Tech 24 aprile 2021

TV OLED 2021, ecco le novità già disponibili e quelle in arrivo

La tecnologia OLED offre una qualità visiva impareggiabile e nel 2021 sono in arrivo tante novità da tutti i produttori. Quali sono le migliori?
TV 2021

Il 2020 è stato un anno decisivo per le nuove tecnologie in ambito televisori soprattutto per quanto riguarda i televisori OLED. Molti produttori, infatti, hanno proposto modelli in grado di restituire non solo un’ottima esperienza visiva, ma soprattutto modelli compatibili con le nuove specifiche HDMI 2.1.

Ciò significa supportare la risoluzione 4K, ma anche la frequenza di aggiornamento di 120Hz e varie altre tecnologie a supporto di un’esperienza visiva e videoludica di altissimo livello. Se il 2020 è stato un anno di transizione, con modelli come LG BX e LG CX che hanno reso queste tecnologie relativamente accessibili, il 2021 rappresenta invece l’anno della svolta decisiva.

Non solo LG, ma anche Sony, Panasonic e Philips hanno infatti presentato i nuovi modelli, quasi del tutto rinnovati rispetto a quelli dello scorso anno. In questo articolo cercheremo di riassumere quali novità arriveranno e cosa aspettarsi, in modo da capire se attendere che le gamme 2021 arrivino sul mercato, oppure puntare su qualche offerta sui televisori 2020.

LG, si conferma e si migliora

LG ha annunciato i nuovi televisori OLED 2021 a inizio anno. Si tratta del LG OLED B1 e del LG OLED C1, rispettivamente modelli di fascia media e alta già disponibili sul mercato.

L’LG B1 si contraddistingue per la presenza del nuovo processore alpha 7 di quarta generazione, che migliora quanto già visto con la terza generazione introducendo maggiori funzioni relative all’intelligenza artificiale. È disponibile nelle varianti da 55, 65 e 77 pollici con prezzi a partire da 1.699 euro, anche se si trovano già alcune offerte soprattutto per il modello da 55 pollici.

L’LG OLED C1 integra invece il processore alpha 9 di quarta generazione in grado di ottimizzare automaticamente immagini e audio per offrire un’esperienza visiva mai vista prima d’ora. Non mancano le compatibilità con gli assistenti vocali di Amazon e Google, oltre al supporto agli standard HDR, Dolby Vision e Dolby Atmos. La serie LG OLED C1 è disponibile nelle varianti di 48, 55, 65, 77 e 83 pollici con prezzi a partire da 1.499 euro. Sia il B1 e il C1 presentano una compatibilità completa con l’HDMI 2.1, dunque risultano una scelta azzeccata anche per chi volesse sfruttare il pannello a 120Hz e risoluzione 4K con le nuove console e schede video di nuova generazione.

LG C1

LG C1 e B1 sono i nuovi modelli della gamma 2021 di OLED LG, che si affiancano al nuovo G1.

L’LG G1 porta al debutto il nuovo pannello OLED Evo, in grado di garantire una qualità ancora più elevata rispetto ai tradizionali OLED ed è stato disegnato per essere appeso al muro. Presenta dunque uno spessore uniforme. Anche in questo caso sono disponibili i formati di 55, 65 e 77 pollici, con prezzi a partire da 2.499 euro. Tutti i modelli sono già disponibili sul mercato italiano dai vari rivenditori fisici e online.

Sony, adesso anche gli OLED con HDMI 2.1 e 120Hz

Sony ha presentato lo scorso anno gli ottimi televisori delle serie AG9, A9 e A8. Pannelli di indubbia qualità ma che non supportavano il segnale HDMI 2.1. Era lecito aspettarsi che il colosso giapponese che ha inventato la PlayStation presentasse una gamma 2021 in grado di offrire quanto di meglio oggi disponibile per poter godere di un’esperienza videoludica senza compromessi.

A tal proposito sono stati annunciati i nuovi televisori delle serie Sony A80J e Sony A90J. I due modelli hanno tra di loro diverse similitudini, tra cui lo stesso Cognitive Processor XR e varie tecnologie a supporto di un’ottima gestione dell’immagine ed entrambi sono disponibili nelle varianti da 55, 65 e 77 pollici. Mentre l’A80J parte da 2.199 euro, il top di gamma A90J è disponibile con un listino iniziale di 2.599 euro. Entrambi sono già disponibili in Italia.

