Lifestyle 14 gennaio 2021

Lavare la trapunta in piumino a casa: guida e consigli

come lavare il piumino in lavatrice

Chi di noi non ama dormire al caldo in inverno, avvolto da un soffice piumone? La trapunta in piuma è la perfetta compagna delle notti invernali ma, per mantenerla sempre morbida ed evitare che si rovini anno dopo anno, è importante ogni tanto lavarla.

Le imbottiture in piuma, rispetto a quelle sintetiche, hanno maggiore qualità in termini di calore, sono traspiranti e sono perfette per chi soffre di allergia agli acari della polvere o di asma, ma sono anche più delicate, quindi dovrete avere delle particolari precauzioni prima di lavare il piumone in lavatrice perché potrebbe rovinarsi. In questo articolo abbiamo raccolto quindi gli accorgimenti da avere se volete lavare correttamente una trapunta in piuma in lavatrice.

Prima del lavaggio del piumone

La prima cosa da fare è leggere con attenzione l’etichetta: salvo specifiche indicazioni contrarie, qualsiasi trapunta dovrebbe poter essere lavata in lavatrice senza problemi. Tuttavia, è importante verificare preliminariamente che il piumone possa essere lavato in acqua: se c’è il simbolo di una bacinella barrato con una X significa che va lavato a secco quindi dovete per forza portarlo in lavanderia, non potete pulirlo a casa.

Etichetta piumino come leggerla

Controllate anche che la vostra lavatrice possa sostenere il peso del piumone: vi basterà controllare la capacità di carico massima, considerando che un piumone a una piazza e mezzo pesa circa 5 Kg mentre quello matrimoniale pesa intorno ai 7 Kg. Se non ricordate la capacità di carico della vostra lavatrice, potete controllare direttamente sull’elettrodomestico: solitamente viene riportato il carico massimo dei kg sostenuti dal cestello accanto alla pulsantiera.

Impostare il lavaggio del piumone

Le lavatrici di ultima generazione hanno un ciclo specifico per piumoni, trapunte e coperte quindi vi basterà impostare quel programma. Se invece non ce l’ha, ecco qualche consiglio su temperatura e centrifuga.

Inoltre, non dimenticate di scegliere un detersivo poco aggressivo, meglio se specifico per capi delicati. Non usatene troppo: se quando tirate fuori il piumone dal cestello vi sembra ancora viscido, vuol dire che il sapone è rimasto intrappolato nell’imbottitura. In questo caso è necessario quindi un risciacquo extra. Evitate l’uso di ammorbidenti e della candeggina. Infine, un trucchetto per mantenere l’imbottitura uniforme all’interno del piumone: mettete nel cestello qualche pallina da tennis, ovviamente pulita!

Asciugare il piumone

Se volete fare le cose per bene, appena tirate fuori il piumone dalla lavatrice dovreste massaggiarlo: solo così infatti la vostra trapunta in piuma ritroverà la sua forma e il suo volume originario. Prendetevi quindi qualche minuto di tempo per massaggiare il piumone, in modo da favorire il completo rigonfiamento dell’imbottitura: le piume torneranno al loro posto e l’effetto finale sarà morbido e voluminoso come quello originale.

Ed eccoci al momento dell’asciugatura vera e propria. Se l’etichetta vi consente l’utilizzo dell’asciugatrice e voi ne avete una, questa è sicuramente l’opzione migliore che avete: naturalmente anche l’asciugatrice dovrà avere la capienza adatta ad ospitare il piumone. Il getto d’aria potente gonfierà le piume rendendole voluminose e perfette, come appena acquistato. Impostate il programma per capi delicati oppure quello per capi imbottiti, se disponibile. La cosa migliore è farlo asciugare da solo, senza altri capi, e di usare le apposite palline per preservare la morbidezza.

Se invece non avete un’asciugatrice, è possibile lasciare il piumone ad asciugare all’aria aperta: nella bella stagione dovrebbero essere sufficienti un paio di giorni per farlo tornare asciutto. L’importante è non stenderlo in verticale come gli altri panni ma distenderlo su un piano in orizzontale, tendendo le parti raggrinzite e distribuendo al meglio possibile il peso. Dopo un giorno, giratelo in modo da far asciugare anche l’altra parte. Evitate di lasciare la trapunta alla luce diretta del sole, così il tessuto non si seccherà e i colori non perderanno brillantezza.

Quando è perfettamente asciutto, riponete il vostro piumone nell’apposito sacco, che garantirà la corretta areazione.

Irene Bicchielli
Irene Bicchielli

Nata nel 1988 a Firenze, dove vive ancora oggi, ha da sempre uno smisurato amore per le parole. Ha imparato a leggere e a scrivere prima delle scuole elementari e da allora non ha più smesso: lettrice seriale con un'originale passione per i romanzi storici, ha frequentato il liceo classico e poi si è laureata in Scienze Politiche per diventare...Leggi tutto

Scrivi un commento

Altri articoli che potrebbero interessarti

le migliori asciugatrici
Trend 9 febbraio 2021

Trovaprezzi.it: la top 10 delle asciugatrici più cercate a gennaio 2021

L'asciugatrice è un elettrodomestico sempre più diffuso nelle nostre case per la semplicità di utilizzo e il risparmio di tempo che è in grado di garantire. Senza contare che, grazie ad un'asciugatrice,

le migliori asciugatrici smart
Lifestyle 28 dicembre 2020

Fare il bucato diventa smart: scegli tra le migliori asciugatrici wi-fi

La tecnologia ci affianca nella quotidianità grazie alla possibilità di rendere la nostra casa connessa; i nuovi elettrodomestici come lavatrici, asciugatrici o frigoriferi, non sono semplicemente smart e tecnologicamente all’avanguardia ma dispongono

come pulire lavatrice
Lifestyle 22 giugno 2020

Pulizia periodica di lavatrice e asciugatrice: i nostri consigli

Non sono in molti a preoccuparsi della pulizia di lavatrice e dell'asciugatrice ma, anche se vi sembra che i vestiti continuino a uscire sempre puliti, gli elettrodomestici hanno bisogno di cure costanti