I migliori condizionatori portatili per affrontare il caldo dell’estate

I condizionatori portatili sono apparecchi molto pratici che permettono di raffrescare l'aria di casa in breve tempo.
Di Irene Bicchielli Aggiornato il 17 Maggio 2024
migliori condizionatori portatili

Il climatizzatore è un elettrodomestico molto utile, che in tanti hanno in casa o in ufficio, un vero e proprio alleato durante la stagione calda. Tuttavia, installare un climatizzatore è un’opera non da poco, che richiede un certo investimento economico e lavori strutturali ad opera di idraulico e muratore.

Per ovviare a queste problematiche ma godere comunque di una piacevole temperatura anche nei mesi più afosi, esiste un’alternativa: i condizionatori portatili (chiamati anche climatizzatori portatili), che hanno la grande comodità di essere mobili e non fissi. In questo articolo approfondiamo il funzionamento dei condizionatori portatili e scopriamo alcuni modelli con un buon rapporto tra qualità e prezzo.

Come funziona un condizionatore portatile?

Come si intuisce dal nome, un condizionatore portatile è un apparecchio che può muoversi e non è fisso ad una parete. Questo significa che è sufficiente collegarli alla corrente elettrica per farli funzionare e che possono essere spostati da una stanza all’altra senza nessun problema. Tutti i condizionatori portatili infatti dispongono di ruote, che li rendono facili da muovere per chiunque senza fatica.

L’unica accortezza è trovare uno sbocco esterno per il tubo che espelle l’aria calda che ha aspirato dall’ambiente circostante. I condizionatori portatili infatti funzionano in modo simile a quelli fissi: per rinfrescare l’aria interna, è necessario aspirarla ed espellerla verso l’esterno, così la temperatura interna si abbasserà. Il climatizzatore portatile è un unico blocco che ha all’interno tutti gli elementi che servono per farlo funzionare, ovvero la ventola, lo scambiatore di calore e il motore.

Funzionamento e tecnologia di climatizzatori fissi e portatili, quindi, sono praticamente identici, ma i modelli portatili presentano indubbi vantaggi: sono più economici, più pratici perché si possono spostare, non richiedono opere murarie e dunque nemmeno l’approvazione da parte del condominio per poter essere installati. Inoltre la manutenzione è molto più semplice: la pulizia del filtro è piuttosto immediata, a differenza di quelli fissi che richiedono l’intervento di un operatore professionista.

Se avete bisogno di raffrescare un unico ambiente, il condizionatore portatile è dunque la scelta migliore in termini di costi e risultati.

Dove scaricano i condizionatori portatili?

Una volta messo in funzione, l’umidità che viene raccolta nell’ambiente circostante diventa condensa, quindi acqua, che si accumula in un apposito contenitore che regolarmente va svuotato. L’aria calda invece passa attraverso il tubo che sbuca all’esterno dell’edificio: l’unica opera richiesta è dunque un passaggio per il tubo verso l’esterno, che può essere attraverso una finestra oppure il muro.

Quanto costa un buon condizionatore portatile?

Come abbiamo visto, uno dei vantaggi dei condizionatori portatili è proprio il costo: un buon modello può arrivare a costare infatti circa 350-400 euro, non tanto di più. In generale, per un buon condizionatore portatile vi consigliamo di non scendere sotto ai 200 euro perché altrimenti correte il rischio di acquistare un apparecchio di qualità scadente.

I migliori condizionatori portatili

Questa è la nostra selezione dei 10 migliori condizionatori portatili attualmente in vendita, valutati secondo le funzionalità, la praticità e ovviamente il prezzo!

1- Condizionatore portatile Beko BP209C

Se volete spendere un po’ meno, un ottimo modello ad un prezzo accessibile è il condizionatore Beko BP209C. Pratico e funzionale, anche se non ha un’estetica particolarmente elegante, spicca per semplicità di utilizzo ed è quindi adatto a chi cerca una soluzione basica per rinfrescare la propria casa. Con una potenza termica da 9000 btu, è adatto ad abbassare la temperatura in ambienti grandi fino a 35/40 metri quadrati quindi un ampio soggiorno, un open space o un loft sono la sua collocazione ideale. Dispone sia della funzione di raffreddamento che di quella di deumidificazione, per ridurre il tasso di umidità e rendere l’aria più salubre. Si può scegliere tra due livelli di velocità e impostare anche la modalità Dolce Sonno, che funziona con un livello sonoro di soli 46 decibel, quindi in modo estremamente silenzioso. Grazie alle 4 ruote piroettanti, muovere il climatizzatore da una stanza all’altra è semplice e veloce.

