Torna su
Il motore di ricerca per i tuoi acquisti
Menu

Profumi: ecco la guida completa per scovare la giusta fragranza

La scelta del profumo è, in larga parte, soggettiva, dettata da gusti personali che ci portano a preferire una fragranza rispetto ad un'altra. Esistono, però, dei criteri oggettivi che ci permettono di capire se siamo al cospetto di un profumo di qualità oppure no, di un prodotto che durerà nel tempo o appassirà velocemente. Ma soprattutto, se il prezzo a cui viene venduto sarà adeguato o meno. A livello di gusto, le differenze fra profumi da uomo, fra cui Dior Sauvage Eau de Parfum e profumi da donna, come Paco Rabanne Lady Million Empire Eau de Parfum sono molte. Ciò che non cambia è il modo in cui approcciarsi all'acquisto, andando a valutare una serie di elementi che, grazie a questa guida, imparerete a conoscere bene.
Tutte le guide
Indice
Prima dell'acquisto Quanto costa un profumo? Tipologie di profumo a confronto Vai alla categoria
Profumi e Deodoranti
miglior profumo

Prima dell'acquisto: hai le idee chiare?

I numerosi profumi presenti in commercio si differenziano, soprattutto, per tipo di fragranza e intensità. Ma anche l'occasione in cui decidiamo di sfoggiare il profumo può influire sulla scelta finale. Senza considerare il rapporto qualità-prezzo e la componente estetica legata al packaging. Ecco di seguito una sintesi di tutti gli elementi che entrano in gioco in fase d'acquisto:

Il prezzo
In apertura di guida, trova spazio il discorso relativo al prezzo, da non trascurare se il budget a disposizione è contenuto. Per fornire il quadro più completo possibile, abbiamo scelto i prodotti migliori, includendoli in tre fasce di prezzo: economica entro i 50 euro; media da 50 a 100 euro; alta oltre i 100 euro.

Tipologie di profumo a confronto
Profumo e eau de parfum sono due prodotti molto diversi. Così come l'eau de toilette e l'acqua di colonia, entrambi provvisti di quantità più piccole di estratto. Tali caratteristiche influenzano non solo il tipo di fragranza ma anche il prezzo. A livello di famiglie olfattive, le più diffuse sono sicuramente la floreale e la fruttata. Ma non mancano, in certi prodotti, note speziate o legnose, dette anche boisé.

Profumi da donna e profumi da uomo
Per ogni categoria di profumo, abbiamo fragranze da donna e fragranze da uomo, le prime tendenzialmente più delicate, le seconde caratterizzate da note olfattive più aggressive e speziate. Ma non è raro incontrare donne che prediligano profumi maschili

Il profumo per ogni occasione
A dettare la scelta fra un profumo più o meno dolce, può essere anche l'occasione durante la quale indossarlo. E lo stesso vale per l'intensità. Una fragranza troppo forte, ad esempio, potrebbe risultare inappropriata in contesti lavorativi. Al contrario, potrebbe adattarsi alla perfezione ad una festa o ad un aperitivo.

La prova
Di fronte alla scelta di un nuovo profumo, sarebbe sempre preferibile effettuare una prova diretta. Optando per l'acquisto online, però, è possibile sfruttare le frequenti e allettanti offerte presenti sul web. 

Quantità e durata nel tempo
Oltre alla qualità dell'essenza, è consigliabile controllare la quantità di prodotto presente nel flacone e valutarlo in rapporto al prezzo. È pur vero che alcuni profumi sono più intensi e per questo la durata della fragranza nel tempo sarà maggiore, consentendoci ogni volta di spruzzarne quantità inferiori. Di contro, un flacone più grande ma riempito con un profumo meno longevo, potrebbe rivelarsi un affare poco conveniente.

Packaging e design del flacone
La confezione di un profumo può essere semplice o particolarmente elaborata, fungendo in certi casi da base d’appoggio per il flacone stesso. Inoltre, è necessario che preservi la qualità del profumo, proteggendolo dal calore e dall'umidità. Anche il design del flacone esercita un certo peso nella scelta. Alle linee minimal di CK One di Calvin Klein, ad esempio, si contrappongono quelle più appariscenti di Pepe Jeans Celebrate For Her.

