Lifestyle 5 luglio 2020

Xiaomi Roborock H6: come il Dyson ma a metà prezzo?

Roborock H6

Le scope elettriche sono uno degli elettrodomestici più in voga degli ultimi anni. Un successo non inaspettato in quanto uniscono in un unico dispositivo la maneggevolezza di una scopa con la potenza di un aspirapolvere. I più potenti hanno però una criticità da non sottovalutare, ovvero prezzi non alla portata di tutti, che spesso superano i 500 euro fino a superare i 600 euro, come nel caso di Dyson V11 Absolute, quasi come un top di gamma del mondo smartphone come OnePlus 8.

roborock-h6

Le dimensioni sono compatte e il design ricorda il Dyson V8.

Ci sono però alternative come la scopa elettrica Xiaomi Roborock H6 che coniugano l’elevata potenza dei migliori prodotti con prezzi più bassi, in questo caso compreso tra i 350 e i 400 euro a seconda della versione e degli accessori inclusi nella confezione. Lo abbiamo provato per qualche settimana e vi raccontiamo dunque come va rispetto ai migliori concorrenti, che costano ben di più.

Costruzione

Voto: 8,5/10

Le scope elettriche presentano un design pressoché simile, che si differenzia tra l’uno e l’altro modello per pochi particolari, come il posizionamento della batteria, del serbatoio e dei motori. È indubbio che il Roborock H6 ricordi il Dyson V8 di qualche anno fa, con il serbatoio posto in verticale, una pratica impugnatura e una batteria estraibile messa nella parte inferiore in modo da bilanciare al meglio le masse e dunque rendere l’uso più ergonomico.

roborock-h6

Xiaomi oborock H6 ha una pratica impugnatura ergonomica.

Nella parte alta c’è un filtro HEPA che permette di catturare quasi il 100% della particelle più sottili: può essere rimosso e sostituito facilmente, un’operazione essenziale per far si che la potenza di aspirazione non perda efficacia col tempo. All’interno della confezione è presente una pratica stazione di ricarica che può essere appesa al muro, in modo da creare una vera e propria zona in cui ricaricare l’aspirapolvere quando si termina l’utilizzo.

Pesa poco, 1,4 kg, circa 400 grammi in meno rispetto al Dyson V11 e le plastiche usate sono di buona qualità: non catturano lo sporco e sono mediamente resistenti ai graffi.

roborock-h6

All’interno della confezione ci sono tutti gli accessori indispensabili per l’uso.

Nella parte posteriore c’è un piccolo display che indica le informazioni essenziali, tra cui la velocità di aspirazione e l’autonomia residua.

Utilizzo

Voto: 8,5/10

Una volta caricato l’aspirapolvere per usarlo sarà sufficiente premere il grilletto, facile da raggiungere grazie alla comoda impugnatura e avviare la pulizia. L’utente può selezionare tre diverse velocità di aspirazione, una più potente dell’altra e nella spazzola multi-superfici un sensore permette di riconoscere quando si sta pulendo un tappeto, aumentando ulteriormente la velocità di aspirazione e di rotazione delle spazzole.

roborock-h6-

Grazie al filtro HEPA sostituibile, Roborock H6 cattura fino al 100% delle polveri sottili.

Lo sporco catturato viene conservato nel serbatoio in plastica che ha un volume di mezzo litro. Per svuotarlo non è necessario rimuovere gli accessori installati, al contrario di quanto avviene sul Dyson V11, ma potrebbe succedere che qualche detrito rimanga incastrato nel serbatoio, soprattutto se siamo soliti aspirare anche capelli lunghi o peli di animali.

Se usati uno di fianco all’altro, il motore del Roborock H6 ha un po’ meno potenza rispetto a quello del Dyson v11, ma possiamo tranquillamente affermare che la differenza non è apprezzabile nell’uso quotidiano, soprattutto considerando che tra i due modelli ci sono 300 euro di differenza.

La batteria non è removibile facilmente, come avviene in altre scope elettriche, per esempio sui modelli Bosh, ma offre fino a un’ora e mezzo di durata usando la modalità meno potente, che si riduce a circa 20 minuti usando la modalità più potente.

Nell’uso di tutti i giorni, per pulire i pavimenti, aspirare piccoli detriti, le briciole e la polvere dalla scrivania le velocità di aspirazione meno potenti sono più che sufficienti, mentre quella più potente è da riservare alle grandi pulizie o qualora voleste aspirare la polvere da posti difficili da raggiungere.

 

roborock-h6

Nella parte superiore c’è un display che visualizza le informazioni più importanti.

La spazzola in dotazione è ottima sia per pavimenti duri che per i tappeti, mentre chi ha un parquet potrebbe sentire la mancanza di una spazzola con setole morbide, più adatta e meno aggressiva sulle superfici delicate.

Conclusioni

Voto: 8,5/10

Xiaomi Roborock H6 non ci ha fatto sentire la mancanza del Dyson V11, anzi. È più leggero e un po’ più pratico da usare e costa la metà, risultando dunque più accessibile. Non possiamo parlare di un dispositivo economico, in quanto 350 euro sono pur sempre tanti, ma se state cercando una scopa elettrica che davvero possa sostituire il vostro vetusto aspirapolvere a traino, questa è una delle scelte da non sottovalutare.

Vittorio Pipia
Vittorio Pipia

Nato nel 1992 ho sempre avuto una grande passione per i motori e per la tecnologia, passioni che ho poi sempre coltivato fino a farle diventare parte del mio lavoro. Da circa 4 anni provo, analizzo diversi prodotti delle più svariate categorie, dall’intrattenimento audio-visivo fino agli elettrodomestici passando per la domotica. Analisi che condivido poi online in diversi modi, con...Leggi tutto

Scrivi un commento

Altri articoli che potrebbero interessarti

Dyson
Lifestyle 17 giugno 2020

Scope elettriche: le migliori alternative al Dyson V11

Gli aspirapolvere Dyson sono da anni il punto di riferimento per le pulizie casalinghe. Il Dyson V8, seguito successivamente dal Dyson V10 e poi dal Dyson V11, hanno rappresentato il punto di

guida acquisto pulitori a vapore
Lifestyle 31 maggio 2020

Potenza, pressione, temperatura: una guida per scegliere il giusto pulitore a vapore

L’impiego della forza vapore è uno dei punti cardine della produzione su larga scala fin dalla metà del XVIII secolo. Sebbene il successo del vapore si leghi a doppio filo alla rivoluzione

cambio armadio
Lifestyle 24 aprile 2020

Nuova stagione: come organizzare al meglio il cambio armadi

La primavera è ufficialmente arrivata e, anche se siamo ancora tutti costretti tra le mura domestiche a causa del decreto #iorestoacasa, dobbiamo cominciare a prendere atto che fa più caldo! Il momento