Melatonina: come può migliorare il sonno, l’ansia e l’invecchiamento precoce

La melatonina è un ormone che regola il ciclo sonno-veglia. Quali sono gli integratori a base di melatonina e a cosa servono?
Di Karen Angelucci 21 maggio 2021
i migliori integratori a base di melatonina

La melatonina è un ormone che agisce sulla regolazione del ritmo sonno-veglia, infatti una sua carenza spesso genera disturbi del riposo notturno. Per ovviare a questa carenza potrebbe essere utile ricorrere a degli integratori alimentari a base di melatonina che riportano la sua concentrazione a valori normali risolvendo così anche altri tipi di alterazioni che interessano il fisico, ad esempio, ansia e invecchiamento. Attualmente in commercio esistono differenti tipi di integratori a base di melatonina che si trovano in varie forme farmaceutiche, le più diffuse sono senza dubbio le compresse da deglutire come Equilibra Melatonina, ma ci sono anche le pratiche gocce come F&F Melatonina Act Gocce e le innovative pastiglie masticabili Vicks Zzzquil Natura.

Cerchiamo di rispondere a quelle che sono le domande più frequenti sulla melatonina.

Cos’è la melatonina?

La melatonina è un ormone secreto dalla ghiandola pineale, detta anche epifisi, la cui funzione principale è quella di regolare il ciclo sonno-veglia. La sua biodisponibilità non è costante durante la giornata, infatti arriva a un minimo nelle ore diurne, mentre aumenta al diminuire della luce. Dopo la sua scoperta, nel 1958, infatti, si è compreso che lo stimolo che ne induce la produzione è dato dai fotorecettori retinici che inviano il segnale che ne stimola la sintesi quando avvertono una riduzione della radiazione luminosa.

La produzione di melatonina non è costante durante la vita di una persona, infatti si stabilizza solo verso i 3 anni e, con il sopraggiungere della vecchiaia, va, invece, diminuendo. Le fluttuazioni dell’ormone, però, oltre a motivazioni fisiologiche, possono avvenire anche per cause esterne, come stress o un uso non corretto dei dispositivi tecnologici che emettono luce blu. Una disregolazione della melatonina porta a un’alterazione dei ritmi circadiani, quei cicli di 24 ore in cui si alternano momenti di veglia e di sonno, entrambi indispensabili per la buona salute.

integratori a base di melatonina

Quali sono gli integratori a base di melatonina e a cosa servono?

È bene sapere che la melatonina può essere acquistata senza ricetta medica in formulazioni commerciali fino a 1 mg, per quella da 2 mg occorre la prescrizione del proprio dottore. Tale decisione è stata presa dal Ministero della Salute in seguito a una direttiva dell’Unione Europa, per evitare che gli utilizzatori potessero inavvertitamente superare la dose giornaliera consigliata.

Gli integratori a base di melatonina vengono utilizzati soprattutto per combattere i disturbi del sonno ma, modificandone il dosaggio e la forma farmaceutica, che ne consente un rilascio più o meno veloce, si possono impiegare anche per la risoluzione di altre problematiche, come ansia, invecchiamento o jet leg.

Vediamo quali tipologie di integratori a base di melatonina ci sono in commercio e quali sono i loro impieghi.

Integratori a base di melatonina per le alterazioni del sonno

La melatonina è un ormone importantissimo nelle prime fasi del sonno, la sua concentrazione nel sangue comincia ad aumentare già dalle 19:30 e diventa massima verso le 2:00 di notte. Essa favorisce il rilassamento progressivo del corpo e il conseguente addormentamento. Una sua disregolazione potrebbe determinare, quindi, differenti problematiche relativamente al riposo, quelle più diffuse sono risvegli notturni e difficoltà nell’addormentamento.

I classici preparati a base di melatonina sono attivi in modo massivo quando si fa fatica a prendere sonno, perché favoriscono il rilassamento, stimolando le prime fasi del riposo. Per essere efficaci, però, devono essere assunti almeno 1 o 2 ore prima di coricarsi. Tale aspetto, spesso, non è molto apprezzato dai consumatori, quindi, per facilitare l’assunzione di tali preparati sono stati introdotti sul mercato dei formulati ad azione veloce, come Marco Viti Melatonina Viti Fast 60 compresse, che agiscono subito dopo la somministrazione.

Coloro che, invece, lamentano risvegli notturni potrebbero avere giovamento optando per un preparato a base di melatonina con formula ritardante o retard, come Laborest Pineal Notte Retard 24 compresse. Questi rilasciano gradualmente l’ormone nel sangue, così che la sua concentrazione è sempre costante durante tutta la notte, ciò aiuta a evitare interruzioni del sonno.

Si ricorda che, come tutti gli integratori, anche quelli a base di melatonina devono essere assunti per almeno una settimana prima di apprezzare miglioramenti nel riposo.