Quanto costa un profumo?

prezzo profumi
È inclusa nella categoria dei profumi un'ampia rosa di prodotti, che vanno dall'eau de parfum all'acqua di colonia, passando per l'eau de toilette e l'estratto di profumo. La categoria di appartenenza influenza molto il prezzo finale e vedremo come un'eau de toilette costi tendenzialmente meno di un'eau de parfum, essendo le essenze presenti all'interno meno concentrate. Ma ad agire sul prezzo di un profumo è anche la quantità di prodotto che si sceglie di acquistare. Una stessa fragranza, ad esempio, costerà di più nel flacone da 100 ml rispetto a quello da 50 ml. Se è vero che fra profumi da uomo e profumi da donna vi sono parecchie differenze in termini di aromi, per quel che riguarda il prezzo si comportano nello stesso modo. E in entrambi i casi, il brand svolge un ruolo chiave nel determinare il costo del prodotto. Così come il design del flacone e della confezione, più o meno elaborati e ricercati. In base al budget a disposizione, è possibile optare per un profumo di fascia economica (entro i 50 euro), per profumi di fascia media (dai 50 ai 100) o profumi di fascia alta (oltre i 100 euro).
(Dati aggiornati a novembre 2019 e soggetti a variazione nel tempo)

Fascia economica (entro 50 euro)

Quando il budget di spesa non supera i 50 euro, si fa necessario qualche compromesso, non tanto di tipo qualitativo ma quantitativo. Gli eau de parfum, infatti, sono venduti in piccole confezioni che di solito non eccedono i 30 ml, come nel caso dei due amatissimi profumi femminili che abbiamo selezionato. Lancôme Idôle è la fragranza perfetta per la donna contemporanea. Bergamotto, gelsomino e patchouli: queste le note olfattive più in vista. Anche Yves Saint Laurent Libre è un profumo che mette il mondo femminile al centro di tutto, esprimendone la forza con sentori di ribes nero, fiori d’arancio e vaniglia. Spostandoci sul versante dei profumi da uomo, la scelta di un eau de toilette è la soluzione ideale per chi desideri spendere qualcosa di meno e portare a casa una superiore quantità di prodotto. Con Seductive Homme, Guess fa centro dando vita ad una fragranza maschile molto virile. Venduta nel flacone da 100 ml, è un eau de toilette con sentori netti di cardamomo, orchidea, ambra e sandalo. Sempre al pubblico maschile si indirizza il deodorante spray Versace Eros. Ispirato alla mitologia greca, è un tripudio di note sensuali boisé dal lento e graduale rilascio. Per la donna, invece, abbiamo scelto il deodorante Hermes Twilly d'Hermès, in confezione da 150 ml con erogatore spray. Freschezza e benessere per tutta la giornata sono scanditi da fragranze di zenzero, gelsomino e sandalo. 
(Dati aggiornati a novembre 2019 e soggetti a variazione nel tempo)

Fascia media (da 50 a 100 euro)

La fascia media è il cuore della categoria “profumi”, laddove si concentra il maggior numero di offerte esclusive. Fra i profumi femminili di successo, non potevamo non includere Métallique di Tom Ford, qui in confezione da 50 ml. Bergamotto, pepe rosa, biancospino, sandalo e vaniglia: ecco solo alcune delle note eleganti che ne compongono il ricco bouquet olfattivo. Molto complesso a livello aromatico è anche il profumo Sì Fiori di Giorgio Armani, dedicato alla donna moderna, coraggiosa e indipendente. L’ampio flacone da 100 ml è un concentrato di fragranze avvolgenti, fra le quali emergono con vigore il mandarino verde, il muschio di quercia e la vaniglia. Fra i migliori profumi da uomo, invece, abbiamo scelto Bulgari Man Wood Neroli, in confezione da 100 ml. L’olio di neroli è il protagonista assoluto di questa fragranza seducente, a cui si aggiungono elaborati sentori boisé e note di muschio, cuoio e ambra. Restando in ambito di profumi da uomo con flacone da 100 ml, l’eau de toilette Dolce & Gabbana K è un tripudio di aromi mediterranei freschi. Limone, arancia , ginepro, salvia, lavanda, peperoncino: ecco i tratti salienti dell’originalissimo bouquet. E concludiamo con una fragranza che supera tutti i confini. Gucci Mémorie d'une Odeur, infatti, è un profumo unisex dalla personalità unica. Camomilla romana, corallo indiano e cedro: ecco il cuore aromatico di una fragranza universale, disponibile in confezione da 60 ml.
(Dati aggiornati a novembre 2019 e soggetti a variazione nel tempo)

