Tech 18 maggio 2019

Recensione Huawei P Smart+, economico e solido

Huawei P Smart+

Huawei, che nel 2019 ha superato ufficialmente Apple e si prepara ad agguantare il primo posto nel mercato degli smartphone raggiungendo dunque anche Samsung, ha presentato il nuovo P Smart + 2019 da poco. Si tratta di un dispositivo che cerca di aggredire la fascia bassa, con tre fotocamere posteriori e un’esperienza che si può definire solida.

Il prezzo ufficiale? 259 euro, solo 10 euro in più rispetto al prezzo di listino del Huawei P Smart che abbiamo già recensito. I rivali non rimangono però a guardare, in primis Xiaomi che con il suo Redmi Note 7 aggredisce letteralmente questa fascia di prezzo, ma anche Samsung che con la serie M propone più alternative altrettanto valide.

Fotocamera, la vera novità

Voto: 8/10

Come detto nell’incipit, la vera novità del P Smart+ di Huawei rispetto al P Smart, è la presenza di un terzo modulo fotografico, rispetto alla doppia fotocamera del modello che va a sostituire. Il triplo sensore è costituito da un principale da 24 Megapixel con apertura f1.7, un secondo ultra-grandangolare da 16 megapixel e infine l’ultimo necessario per stabilire la profondità di campo, indispensabile per creare l’effetto sfocato meglio conosciuto come effetto bokeh.

Huawei P Smart+

Un comparto fotografico che consente di avere risultati ottimali durante il giorno, ma che vede qualche criticità di sera e in condizioni di scarsa luminosità. Certo la modalità notte aiuta, ma siamo ben lontani dalle prestazioni offerte da un top di gamma come il Huawei P30.

Abbiamo molto apprezzato l’obiettivo ultra-grandangolare, che consente di sfogare il proprio lato artistico per foto d’effetto. Nella parte anteriore c’è una sola fotocamera con risoluzione di 8 Megapixel. I risultati sono i medesimi: buone foto di giorno, meno durante la sera.

Software

Voto: 7,5/10

Lato software è presente l’ultima versione Android, ovvero la 9 Pie, con personalizzazione proprietaria Huawei EMUI 9, la medesima che ritroviamo sul P30 Pro per intenderci. Dunque, eredita anche buona parte delle funzioni. Sul retro è presente il sensore di impronte digitali per lo sblocco, sblocco che può essere effettuato anche tramite il volto. Quest’ultima funzione è precisa in condizioni di buona illuminazione, meno la sera. Dopotutto si basa sulla fotocamera frontale, non su un sistema ad hoc, come quello di scansione della retina.

Design

Voto: 8/10

La costruzione e il design di Huawei P Smart + 2019 sono praticamente identici a quelli del Huawei P Smart. La scocca è in policarbonato, disponibile nei colori Midnight Black e Starlight Blue, più bella a nostro parere. Dato il materiale scelto, non risulta scivoloso ma trattiene tanto sporco e ditate.

Huawei P Smart+

Gli angoli arrotondati ne favoriscono la presa, anche se l’uso con una mano risulta piuttosto difficoltoso. Tutti i pulsanti sono comodi da raggiungere, mentre il sensore biometrico può essere difficile da trovare soprattutto se avete le mani piccole.

Display

Voto: 7,5/10

Il display è un’unità da 6,2 pollici con tecnologia IPS e risoluzione di 2340 x 1080 pixel. Il rapporto di forma è l’ormai collaudato 19,5:9, esattamente come avviene sulla serie P30. La parte superiore è caratterizzata dalla presenza di un notch a goccia, che può essere nascosto tramite software.

La resa dei colori è buona, in linea con la fascia di prezzo, così come la visibilità sotto la luce del sole. I neri non sono assoluti e tendono un po’ al grigio. Nella parte inferiore della scocca è posizionato l’altoparlante e anche un jack aux da 3,5 millimetri.

Prestazioni

Voto: 7/10

A bordo del Huawei P Smart+ troviamo il Kirin 710, lo stesso processore montato anche su Huawei Mate 20 Lite, ma che in questo caso risulta un po’ sottotono. Colpa probabilmente dei 3GB di RAM che risultano un po’ pochi e che causano qualche rallentamento di tanto in tanto, soprattutto quando si richiedono le massime prestazioni.

Huawei P Smart+

Sono ovviamente casi sporadici, ma se usate spesso più applicazioni, o volete giocare, sappiate che probabilmente questo non il dispositivo più adatto. Nell’uso normale invece va più che bene. Alternando uso social, chat, qualche gioco 2D, navigazione, fruizione di contenuti multimediali, risulta un dispositivo tranquillamente utilizzabile.

Se inoltre desiderate un dispositivo che consenta di raggiungere fine giornata senza grossi problemi, questo è quello giusto. La batteria integrata permette di arrivare a 24 ore di utilizzo con il 20% di autonomia residua. Insomma, difficilmente sentirete il bisogno di caricarlo durante la giornata.

Conclusioni

Voto: 7,5/10

Huawei P Smart + 2019, è dunque un dispositivo che se la cava bene in quasi ogni aspetto, ma che soffre una concorrenza ben agguerrita. Lo Xiaomi Redmi Note 7, o lo stesso Galaxy M20 di Samsung, sono dispositivi che riescono a offrire un’esperienza d’uso un po’ più piacevole, ma anche l’Honor View 10 Lite dove il Kirin 710 raggiunge prestazioni migliori.

Huawei P Smart+

Il prezzo ufficiale di 259 euro è a nostro parere corretto per quanto offerto e la strategia del colosso cinese di offrire uno smartphone con un comparto fotografico molto buono, può rivelarsi vincente.

Certamente ha poco senso rinnovare un dispositivo come il P Smart con un nuovo modello nel giro di soli tre mesi. Avremmo preferito attendere maggiormente ma avere un dispositivo con NFC, USB-C e ricarica rapida, in modo da risultare ancora più competitivo.

Vittorio Pipia
Vittorio Pipia

Nato nel 1992 ho sempre avuto una grande passione per i motori e per la tecnologia, passioni che ho poi sempre coltivato fino a farle diventare parte del mio lavoro. Da circa 4 anni provo, analizzo diversi prodotti delle più svariate categorie, dall’intrattenimento audio-visivo fino agli elettrodomestici passando per la domotica. Analisi che condivido poi online in diversi modi, con...Leggi tutto

Scrivi un commento

Altri articoli che potrebbero interessarti

Galaxy S10+ Huawei P30 Pro OnePlus 7 Pro
Tech 2 giugno 2019

OnePlus 7 Pro Vs Samsung Galaxy S10 Plus Vs Huawei P30 Pro

La recente presentazione di OnePlus 7 Pro  ha reso ancora più difficile la scelta per chi vuole comprarsi uno smartphone top di gamma, ed è disposto a pagarne il prezzo ma non

Nuovo sistema operativo Huawei
Tech 23 maggio 2019

Huawei al lavoro su un nuovo sistema operativo?

Dopo la decisione di Google di sospendere la collaborazione con Huawei, scelta che comporta di fatto l’impossibilità da parte del colosso cinese di avere accesso al Play Store e a tutta la

Google Huawei
Tech 20 maggio 2019

Google sospende la collaborazione con Huawei

La firma dell’ordine esecutivo da parte del presidente americano Donald Trump pone al bando le forniture tecnologiche di Huawei e ZTE, in quanto metterebbero a rischio la sicurezza nazionale e di politica