Tech 15 giugno 2019

Apple, le altre novità del WWDC 2019

Apple quartier generale

Alcuni giorni fa Apple ha tenuto la tradizionale Worldwide Developer Conference (WWDC), la conferenza annuale dedicata agli sviluppatori. Come sempre la novità più importante è stata la presentazione di iOS 13, il sistema operativo dell’iPhone. A cui si è aggiunto iPadOS, cioè la versione del sistema operativo dedicata agli iPad. Ci sono tuttavia alcune piccole novità che meritano un po’ di attenzione.

iTunes chiude e diventa tre app diverse

Apple WWDC 2019

iTunes è stata per molti anni l’applicazione di riferimento per gestire i dispositivi Apple e la propria collezione multimediale. Con il tempo è diventato un programma molto complesso però, e molti utenti non lo amano particolarmente. Apple ha quindi deciso di mandare in pensione questa vecchia gloria, sostituendola con tre diverse app. Si tratta di Musica, Podcast e TV, una scelta che dovrebbe rendere più semplice gestire librerie multimediali sempre più ricche di contenuti.

Un Mac Pro con le ruote

Apple WWDC 2019

Apple ha presentato anche il nuovo Mac Pro, erede del modello di Mac Pro attuale che sarà in commercio verso la fine del 2019. Si tratta ancora una volta di un PC desktop potentissimo, indirizzato a professionisti con esigenze specifiche molto particolari, e per questo disposti a spendere.

Un dettaglio che ad alcuni potrebbe essere sfuggito è che, volendo, il nuovo Mac Pro si potrà avere con le ruote. Un accessorio che alcuni troveranno utile per spostare il computer da una parte dall’altra dell’ufficio, qualsiasi sia la ragione per cui vorreste fare una cosa del genere.

Apple Watch ha il suo App Store

Apple WWDC 2019

L’Apple Watch avrà finalmente un negozio di applicazioni specifico, utilizzabile direttamente dall’orologio marchiato Apple. Si tratta di una novità sostanziale, perché finora per aggiungere nuove app era obbligatorio avere un iPhone. Con il nuovo app store, invece, si apre alla possibilità (teorica per ora) si usare l’Apple Watch anche con uno smartphone Android.

iPad come secondo schermo per il Mac

Chi possiede un iPad spesso e volentieri ha anche un Mac. Gli utenti più esperti già oggi possono comprare applicazioni per trasformare il tablet in un secondo schermo da collegare al computer, sia esso un desktop o un MacBook. Con l’aggiornamento a MacOS Catalina, però, questa possibilità si integra nel sistema operativo ed è gratuita. E il tablet di Apple guadagna una nuova e utile funzione.

iPad, finalmente si possono usare le chiavette USB

Uno dei limiti più fastidiosi dell’iPad, oggi, è il fatto che non si può collegare una penna USB o un lettore di memory card, ed “esplorare” i file come su un PC o su Android. Ebbene, con l’arriva di iPadOS finalmente arriva anche questa possibilità, che molti attendono ormai da anni. Sarà necessario un cavo USB-C/USB-A, e poi si potranno spostare file comodamente.

Find My diventa più potente e più utile

Apple ha fuso l’applicazione “Trova i miei Amici” e quella “Trova il Mio Telefono”, e ora in grado di trovare i dispositivi anche se sono spenti oppure offline. Il sistema è piuttosto complesso, tecnologicamente raffinato; ma in parole povere si affida al Bluetooth e alla posizione dei dispositivi dei vostri contatti per trovare l’oggetto che avete smarrito. Come sempre, questo non significa che lo troverete di sicuro, ma è sicuramente un passo avanti!

HomePod, la radio non muore mai

Con il diffondersi dell’audio digitale si potrebbe pensare che la buona e vecchia radio abbia i giorni contati. In verità gode di ottima salute, e la maggior parte delle stazioni FM si sono adattate al mondo moderno, facendo streaming via Internet. Gli ascoltatori nel mondo sono ancora tanti, ed ecco perché Apple ha aggiunto al suo smart speaker HomePod la possibilità di ascoltare oltre centomila stazioni di tutto il mondo.

Sign in with Apple, concorrenza a Facebook e Google

Apple WWDC 2019

Con l’arrivo di iOS 13 tutte le applicazioni per iPhone e iPad dovranno obbligatoriamente offrire la possibilità di fare l’accesso tramite l’account Apple e la nuova funzione Sign in with Apple. Funziona come l’accesso con l’account Google o Facebook, ma il fatto che sarà integrato e obbligatorio nelle app significa che non saremo mai più obbligati a creare nuovi account per usare un’app, magari togliendola dopo dieci minuti perché non ci piace.

Apple Mappe si evolve

Le Mappe di Apple probabilmente non sono ancora al livello di quelle Google per funzioni offerte, completezza dei dati e qualità generale. L’azienda californiana però continua a lavorarci, e ora sta introducendo una visione della strada (Street View) piuttosto convincente, con tanto di rappresentazione 3D di alcune aree.

Valerio Porcu
Valerio Porcu

Classe 1976, ha studiato elettronica e letteratura, con una specializzazione in didattica delle lingue. Grazie all’unione della formazione tecnica con quella umanistica, ha sviluppato uno sguardo critico e attento, e la capacità di osservare con attenzione e distacco lo sviluppo tecnologico, sia per i grandi salti evolutivi sia per i piccoli oggetti di uso quotidiano. Uno sguardo maturo che sa...Leggi tutto

Scrivi un commento

Altri articoli che potrebbero interessarti

Apple MacBook Air
Tech 18 luglio 2019

Apple elimina il MacBook da 12 pollici e rinnova MacBook Pro e MacBook Air

Apple ha rinnovato di recente la sua linea di ultraportatili MacBook Air, con un ulteriore taglio di prezzo e un hardware più rinnovato, oltre che i MacBook Pro da 13 pollici, ma

iPhone 2020
Tech 12 luglio 2019

iPhone: in futuro TouchID sotto il display e niente FaceID?

L’analista Ming-Chi Kuo, da sempre vicino ad Apple quando si parla di previsioni future e rumors, ha da poco annunciato che l’azienda di Cupertino sarebbe pronta ad abbandonare il FaceID, soluzione introdotta

Tastiera MacBook
Tech 11 luglio 2019

Apple, nuova tastiera per i prossimi MacBook Air?

La tastiera integrata nei più recenti MacBook Air e MacBook Pro sembra non essere stata molto gradita dall’utenza. Il meccanismo a farfalla infatti, oltre ad offrire un’esperienza di scrittura diversa rispetto alle