho sempre avuto una grande passione per i motori e per la tecnologia, passioni che ho poi sempre coltivato fino a farle diventare parte del mio lavoro. Da circa 4 anni provo, analizzo diversi prodotti delle più svariate categorie, dall’intrattenimento audio-visivo fino agli elettrodomestici passando per la domotica. Analisi che condivido poi online in diversi modi, con...Leggi tutto

Scrivi un commento