Integratori a base di melatonina contro il jet leg

Il jet leg è una sindrome che crea stanchezza, irritabilità, mal di testa, nausea e malessere generalizzato a causa del cambio del fuso orario. Ne possono soffrire i viaggiatori abituali, come il personale che lavora sugli aerei a lunga percorrenza, od occasionali, coloro che decidono di fare una vacanza dall’altro lato del mondo. Infatti spostandosi da un continente all’altro ci si trova a un orario differente rispetto a quello del paese di partenza, ciò porta a uno sfasamento della concezione del tempo, determinando il bisogno di dormire quando è giorno e una grande attività mentale la sera. Per riuscire ad adattarsi alla nuova situazione gli integratori a base di melatonina sono l’ideale perché aiutano a far abituare il fisico. A tal proposito si può assumere Alta Natura Melatonina Gocce 20 ml, la forma farmaceutica liquida permette un dosaggio maggiore nei primi giorni e una riduzione graduale quando il corpo si inizia ad adattare. La posologia consigliata va da 0,5 fino a 3 mg al dì, da assumere per 4-5 giorni poco prima dell’ora del riposo, così che il fisico si rilassa in orari specifici, riallineando il proprio ritmo circadiano.

Integratori a base di melatonina contro l’ansia

L’ansia è uno stato emotivo che, in condizioni normali, si attiva quando si avverte una situazione di pericolo. Il corpo si mette in allerta aumentando i battiti cardiaci e gli atti respiratori, oltre a ciò si attiva anche la contrazione muscolare e aumenta la sudorazione. Questo meccanismo si può innescare in seguito a uno stimolo esterno ma anche a causa di pensieri che inducono preoccupazioni o stress. Qualora tale situazione non sia più legata a un’alterazione momentanea diventa patologica e crea un ostacolo alle proprie attività. Se si soffre di ansia persistente si ha difficoltà ad addormentarsi, si è nervosi e non ci si riesce a concentrare, si entra in un vortice di malessere da cui si fa fatica a uscire. La melatonina può essere un valido aiuto in queste circostanze, in quanto rilassa il corpo riducendo tachicardia e contrazione muscolare.

A tal proposito Carepharm Ansioten Orosolubile 30 compresse potrebbe essere la soluzione giusta in quanto permette, naturalmente, grazie anche ad altri estratti naturali, di favorire il corretto riposo che aiuta a rinvigorire il corpo e superare i momenti di stress e tensione.

Integratori a base di melatonina con azione anti aging

La melatonina, negli ultimi tempi, è stata studiata anche come sostanza in grado di contrastare l’invecchiamento. Infatti c’è una branca della medicina che si occupa di prevenire la degradazione cellulare causata dagli anni che passano. Tale argomento è rilevante non solo dal punto di vista estetico ma pure per il benessere di tutto il fisico. Fattori che determinano un’accelerazione della degradazione cellulare, infatti, possono essere la causa della comparsa di alcune patologie. La melatonina si è dimostrata essere un valido antiossidante capace di prevenire l’azione massiccia dei radicali liberi, delle specie in grado di accelerare i processi degradativi. Un integratore formulato con questo fine è Pierpaoli Melatonina Zinco-Selenio Compresse, in esso si annoverano anche zinco e selenio, molecole con azione antiossidante che supportano l’attività della melatonina.

Che controindicazioni ha l’assunzione di melatonina?

La melatonina essendo una sostanza endogena, cioè prodotta dal corpo, in genere non crea fenomeni allergici; se questi dovessero presentarsi, solitamente, non sono dati dall’attivo ma, piuttosto, dagli eccipienti aggiunti per formularlo. Per questo motivo, prima di assumere qualsiasi sostanza, è sempre bene leggere gli ingredienti.

Anche se i preparati a base di melatonina sono sicuri o è bene non abusarne, quindi evitare di superare la dose giornaliera raccomandata, che non dovrebbe essere maggiore di 3 mg, e non assumerla in maniera abituale ma piuttosto in cicli, che vanno da qualche settimana fino a 30 giorni. Un uso scorretto potrebbe dare:

Alcuni soggetti, inoltre, lamentano innalzamento della pressione cardiaca, tachicardia, ansia, irrequietezza e debolezza.

Qualora si decida di iniziare ad assumere melatonina è sempre bene chiedere consiglio al proprio medico in quanto essa potrebbe interagire con alcuni farmaci, aumentandone o diminuendone l’effetto. Nello specifico si parla di ipnoinducenti, anticoagulanti, immunosoppressori, ipoglicemizzanti orali e antiepilettici. Anche le donne in stato interessante o che stanno allattando dovrebbero chiedere un parere al proprio dottore prima di intraprendere una terapia con qualsiasi integratore a base di melatonina.

Karen Angelucci
Karen Angelucci

Sono una farmacista e una creatrice di contenuti nell’ambito salute e benessere. Fin da bambina ho sempre amato la scrittura, riempiendo fogli su fogli con le mie storie, in seguito ho ottenuto un diploma Classico, che è stata una scelta naturale, vista la mia passione di raccontare e descrivere ciò che avevo intorno.

Quando si è trattato di scegliere un percorso...Leggi tutto

Scrivi un commento

Altri articoli che potrebbero interessarti