Fascia alta (oltre 100 euro)

Classico, raffinato, iconico: ecco l’identikit del profumo di fascia alta, fra evergreen e new entry di grande spessore. Appartiene di certo alla prima categoria l’eau de parfum Gabrielle di Chanel, disponibile nel capiente flacone da 100 ml. Ispirandosi ad una giovane Coco Chanel, rapisce il naso con sentori floreali radiosi, a cui si affiancano note di fiori d’arancio e tuberosa. Anche Black Orchid di Tom Ford, venduto nello stesso formato, tende un filo invisibile con i profumi da donna del passato. L’eleganza senza tempo di questa fragranza si esprime attraverso un bouquet complesso, in cui spiccano sentori di tartufo, bergamotto, orchidea e incenso. Restando in ambito di profumi unici, Love in White di Creed ricopre un posto d’onore. Prodotto di punta della storica maison londinese, si caratterizza per aromi molto ricercati e netti. Buccia d’arancia italiana, iris fiorentino, narciso francese, riso del Tonkino: ecco solo un assaggio delle note celate nel flacone da 75 ml. In chiusura, abbiamo scelto uno dei profumi maschili più riconoscibili. L’Eau de parfum Dior Eau Sauvage fa storia a sé, grazie alla capacità di rinnovarsi senza perdere la propria originaria identità. Se il flacone da 200 ml è rimasto lo stesso dal 1969, il profumo si è evoluto adattandosi all’uomo di oggi. Spiccatamente boisé, poggia su sentori selvaggi e freschi, fra cui il bergamotto San Carlo, il vetiver e l’elemi delle Filippine.
(Dati aggiornati a novembre 2019 e soggetti a variazione nel tempo)

Tipologie di profumo a confronto

miglior profumo uomo
Cominciamo dicendo che i profumi possono appartenere a due grandi famiglie: i profumi artificiali ed i profumi naturali. Nei primi, a produrre la sensazione olfattiva è un mix di sostanze chimiche che simulano i vari odori. I profumi naturali, invece, contengono dei veri e propri estratti naturali, fattore che rende le fragranze più fedeli alla realtà. E ciò comporta un aumento di prezzo considerevole rispetto agli artificiali. Oltre alle sostanze odorose e all'acqua, nella stragrande maggioranza dei profumi italiani e internazionali è presente anche una certa quantità di alcol, fondamentale per dare forza al profumo. L'alcol, infatti, è una sostanza altamente volatile, che evapora facilmente e sale verso l'alto portandosi dietro le componenti odorose. Naturalmente, maggiore è il quantitativo di oli essenziali nel flacone e più duratura e intensa sarà la fragranza. Nasce da qui la differenza fra estratto di profumo, eau de parfum, eau de toilette e acqua di colonia. L'estratto di profumo è quello che può vantare la più alta concentrazione di essenze, con percentuale compresa fra il 15 ed il 40%. Per l'eau de parfum, invece, parliamo del 10-15% mentre per l'eau de toilette del 3-8%. Infine, con circa il 3% di oli essenziali disciolti in alcol, l'acqua di colonia è la tipologia di profumo meno intensa e duratura. In ogni caso, sia per quel che riguarda i profumi da donna che i profumi da uomo, esistono in commercio prodotti privi di alcol. Si tratta di varianti indicate per chi abbia la pelle delicata o sia allergico all'alcol stesso. Ovviamente, l'intensità delle essenze sarà molto inferiore rispetto ai prodotti classici. 