Condizionatore portatile Beko BP209C

Condizionatore portatile Beko BP209C

2- Condizionatore portatile Pinguino De’Longhi PAC EM77

condizionatori portatili di De’Longhimeglio conosciuti come Pinguini, sono diventati famosi per la loro efficienza e funzionalità. Non fa eccezione il modello De’Longhi PAC EM77, compatto ma estremamente potente per essere un condizionatore portatile: con una potenza di 9000 BTU può raffrescare ambienti ampi fino a 70 metri cubi. Le sue prestazioni sono quindi ottime, e non solo per quanto riguarda il raffrescamento: questo apparecchio è infatti in grado di funzionare in modalità ventilatore e di deumidificare fino a 40 litri in 24 ore, semplicemente selezionando la funzione deumidificazione presente sul display. Questa come le altre funzioni possono essere infatti facilmente gestite dal pannello di comandi soft touch ma anche tramite il comodo telecomando, per una pratica gestione a distanza.

Condizionatore portatile De'Longhi PAC EM77

Condizionatore portatile Pinguino De’Longhi PAC EM77

3- Condizionatore portatile Argo Milo Plus

Il condizionatore portatile Argo Milo Plus è probabilmente uno dei migliori modelli per il rapporto qualità prezzo. Ad un costo decisamente accessibile e inferiore a molti altri modelli, offre tantissime funzionalità ed è dotato di una tecnologia all’avanguardia. La prima caratteristica da segnalare è la presenza del Wi-Fi integrato e dell’app dedicata, che consente di regolare le impostazioni da remoto, in qualsiasi momento. Dal punto di vista del funzionamento, ci sono ben quattro modalità tra cui scegliere: raffrescamento, ventilazione, deumidificazione e persino riscaldamento, il che rendono questo apparecchio uno dei più versatili in assoluto, ideale da usare tutto l’anno. Infine, vale la pena segnalare le numerose funzioni extra come quella Sleep, che assicura benessere durante il sonno senza rumore eccessivo, e il timer digitale, per programmare in anticipo accensione e spegnimento.

Condizionatore portatile Argo Milo Plus

Condizionatore portatile Argo Milo Plus

4- Condizionatore portatile Comfee SOGNIDORO-12

Un altro modello di fascia media è il condizionatore portatile Sognidoro-12 di Comfee. La particolarità di questo modello è sicuramente il sistema auto-swing e la presenza di due ampi flap: questo meccanismo permette all’apparecchio di raffreddare l’ambiente in modo perfettamente uniforme perché i flap oscillano in modalità continua e riescono così a distribuire meglio il fresco in ambienti grandi fino a 20 metri quadrati circa. La funzione di timer 24 ore rende la gestione più pratica e consente di programmare lo spegnimento e l’accensione dell’apparecchio mentre le ruote piroettanti e il design leggero e compatto sono pensate per spostare agevolmente il condizionatore da una stanza all’altra, senza alcun tipo di fatica. Il condizionatore può essere gestito sia dal display che dal pratico telecomando a infrarossi.

Condizionatore portatile Comfee SOGNIDORO-12

Condizionatore portatile Comfee SOGNIDORO-12

5- Condizionatore portatile Zephir ZPO12000

Il modello Zephir ZPO12000, con i suoi 12000 BTU, è uno dei più potenti ma al tempo stesso permette di mantenere i consumi sotto controllo perché è un apparecchio portatile: arriva infatti a consumare 3,5 kWh in fase di raffreddamento. Molto semplice e intuitivo da gestire, si tratta di un apparecchio in fascia media e, come tale, non ha tantissime funzioni ma abbastanza da garantire un buon comfort. Innanzitutto è possibile scegliere tra 3 velocità del flusso d’aria, in modo da personalizzare il raffrescamento di casa in base alle esigenze. Inoltre, dispone di un timer digitale che permette di impostare gli orari di accensione e spegnimento. Infine, può essere gestito tramite telecomando, per la massima comodità, oltre che ovviamente anche dal display a LED, sul quale sono indicate tutte le informazioni utili. Grazie alla sua potenza, il condizionatore raffredda ambienti fino a 23 metri quadrati.

Condizionatore portatile Zephir ZPO12000

Condizionatore portatile Zephir ZPO12000

6- Condizionatore portatile Olimpia Splendid Dolceclima Compact8

Il climatizzatore Olimpia Splendid Dolceclima Compact8 è un modello particolarmente compatto: con i suoi 70 cm di altezza e i 35 cm di larghezza, può essere inserito anche negli spazi più piccoli. Nonostante le dimensioni ridotte, offre ottime prestazioni grazie alla capacità di raffreddamento di 8000 BTU/h. Oltre alla funzione principale di raffrescamento, che offre anche una modalità turbo, permette anche di deumidificare (un litro d’acqua ogni 24 ore) quindi è utile anche nella mezza stagione. Tra gli altri vantaggi c’è il timer che consente di programmare la partenza e lo spegnimento fino a 12 ore e il telecomando a infrarossi, per gestire il climatizzatore comodamente.

