Sport 19 gennaio 2020

Buoni propositi per il 2020: fare più attività fisica

buoni propositi: fare ginnastica

Uno dei più comuni buoni propositi per ogni nuovo anno è quello di dedicare più tempo all’attività fisica e di fare più movimento, soprattutto dopo gli eccessi di pranzi, cenoni e ghiottonerie natalizie. Mantenere il proposito di iscriversi in palestra, di correre sul tapis roulant, di impegnarsi sulla cyclette o di andare tutti i giorni a correre al parco, però, non è così semplice e in molti finiscono per abbandonare gli allenamenti dopo poco tempo. Un sondaggio condotto recentemente negli Stati Uniti evidenziò come il 35% dei buoni propositi riguardassero proprio il miglioramento dello stato di forma ma che, dopo sei mesi, solo il 44% di quelle persone era riuscito a tener fede agli impegni presi a Capodanno.

Considerando quanto l’esercizio fisico sia importante come prevenzione primaria contro malattie e patologie anche gravi, dovremmo tutti dedicare maggiore impegno al mantenimento di questo buon proposito. Ecco dunque qualche consiglio affinché fare movimento regolare diventi parte della nostra routine, in modo naturale e senza stress.

Fare movimento divertendosi

Il primo consiglio è quello di scegliere un tipo di attività fisica che ci piace e ci diverte. Non esiste un esercizio perfetto per tutti e per tutte ma esiste l’esercizio giusto per ognuno di noi: soprattutto se dovete cominciare da zero, prendere il ritmo non sarà facile e lo sarà ancora meno se sceglierete un tipo di allenamento che trovate noioso e ripetitivo. Inutile iscrivervi in palestra se odiate stare al chiuso o fare un abbonamento in piscina se non amate bagnarvi: scegliete un’attività divertente per voi, che credete di poter portare avanti con costanza.

fare sport divertente

Andrà benissimo un corso di danza caraibico così come una passeggiata quotidiana a passo svelto o lezioni di tennis bisettimanali, l’importante è che aspettiate il momento di fare attività fisica con entusiasmo e non con angoscia! Questo è importante perché, se andare in palestra vi annoia, probabilmente smetterete dopo due settimane e perderete rapidamente la motivazione.

Tenete presente che i massimi benefici si ottengono con 150 minuti di attività moderata alla settimana (oppure con 75 minuti di esercizio intenso) e cominciate i vostri allenamenti!

Obiettivi realistici e concreti

Chi comincia a fare attività fisica da zero, tende ad essere molto generico su quello che vuole fare. Inutile promettersi di “andare a correre” o di “iscriversi in palestra”: gli obiettivi così indefiniti e generici ci fanno perdere nel vuoto mentre quelli specifici ci danno una strada concreta da percorrere. Impostate la routine settimanale includendo due o tre sessioni di sport nei momenti in cui siete certi di avere del tempo a disposizione: andare a correre per 20 minuti ogni lunedì e giovedì pomeriggio assume tutto un altro significato.

obiettivi realistici e concreti

Altrettanto importante è che questi obiettivi siano realistici e realizzabili. Se siete pigri e la sera tornate stanchi dal lavoro, meglio organizzare una piccola palestra in casa invece che fare un abbonamento: sistemando un tapis roulant o una cyclette in soggiorno avrete molte più occasioni di fare movimento. Insomma, siate realistici e siate concreti!

Progressi e incentivi

La nostra mente funziona in modo più semplice di quanto si pensi: per esempio, il meccanismo della ricompensa è un ottimo incentivo per non mollare gli allenamenti. Potete programmare una serie di premi da concedervi ad ogni obiettivo raggiunto oppure un rituale piacevole dopo ogni sessione di sport: un massaggio rigenerante, un passaggio dalla spa della palestra o semplicemente dieci minuti di relax con una tisana sono solo alcuni esempi di incentivi che vi aiuteranno ad allenarvi con più impegno. Se invece preferite prendervi un impegno economico, pagate in anticipo delle lezioni con un personal trainer oppure acquistate un paio di scarpe da running costose.

Un’altra tecnica efficace per gratificarsi e trovare la motivazione è quella di tenere traccia dei progressi fatti giorno dopo giorno. Con orologi sportivi e fitness tracker come Samsung Gear Sport o Fitbit Charge 3 oggi è veramente semplice monitorare l’attività quotidiana, anche quella che non è specificamente allenamento, per esempio camminare per andare a fare la spesa o fare le scale. Vedere il proprio impegno nero su bianco, gli obiettivi raggiunti e i traguardi sempre più vicini è una grandissima gratificazione e ci spinge a fare sempre meglio, innescando un meccanismo motivante molto potente.

cardiofrequenzimetro

Irene Bicchielli
Irene Bicchielli

Nata nel 1988 a Firenze, dove vive ancora oggi, ha da sempre uno smisurato amore per le parole. Ha imparato a leggere e a scrivere prima delle scuole elementari e da allora non ha più smesso: lettrice seriale con un'originale passione per i romanzi storici, ha frequentato il liceo classico e poi si è laureata in Scienze Politiche per diventare...Leggi tutto

Scrivi un commento

Altri articoli che potrebbero interessarti

come fare una palestra in giardino
Sport 17 aprile 2021

Come allestire una palestra outdoor nel giardino di casa

Con l'arrivo della bella stagione, in tanti sentono il bisogno di rimettersi in forma per la tanto attesa prova costume (anche se ancora non sappiamo che estate ci aspetta!). Inoltre, la primavera,

giornata mondiale dello sport
Sport 6 aprile 2021

Giornata Mondiale dello Sport, per una migliore coesione sociale

Oggi in tutto il mondo si celebra il valore e l'importanza dello sport per le nostre vite. La Giornata Mondiale dello Sport è stata istituita dalle Nazioni Unite il 23 agosto 2013

osservatorio sport a casa
Trend 2 marzo 2021

Osservatorio Trovaprezzi.it: home fitness, lo sport si sposta a casa

Trovaprezzi.it ha realizzato uno studio dedicato allo sport evidenziando come gli italiani nei lunghi mesi di lockdown - nonostante la chiusura prolungata di palestre, piscine e centri sportivi - non abbiano trascurato