Sony A90J

Sony A80J e A90J presentano lo stesso processore ma specifiche leggermente diverse. Entrambi adottano la tecnologia Acoustic Surface Audio+.

Sony A90J offre delle tecnologie di gestione dell’immagine un po’ più evolute, come per esempio l’XR OLED Contrast Pro e dovrebbe garantire dunque una riproduzione dei movimenti più fedeli e dei colori ancora più accurati.

Alcune differenze anche per l’impianto audio: sebbene entrambi usino la tecnologia Acoustic Surface Audio+, che sfrutta l’intera superficie del pannello come diffusore, l’A90J può contare su un potente subwoofer frontale, mentre l’A80J presenta due subwoofer posizionati sui due lati. Differenze anche per quanto riguarda il telecomando integrato. L’A90J ha in dotazione un telecomando in alluminio satinato con tasti retroilluminati, mentre l’A80J ha il classico telecomando con microfono integrato di Sony.
Non manca ovviamente il supporto completo all’HDMI 2.1 con pannello a 120Hz per tutti e due i modelli, oltre alla compatibilità con HDR, Dolby Vision e Dolby Atmos. Il sistema operativo, come da tradizione Sony, è Android TV 9.0, che garantisce pieno supporto alle principali applicazioni di streaming disponibili e all’assistente vocale di Google.

Sony ha presentato quest’anno anche un nuovo modello di TV con risoluzione 8K ovvero lo Z9J, che ha però un pannello con tecnologia LED.

Philips, la tecnologia Ambilight ancora unica nel suo settore

Philips è l’unica azienda che ha creduto e continua a supportare l’integrazione di alcuni LED dinamici posti nella parte posteriore dei suoi televisori. Tali LED si illuminano a seconda di ciò che viene riprodotto e garantiscono un’esperienza visiva unica e maggiore immersione. Si tratta della tecnologia Ambilight, che può essere per altro integrata con l’ecosistema di illuminazione domotica Philips Hue.

Per quanto riguarda la gamma di TV OLED, nel 2021 arrivano i nuovi Philips 806 e 856 che sostituiscono rispettivamente il vecchio Philips OLED 805 e Philips OLED 855 della gamma 2020.

Sotto il punto di vista delle specifiche tecniche non ci sono differenze. Il comparto hardware è infatti il medesimo ed entrambi i modelli possono fare affidamento sul nuovo processore P5 di quinta generazione con intelligenza artificiale. Anche Philips ha deciso di dotare i suoi OLED 2021 di due porte pienamente compatibili con l’HDMI 2.1, dunque con frequenza di aggiornamento di 120Hz a risoluzione 4K, Variable Refresh Rate, Auto Low Latency mode ed eARC.

Philips 806 e 856

I nuovi Philips 806 e 856 differiscono tra di loro solo per il design e sono gli unici con tecnologia Ambilight.

Il Philips OLED 806 sarà disponibile con diagonale di 48, 55, 65 e 77 pollici, mentre l’OLED 856 solo nelle varianti da 55 e 65 pollici. Le principali differenze sono in ambito di design, in quanto il primo integra due supporti in metallo, mentre il secondo un supporto unico che occupa gran parte della sezione inferiore.

Entrambi verranno forniti con un telecomando con tasti retroilluminati. Per quanto riguarda il comparto audio c’è invece un sistema 2.1 con potenza di 50 Watt che dovrebbe garantire una buona qualità. Non ci sono ancora informazioni per quanto riguarda i prezzi, in quanto la disponibilità per il nostro Paese è per il terzo trimestre del 2021, dunque a partire da giugno.

Panasonic, la migliore qualità visiva

Anche Panasonic ha presentato le nuove serie di TV OLED. Ce ne sono ben quattro: JZ2000, JZ1500, JZ1000 e JZ980. Rispetto alle vecchie serie Panasonic GZ le novità principali sono due. L’arrivo della variante da 48 pollici, molto apprezzata in quanto offre un ottimo rapporto tra dimensioni e qualità, per le serie JZ1500, JZ1000 e JZ980 (che condividono lo stesso pannello) e la compatibilità con l’HDMI 2.1.