Profumo da donna o da uomo? Il ruolo delle famiglie olfattive

Un profumo può essere molto semplice oppure racchiudere in sé tante differenti fragranze. Ed è la fusione armonica di tutte queste essenze a determinarne la gradevolezza. Ma naturalmente, al di là della qualità oggettiva del prodotto, il giudizio olfattivo resta personale. All'interno di un profumo, infatti, è possibile scovare essenze appartenenti a precise famiglie olfattive. E a seconda del nostro gusto, ne apprezzeremo alcune mentre altre cercheremo di evitarle. Senza contare che la presenza di specifiche essenze va a distinguere i profumi da donna, come Narciso Rodriguez Narciso Rouge Eau de Parfum dai profumi da uomo,come Chanel Bleu de Chanel Eau de Parfum:

Le principali famiglie olfattive
La famiglia floreale e la famiglia fruttata sono, senza dubbio, le più comuni e facili da scovare. Ma all'interno delle due categorie, è compreso un numero enorme di essenze. Parlando di fiori, ad esempio, possiamo avvertire la rosa, la viola, la lavanda, la zagara ed il gelsomino. Riguardo alla frutta, invece, le essenze agrumate spiccano su tutte, in particolare il limone, l'arancio ed il pompelmo ed il bergamotto. Ma non di rado possiamo trovare sentori di pesca, mela e albicocca. Esistono, poi, altre due famiglie olfattive particolarmente utilizzate per i profumi. Ci riferiamo a quella delle spezie (vaniglia e cannella soprattutto) e dei legni (sandalo, cedro, patchouli). Indipendentemente dal tipo di famiglia a cui appartengono, le note olfattive si suddividono anche in base alla loro comparsa e durata nel tempo. In tal senso, le note di testa sono quelle che avvertiamo subito dopo aver spruzzato il profumo e sono particolarmente fresche. Le note di cuore, invece, subentrano dopo qualche minuto mentre le note di fondo dopo circa un'ora. Procedendo dalle prime alle ultime, i profumi si faranno sempre più strutturati e complessi.

Differenze fra profumi da donna e da uomo
Forte, delicato, dolce, frizzante: ecco alcune delle caratteristiche olfattive presenti nei profumi, la cui predilezione si lega molto al nostro gusto personale. È anche vero che i profumi da donna si distinguono da quelli da uomo per certi elementi ricorrenti. Per cominciare, i profumi da donna più venduti pongono quasi sempre l'accento sulla componente floreale, relegando le altre famiglie ad un ruolo di secondo piano. Parliamo di essenze abbastanza morbide, armoniose e molto fresche. Le note olfattive più diffuse nei profumi da uomo sono, invece, quelle speziate e legnose. Ci riferiamo, soprattutto, a note di cuoio, tabacco, quercia e sandalo che vanno a comporre un bouquet olfattivo più carico e aggressivo.

Un profumo per ogni età ed occasione

Ogni profumo esprime precise note olfattive pensate per esprimerei tratti della personalità di chi lo indossa. Ma non è detto che ad ognuno di noi debba corrispondere un unico profumo. Al contrario, differenti fragranze possono sottolineare aspetti diversi del nostro carattere. A rafforzare tale convinzione è la scelta del profumo in base al contesto in cui lo indosseremo. Infatti, un profumo da donna utilizzato in un ambiente lavorativo dovrebbe essere più discreto rispetto ad un prodotto da indossare durante un evento mondano. Al lavoro, infatti, una fragranza troppo pungente potrebbe risultare fastidiosa per chi si trovi al nostro fianco otto ore di fila. Quindi, è bene considerare sempre la tipologia di profumo scelto in relazione a chi ci sta intorno. Ma non solo. Non è detto, infatti, che si debba restare legati per tutta la vita alla stessa fragranza. Con il trascorrere degli anni, infatti, oltre ad una normale evoluzione del gusto personale, è consigliabile optare per profumi meno intensi ed aggressivi. Nel caso dei profumi da uomo, ad esempio, sarebbe preferibile rinunciare alle note più cariche e speziate, in favore di essenze più dolci e rotonde.

