Trend 20 ottobre 2019

Il consumatore digitale italiano: non solo telefonia ed elettronica tra le categorie più cercate online

osservatorio

Che sia da pc, smartphone o tablet, agli italiani piace sempre più acquistare online. I dati sull’e-commerce nel Bel Paese dimostrano il crescente interesse per un comparto che ha raggiunto 31,5 miliardi di Euro, con un +15% rispetto al 2018. Informatica ed elettronica, ormai è noto, rappresentano le categorie più desiderate e performanti, con una crescita del +18% e un valore complessivo di oltre 5 miliardi di Euro (Fonte Osservatorio e-Commerce B2C-Consorzio Netcomm/School of Management del Politecnico di Milano – Maggio 2019).

Ma non solo cellulari e prodotti hi-tech rientrano nella lista dei desideri dei consumatori digitali italiani.

Trovaprezzi.it nella sua ultima ricerca svela quali sono le preferenze degli italiani in fatto di acquisti online e come variano da regione a regione, tracciando una mappa delle intenzioni di acquisto digitali.

Integratori e coadiuvanti, scarpe sportive, console giochi sono le categorie merceologiche più ricercate nei primi nove mesi del 2019, seguite da climatizzatori e riscaldamento, videocamere digitali, grandi elettrodomestici; non mancano abbigliamento e calzature.

I dati raccolti da Trovaprezzi.it ritraggono un territorio con molte affinità, ma anche differenze regionali e curiose peculiarità.

osservatorio_ott19_consumatore_digitale

Al Nord, regioni come Friuli, Liguria, Valle d’Aosta, Piemonte e Lombardia mostrano ricerche variegate e che spaziano in più categorie: in quest’ultima regione, ad esempio, troviamo le sneakers Saucony, l’aspirapolvere Dyson affiancati dall’integratore Ezimega Plus. Altri scenari invece si scoprono in Emilia-Romagna, Veneto e al Trentino: gli abitanti di queste regioni sembrano più attenti al loro benessere ricercando integratori e coadiuvanti (Armolipid Plus, Ialuronic Formula, Life 120 Orac Spice e Melatonina Zinco Selenio Pierpaoli).

Gli abitanti del Centro Italia dimostrano intenzioni di acquisto diverse, spaziando tra sneakers, Nintendo Switch, GoPro Hero7, integratori e climatizzatori, ad eccezione degli umbri che sembrano interessati esclusivamente agli integratori Armolipid Plus, Ezimega Plus e Life 120 Orac Spice.

Per il Sud si nota una cosa curiosa, ovvero, che in tutte le regioni, ad esclusione del Molise, vince l’accoppiata Saucony – Nintendo Switch. Le stesse si ritrovano anche in Sardegna che a differenza della Sicilia – indirizzata esclusivamente sulla ricerca di integratori – appare più aperta agli acquisti online di ogni genere. Ad ogni regione, la sua preferenza!

Ecco i 3 prodotti più ricercati per regione:

Tabella Osservatorio

Alessandra Casati
Alessandra Casati

Le sue passioni di sempre e da sempre sono la tecnologia, la moda e tutto ciò che è trendy. Si avvicina alla scrittura per diletto, dedicando una particolare attenzione a tutte le nuove tendenze, sia in campo digitale sia in ambito più “analogico”. Questo dualismo di interessi che la caratterizza è ben rappresentato nel tatuaggio che ha sulla schiena: la...Leggi tutto

Scrivi un commento

Altri articoli che potrebbero interessarti

Bonus fiscale 2019 per caldaia
Lifestyle 9 ottobre 2019

Bonus caldaia 2019: a chi spetta e come richiederlo?

Buone notizie per tutti coloro che devono acquistare una nuova caldaia: il bonus e le relative detrazioni fiscali che erano previsti per lo scorso anno, sono stati prorogati anche dalla nuova legge

come pulire il condizionatore
Lifestyle 3 ottobre 2019

Come pulire il condizionatore dopo l’estate?

Una delle regole fondamentali per mantenere in buona salute i nostri elettrodomestici, è quella di pulirli periodicamente in modo da preservarne al meglio il funzionamento. Nel caso specifico dei condizionatori, mentre durante

clima_vs_deumidificatore
Lifestyle 25 luglio 2019

Condizionatore o deumidificatore? Tutte le differenze

Quando le temperature salgono e il caldo si fa insopportabile, a casa e in ufficio è utile attrezzarsi con apparecchi per la climatizzazione e il trattamento dell'aria che ci diano un po'