Sotto questo punto di vista ci sono però alcune limitazioni. Tutti i nuovi televisori OLED di Panasonic offrono infatti quattro porte HDMI, ma di queste solo 2 sono compatibili con l’HDMI 2.1. La frequenza di 120Hz a risoluzione 4K si abilita con la modalità Game Mode Extreme, che permette di abbassare la latenza fino a soli 14,4 millisecondi per offrire un’esperienza di buon livello anche con i videogiochi competitivi che richiedono tempi di reazione molto bassi.

Panasonic GZ

La gamma GZ di Panasonic si evolve con HDMI 2.1 e pannello a 120Hz.

Non mancano dunque tutte le tecnologie a corredo come la Variable Refresh Rate, che però supporterà il 4K 120Hz solamente più tardi rispetto all’arrivo sul mercato in seguito a un aggiornamento software.

I pannelli offrono il supporto all’HDR, HDR10+, HLG e Dolby Vision e sono stati realizzati in collaborazione con Stefan Sonnenfeld, uno dei più noti coloristi di Hollywood. Il sistema operativo è il nuovo MyHomeScreen 6.0 che offre la compatibilità con la maggior parte dei servizi di streaming multimediale. Presenti inoltre la Filmaker Mode e la Netflix Calibrated Mode.

La serie JZ2000 sarà la prima ad arrivare sul mercato durante il mese di giugno con prezzi di 2.999 euro per il modello da 55 pollici e di 3.999 euro per quello da 65 pollici. JZ1500, JZ1000 e JZ980 arriveranno rispettivamente ad agosto, luglio e settembre. I listini partiranno da 1.799 euro per il JZ980 da 48 pollici, 1.999 euro per il JZ1000 e 2.199 euro per il JZ2199 sempre da 48 pollici.

Meglio aspettare o acquistare?

Molto dipende dalle varie offerte e dalle disponibilità. È lecito aspettarsi sconti anche corposi dei modelli 2020 come Sony A8, Philips 905, Panasonic GZ950 e LG CX, modelli comunque molto apprezzati sul mercato e ancora oggi molto validi.

Un altro punto che potrebbe influenzare la scelta è senza dubbio la compatibilità con le specifiche HDMI 2.1. Per scoprire quali sono le caratteristiche e i vantaggi di questa porta vi invitiamo a leggere l’apposito articolo sul nostro Magazine. Molto dipende dalle proprie esigenze. Se la priorità è avere un pannello di elevata qualità, solo un occhio davvero esperto può notare differenze tra un televisore del 2020 e uno dei nuovi televisori 2021.

Se invece il desiderio è quello di avere non solo un’ottima qualità visiva ma anche un pannello che supporti i 120Hz a risoluzione 4K e tutte le nuove tecnologie che ruotano attorno all’HDMI 2.1, è senza dubbio consigliato attendere la disponibilità sul mercato dei nuovi modelli.

Vittorio Pipia
Vittorio Pipia

Nato nel 1992 ho sempre avuto una grande passione per i motori e per la tecnologia, passioni che ho poi sempre coltivato fino a farle diventare parte del mio lavoro. Da circa 6 anni provo, analizzo diversi prodotti delle più svariate categorie, dall’intrattenimento audio-visivo fino agli elettrodomestici passando per la domotica. Analisi che condivido poi online in diversi modi, con...Leggi tutto

Scrivi un commento

Altri articoli che potrebbero interessarti

top_lavatrici
Trend 29 aprile 2021

Trovaprezzi.it: classifica delle 10 lavatrici più cercate nel 2021

(Questo articolo è stato aggiornato in data 29 aprile 2021) Probabilmente la lavatrice è l’elettrodomestico dal quale ci separeremmo con più difficoltà: chi potrebbe oggi lavare panni e biancheria a mano? Alleata

LG-OLED-R-1
Tech 13 aprile 2021

LG OLED R: il costoso TV arrotolabile debutta anche in Italia

Mentre gli smartphone si piegano, come il Galaxy Z Flip e Galaxy Z Fold2, i televisori si arrotolano. LG OLED R, il primo e unico TV con display arrotolabile, è uscito dalla

top_tv
Trend 9 aprile 2021

Trovaprezzi.it: classifica delle 10 Smart TV più cercate a marzo 2021

(Questo articolo è stato aggiornato il 9 aprile 2021) Samsung, LG, SMART-TECH e Majestic: questi sono i marchi che fanno parte della classifica dei 10 televisori più cercati a marzo 2021 dagli