Il momento clou: la prova del profumo

Eccoci finalmente alla fase più importante nella scelta del nuovo profumo: la prova diretta. Trattandosi di un passaggio di fondamentale importanza, vogliamo darvi qualche consiglio per affrontarlo al meglio. Naturalmente, diventa necessario recarsi in un negozio. Ma nulla esclude che, una volta individuato il prodotto giusto, si possa effettuare l'acquisto su internet, negli store online che offrono profumi in offerta a prezzi molto convenienti. Per testare il profumo nel miglior modo, sarebbe preferibile non eccedere con altri cosmetici o creme per la pelle, prodotti che potrebbero falsare la prova olfattiva. Inoltre, che si tratti di profumi da donna, Interdit di Givenchy, Signorina Ribelle di Ferragamo o profumi da uomo, Eternity di Calvin Klein, Y di Yves Saint Laurent, è consigliato non annusarne più di tre per volta. Dopo qualche olfazione, infatti, il naso non è più in grado di percepire bene le essenze, rendendo il test inaffidabile. Una volta individuati i tre profumi da provare, si procede a spruzzarne una piccola quantità sulle mouillettes, i cartoncini da test di cui tutte le profumerie sono fornite. È importante lasciare asciugare bene il liquido per poter comprendere appieno la fragranza. Fra un test e l'altro è bene aspettare qualche minuto e, magari, annusare del tessuto così da "ripulire" il naso. Solo successivamente potremo spruzzare il profumo sulla pelle, nello specifico sui polsi, per capire se manterrà le proprie caratteristiche o tenderà a variare.  

Quantità e durata nel tempo

Un flacone di profumo può contenere quantità di liquido differenti, partendo da 15 ml come Thierry Mugler Alien Eau de Parfum 15ml per arrivare anche a 200 ml come Hermes Terre d'Hermès Eau de Parfum 200ml.  E lo stesso prodotto può essere venduto in vari tagli, a seconda della quantità desiderata. Come è naturale che sia, il prezzo lievita man mano che i millilitri aumentano. Non per forza, però, vi è una corrispondenza fra la quantità di profumo presente in un flacone e la sua durata nel tempo. 50 ml di acqua di colonia, ad esempio, si esauriscono più velocemente di un analogo quantitativo di eau de parfum. Il motivo è da cercarsi nella concentrazione delle essenze. Più un prodotto è concentrato, minore sarà la quantità da spruzzare per renderlo efficace. E, di conseguenza, avrà una durata maggiore. Ma la longevità di un profumo non si misura solo in mesi o anni. Un altro elemento da valutare è la durata nell'arco della giornata, dopo averlo spruzzato sulla pelle. Anche qui torna in gioco il discorso della concentrazione, con gli estratti di profumo che sono in grado di risultare percepibili anche dopo più di 10 ore. L'acqua di colonia, invece, svanisce in poche ore. Non è detto, comunque, che i profumi da donna o i profumi da uomo migliori siano quelli con la maggiore concentrazione. La scelta, in questo caso, assume una connotazione decisamente soggettiva.

Packaging e design del flacone

Gli elementi estetici hanno un peso significativo in un profumo. Molto più che in altre categorie merceologiche, qui il design del flacone e della scatola sono fondamentali per catalizzare l'attenzione del pubblico. Da un lato vi sono elementi puramente estetici e dall'altro aspetti funzionali. La confezione, ad esempio, oltre a richiamare i colori del flacone, può anche fungere da supporto per lo stesso, esaltandone il design. Alcuni flaconi di profumi, poi, sono vere e proprie opere d'arte. Realizzati in vetro o cristallo, possono apparire molto semplici oppure raffigurare forme naturali come farfalle, silhouette femminili, fiori. O mostrarsi come gioielli dotati di valore proprio, slegato da quello del profumo. È possibile acquistare online molti profumi in offerta caratterizzati da confezioni dal design audace e creativo. Pensiamo, ad esempio, all'irriverente Fresh Couture di Moschino, o all'elegante Lancôme La vie est belle. Passando per la sensualità di Classique Intense di Jean Paul Gautier. Più sobri e semplici risultano, invece, i flaconi dei profumi da uomo. Basti considerare l'eleganza minimale di Armani Acqua di Giò o l'approccio classico di Laura Biagiotti Roma Uomo.

Le marche più popolari