Condizionatore portatile Olimpia Splendid Dolceclima Compact8

Condizionatore portatile Olimpia Splendid Dolceclima Compact8

7- Condizionatore portatile Whirlpool PACF212COW

Dotato di una tecnologia avanzata e sofisticata, il condizionatore portatile Whirlpool PACF212COW è l’ideale per i monolocali, per gli uffici o per un ambiente open space perché consente di raffrescare ambienti di dimensioni massime di 20 metri quadrati. Tra le sue funzionalità c’è il sistema Jet, che consente di abbassare la temperatura in tempi molto rapidi, e la modalità Sleep, più silenziosa (fino al 70% in meno di rumore) e meno potente, perfetta per dormire serenamente al fresco. Inoltre, è possibile scegliere anche la funzione di deumidificazione, che consente di estrarre 2 litri d’acqua ogni ora. Ma il vero plus è la tecnologia Sesto Senso, che rileva la temperatura nella stanza e imposta automaticamente la migliore combinazione di impostazioni.

Condizionatore portatile Whirlpool PACF212COW

Condizionatore portatile Whirlpool PACF212COW

8- Condizionatore portatile Akai CP730KJ

Tra i modelli più economici c’è il condizionatore portatile Akai CP730KJ. Questo apparecchio, nonostante sia piuttosto basico ed essenziale, offre buone prestazioni: si può scegliere tra 2 velocità diverse di ventilazione oppure la modalità di deumidificazione (0,8 litri ogni ora). La funzione Sleep Mode è più silenziosa e garantisce un buon fresco anche mentre si dorme, mentre il timer fino a 24 ore consente di programmare il funzionamento durante la giornata in modo efficiente, senza sprechi. Dotato di quattro ruote per un agile spostamento da una stanza all’altra, offre un comodo display a Led touch screen per gestire tutte le impostazioni.

Condizionatore portatile Akai CP730KJ

Condizionatore portatile Akai CP730KJ

9- Condizionatore portatile Hisense APC12

Ad un buon rapporto qualità prezzo troviamo anche il modello Hisense APC12, che vanta una potenza di 12000 BTU per raffrescare ambienti medio grandi, fino a 24 metri quadrati complessivi. Oltre che come condizionatore funziona anche come deumidificatore (con una capacità di 1,3 litri ogni ora) e come semplice ventilatore, con la scelta tra 3 diverse velocità. Grazie al timer di 24 ore, è possibile gestire con praticità l’accensione e lo spegnimento del condizionatore in anticipo. Inoltre, è possibile collegare l’apparecchio alla rete Wi-Fi per controllarlo da remoto.

Condizionatore portatile Hisense APC12

Condizionatore portatile Hisense APC12

10- Condizionatore portatile Comfee SOGNIDORO-09E

Per raffrescare ambienti medio grandi, fino a 30 metri quadrati, il condizionatore portatile Comfee SOGNIDORO-09E è l’ideale perché, ad un prezzo accessibile, garantisce ottime prestazioni. Compatto e maneggevole, vanta una potenza di 9000 Btu, quindi piuttosto elevata, e può essere utilizzato in modalità raffreddamento, ventilazione e deumidificazione, quindi è utile in tutti i periodi dell’anno. Tra le caratteristiche che lo rendono un modello molto pratico ci sono la funzione timer fino a 24 ore, il telecomando per gestire l’apparecchio con maggiore comodità e la funzione Sleep, silenziosa e con spegnimento automatico.

Condizionatore portatile Comfee SOGNIDORO-09E

Condizionatore portatile Comfee SOGNIDORO-09E

Quale tra questi è il condizionatore portatile adatto alle vostre esigenze?

Pubblicato il 17 Maggio 2024
Irene Bicchielli
Irene Bicchielli

Nata nel 1988 a Firenze, dove vive ancora oggi, ha da sempre uno smisurato amore per le parole. Ha imparato a leggere e a scrivere prima delle scuole elementari e da allora non ha più smesso: lettrice seriale con un'originale passione per i romanzi storici, ha frequentato il liceo classico e poi si è laureata in Scienze Politiche per diventare...Leggi tutto

Gli articoli, le guide, le recensioni e tutti i contenuti editoriali presenti su Trovaprezzi.it sono scritti esclusivamente da esperti di settore (umani). Non utilizziamo strumenti di intelligenza artificiale per produrre testi o altri contenuti.

Scrivi un commento

Altri articoli che potrebbero interessarti

Segui le migliori offerte su Telegram
Torna su